BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

PUBBLICAZIONE DELLE OPERE

Si informa che è stato introdotto il nuovo sistema di presentazione delle opere. Gli autori che contribuiscono al sostegno del sito con il versamento minimo di 15 euro potranno presentare un’opera ogni 2 giorni. Tale beneficio ha durata annuale per cui durera' 12 mesi dalla data del versamento effettuato nel 2018 e fino al 31 dicembre di questo anno per coloro che hanno effettuato pagamenti di sostegno in precedenza. Il sito verrà comunque mantenuto gratuito con un limite di presentazione di un'opera ogni 5 giorni per tutti gli altri.

Il sistema ha due obiettivi precisi: evitare che qualche autore pubblichi, come avvenuto finora, opere senza il rispetto dei tempi previsti e introdurre un sistema che premi l’apporto economico degli autori che sostengono il sito attraverso le contribuzioni.

Non cerchiamo di certo fondi con finalità lucrative ma per rendere migliori servizi agli autori attraverso interventi tecnici al sito e per avviare altre iniziative progettate (incontri, premiazioni ed altro). Non è nel nostro stile insistere su tale punto per cui non rivolgeremo altri appelli visto che situazione ed obiettivi sono ora noti a tutti. Abbiamo preso comunque atto che sono molto pochi gli autori che hanno finora aderito.

CONTRIBUZIONI

La contribuzione minima è di 15,00 euro che può avvenire secondo le modalità più sotto descritte. Come già detto chi ha già versato un contributo di sostegno nel 2017 è esentato dal pagamento per il 2018.

Due le modalità opzionali di pagamento:

- ricarica carta POSTEPAY n. 4023 6009 4149 8935 (intestata a Martini Adriano MRTDRN38E06L424N). E' l'operazione meno onerosa perchè si può fare in posta esibendo carta d'identità e codice fiscale (costa 1 euro) oppure presso qualsiasi ricevitoria (costo 2 euro). SI DEVE IN QUESTO CASO COMUNICARE IL PAGAMENTO tramite messaggistica alla redazione o via mail a redazione@oggiscrivo.it PERCHE' DALL'ESTRATTO CONTO non ricaviamo il nome del versante,

OPPURE

- bonifico nel conto intestato a Martini Adriano IBAN IWBANK: IT67V 0308 301605 0000 0001 5662 che già funziona come conto del sito, sia per gli introiti che per i pagamenti. Come causale si può inserire qualsiasi dicitura (ad esempio contribuzione sito oggiscrivo). Il bonifico per chi ha un conto on line è in genere gratuito o quasi ma è più caro nelle ricevitorie on line. Il bonifico presso la propria banca costa in relazione alle condizioni pattuite. Abbiamo sempre la visibilità di chi effettua il pagamento per cui non occorrono in questo caso ricevute (le segnalazioni sono facoltative).

--------------------------------------

COMMENTI

Raccomandiamo di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.

Critiche a livello pubblico non devono essere fatte per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.

La Redazione

 
     
     
 

Le migliori opere del mese di MAGGIO 2018 sono risultate le seguenti:

(Nota) Modalità procedurali: i migliori racconti (tra un centinaio circa pubblicati) e le scritture creative (tra 20 / 30 circa pubblicate) vengono scelti dalla Redazione. La Redazione seleziona poi 20 tra le 650 / 700 poesie di ogni mese e le sottopone al voto di una giuria esterna integrata da alcuni autori resisi disponibili e da due esponenti della redazione che indicano cinque preferenze. Gli scrittori sono di numero inferiore rispetto ai poeti con la conseguenza che si ritrovano frequentemente gli stessi nominativi.

POESIE (elencazione casuale)

Alla fine di questa pioggia di Dario Menicucci
Corda che unisce di Patrizia Muttoni
Giaciglio dei giorni di Genoveffa Frau
Anno dopo anno di Giancarlo Albuccetti
Piccola me di Antonella Bertino

RACCONTI (elencazione casuale)

La valle incantata di Teresa Peluso
Sara di Marianna Santini
La mia amica Martina di Franca M

SCRITTURE CREATIVE (elencazione casuale)

Quando in tv cantavano Domenica è sempre domenica di Giovanni Pignalosa
Una volata da qui di Atrebor Atrebor
Le rivoluzioni di Ulisse di Glauco Ballantini

ATTESTATI: A coloro che lo richiedano, e questo vale sia per le poesie che per i racconti e scritture, spediremo un ATTESTATO del riconoscimento ottenuto. Gli interessati dovranno comunicarci nome, cognome ed indirizzo tramite mail a redazione@oggiscrivo.it o tramite messaggistica alla redazione.

Non necessariamente quelle elencate sono le opere migliori in senso assoluto perché non sono state considerate quelle degli autori già selezionati negli ultimi mesi.

TEMA DI SCRITTURA CREATIVA

Insistiamo ogni mese con delle nuove proposte per stimolare gli autori a partecipare al nostro LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA che abbiamo istituito perché siamo convinti che questo gioco invoglia a scrivere. Forse siamo uno dei pochi siti che percorrono questa strada. Coraggio quindi ... e buon divertimento.

Per il mese di GIUGNO 2018 il tema di scrittura creativa è il seguente: TEMA: scrivi un racconto che abbia questo tema e non necessariamente il titolo: "Quella estate meravigliosa"

La Redazione

 
     
     
 

INFORMAZIONI IN EVIDENZA

TEMPISTICA APPROVAZIONE OPERE

Poiché abbiamo notato che molti autori hanno la tendenza ad inserire le opere in tarda serata riproponiamo quelli che sono attualmente le fasce orarie di esame ed approvazione:
- ore 8 antimeridiane - ore 14 pomeridiane ed ore 20 serali. Da ciò si evince che tutte le opere che arriveranno dopo le ore 20 saranno visionate e pubblicate il mattino successivo.

APPARTENENZA DELLE OPERE

Per quanto superfluo si raccomanda di pubblicare opere proprie. Nel caso in cui dovessimo accorgerci che l'opera è stata copiata avviseremo l'autore e quindi elimineremo d'opera in questione. Al ripetersi dell'infrazione l'autore sarà allontanato dal sito.

VIRGOLETTE NEL TITOLO

Non inserire nel titolo le virgolette o apici e tanto meno altri simboli perché il programma li utilizza nelle codificazioni. La conseguenza è quella che sparisce completamente la visibilità del testo dell'opera. Questo avviene più frequentemente negli aforismi

PUBBLICAZIONE GIORNALIERA DELLE OPERE

Nell'interesse degli autori il sistema inibisce la pubblicazione di più di un’opera al giorno in modo da consentire ai lettori una lettura differenziata degli scritti. Qualcuno riesce tuttavia a vanificare il blocco inserito nel programma ed a proporre più di un'opera. In questi casi approviamo una sola opera e respingiamo le restanti

La Redazione

La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
 

Cavalco le onde della vita

Porto con me i segni del tempo, senza rimpianti
cavalco le onde della vita
come la prua di una barca che tocca
il cielo e poi giù senza perdere mai il sorriso.

Anche se Il vento soffia contr... (continua)


donato mineccia 19/06/2018 - 19:35
commenti 3 - Numero letture:38

Voto:
su 3 votanti


Alba marina

In quest'alba
di rosa vestita,
sto sull'orlo
d'un azzurro mare.
Come l'onde,
dal ritmo
della risacca,
mi lascio cullare.
Mentre un sole
ancora acerbo
timidamente germoglia
sull'orizzonte. ... (continua)

Loris Marcato 19/06/2018 - 19:22
commenti 2 - Numero letture:45

Voto:
su 2 votanti


L'ira di Lorenza

Seguito di “Martino e Lucilla nel luogo del misfatto”
Ogni mattina s'impegnava nella corsa e ne guadagnava in salute, un tonico dalle membra affaticate, ritornava in casa e irrorata aveva la mente di maggior brillantezza: sì che lo spirito di Lorenza era pien di fervore per tutta la giornata. Lei pure fu mia ( di Martino n.d.a.) compagna di classe, sempre, dalle elementari al liceo, e ammetto ... (continua)

Franco Tommaso 19/06/2018 - 19:21
commenti 0 - Numero letture:13

Voto:
su 0 votanti


La lettera

Quando l’atmosfera della casa si colorava di scuro e montagne d’ombra si appropriavano delle pareti, già di per se dai toni qualunque, ad ammazzare ogni istanza di luce, lei stava. Stava, come un vaso immobile ed inutile. Circondata dalla sua stessa mancanza di consapevolezza. Stava, come sta qualcuno che non ha niente, che possiede solo il vuoto. E lei aveva cercato di riempirlo questo vuoto, con... (continua)

Alessandro Pellei 19/06/2018 - 19:21
commenti 0 - Numero letture:29

Voto:
su 0 votanti



Padre Vostro

Padre vostro
che sei nei cieli
sarebbe buona abitudine
ti presentassi
ai tuoi fedeli
che la domenica
affollano la tua chiesa.
A tutta quella gente
che non si è ancora
arresa
negli ospedali
... (continua)

MastroPoeta 75 19/06/2018 - 17:20
commenti 2 - Numero letture:25

Voto:
su 2 votanti



A Nòtt

A’nòtt m’àccrèzz nù pènzìer
è te vèc còmm ir aier,
sènz n’òmbr e nu peccat
vìv st’ammòr dannàt,
à nòtt senzà dulùr è guaie
spièr can nu' pàss maie,
l’angèl sparèn e bott
cià accumpagnèn ... (continua)

Gennaro Caiazzo 19/06/2018 - 16:56
commenti 0 - Numero letture:13

Voto:
su 0 votanti


Quel sussurro

Un giorno del mese di luglio,
caldo torrido infernale.
Varcai un luogo,
fra alti ruderi,
un paio d'alberi,
spogliati secchi dal sole.
In una solitudine desertica
al quanto funesta
udivo i mi... (continua)

Salvatore Rastelli 19/06/2018 - 16:35
commenti 3 - Numero letture:37

Voto:
su 2 votanti



Quel sorriso

...è come il sole
che m'illumina
quando la sera
si fa scura
e scende la malinconia
dentro il cuore mio.
Quel sorriso
che apre con dolcezzza
è una carezza
che volteggia nell'aria
innares... (continua)

Margherita Pisano 19/06/2018 - 14:13
commenti 12 - Numero letture:141

Voto:
su 10 votanti


Nuovi aquiloni

Inutile è la scala verso il cielo:
non ho equilibrio per salirci su.

Eppure, vorrei raggiungere una quota,
un punto appena appena sufficiente
per colorare questa stanca pelle
di una tinta che... (continua)


Aurelio Zucchi 19/06/2018 - 12:27
commenti 4 - Numero letture:55

Voto:
su 3 votanti



Le magiche lucciole (filastrocca per bambini)

Quando il sole all'imbrunire
torna in mare e va a dormire
sopra i prati e le radure
spuntan magiche creature.

Sono fragili e graziose
delicate e silenziose
esserini sorprendenti
con i corpi ... (continua)


Dario Menicucci 19/06/2018 - 12:12
commenti 5 - Numero letture:163

Voto:
su 6 votanti



Quel taxi

Ah, quale bellezza, quale stupore!
Quel morbido tornare indietro
nel tempo, in uno spazio
fantastico e popolato solo da brividi ed emozioni,
quando… lei scende da un fiabesco taxi
bianco e dorato... (continua)

luciano rosario capaldo 19/06/2018 - 10:00
commenti 3 - Numero letture:42

Voto:
su 3 votanti



Si può dire grazie solo con le...

Si può dire grazie solo con le labbra,
con le labbra e gli occhi,
con le labbra, gli occhi, e le altre parti del corpo,
con le labbra, gli occhi, le altre parti del corpo, le emozioni e i sentiment... (continua)

GIOVANNI PIGNALOSA 19/06/2018 - 09:56
commenti 3 - Numero letture:38

Voto:
su 2 votanti



L'amante

La notte come il giorno
nasconde e riporta
alla luce i giorni
senza fine nè fini.
È un vagare tra l'ombra
e il sole la vita
ci immergiamo in spazi
d'aria di pensieri soffocati
li salviamo lasc... (continua)

nunzio mori 19/06/2018 - 02:10
commenti 1 - Numero letture:37

Voto:
su 1 votanti



Il morso della tarantola

Stille d'attesa sparse
a creare dipendenza.
Vogliosi morsi
a sorbire nettare
nella spregiudicata astuzia,
dolorosa quanto una spada intrisa di veleno.
Laerte uccise Amleto
ma tu piccola tar... (continua)

genoveffa frau 18/06/2018 - 23:44
commenti 3 - Numero letture:46

Voto:
su 3 votanti



L' INFELICITA' SIAMO NOI

L’infelicità è quando
finisce la complicità.
Quando ti ergi a giudice
e senza amore scruti
i miei capelli grigi.
Quando i tuoi occhi
mi osservano...
come se volessero
contare le mie rughe... (continua)

mirella narducci 18/06/2018 - 23:27
commenti 7 - Numero letture:109

Voto:
su 5 votanti



Buon compleanno

Auguri Francesco
me lo dico da me stesso
C’è da far la festa
ma non sono un gran profeta.
Su nel ciel con grandi botti,
migliorando di anno i conti.
Diciotto giugno
anche quest’anno
non im... (continua)

Francesco Cau 18/06/2018 - 23:22
commenti 6 - Numero letture:50

Voto:
su 3 votanti



E' nella supponenza, nella st

E' nella supponenza, nella stoltezza di chi si professa buono, è proprio li' che alberga la vera malvagità.


Nota: spesso, la differenza è talmente sottile da risultare impercettibile, ma il v... (continua)


laisa azzurra 18/06/2018 - 20:05
commenti 13 - Numero letture:187

Voto:
su 11 votanti



La prima estate al mare

La mia più bella estate me l'ha regalata Enrico. Dopo quella ne sono venute altre, tutte belle, ma la prima resterà la regina. Avevo diciannove anni e stavamo insieme nemmeno da un anno, eppure era come se ci fossimo conosciuti da sempre. Lui, col suo carattere estroverso, era riuscito a conquistare la fiducia di mio padre, fiducia che non aveva mai accordato a nessuno dei miei amici, sicché il ve... (continua)

Franca M. 18/06/2018 - 19:55
commenti 4 - Numero letture:72

Voto:
su 3 votanti



Faccia da Cereali

Un rumore sinistro, anzi un rumoraccio sulla destra dell'auto invita Giulia ad accostare vicino al marciapiede appena fuori dal paese. Aspetta pochi secondi seduta...
“No no no non mi dire che ho forato, ti prego no no!” scende gira intorno all'auto e la gomma appare appassita, ammosciata, dimenticata in frigo.
“Ho forato! Maremma...ora come faccio?”
Cellulare alla mano, telefona al marito
“Ca... (continua)

Grazia Giuliani 18/06/2018 - 18:08
commenti 12 - Numero letture:132

Voto:
su 6 votanti


LIBERTA'

Volano i miei pensieri
nell’azzurro cielo,
insieme ad un gabbiano
che in alto si libra,
il vento amico della libertà
li porta lontano,
poi dolcemente
li lascia cadere
in paesi dove la libertà... (continua)

giovanni benvenuto vavassori 18/06/2018 - 18:08
commenti 2 - Numero letture:28

Voto:
su 1 votanti


Falsi d'autore

Confondo col tramonto il mio ideale
quando l’arancia muore e sfiora il mare.

Ma è una truffa:
come faremo a fermarlo, il sole,
se è già fermo?

Mi piego dunque ai voleri del fato
eppure non... (continua)


andrea guidi 18/06/2018 - 18:06
commenti 6 - Numero letture:57

Voto:
su 3 votanti


Arrivi tu

Scorre veloce il tempo come fosse acqua sulla pelle in un temporale d'agosto.
Piove, e piove quando meno te lo aspetti
Quando c'è il sole e tu sorridi con tutti i denti.
Piove quando sembrava che i... (continua)

Andrea Meis 18/06/2018 - 16:48
commenti 4 - Numero letture:53

Voto:
su 3 votanti


Nostalgia amara

E va
Un altro giorno
L'ennesimo senza di te
Va via
Oltre le nuvole
Oltre lo spazio di noi
(di noi due)
Se c'è stato
O l'abbiam visto
Dimmelo te
Che te ne vai
Senza un addio
O un semplice ... (continua)

Visione Sonora 18/06/2018 - 14:57
commenti 2 - Numero letture:62

Voto:
su 1 votanti


Chiamatemi Aquila

Chiamatemi Aquila

Chiamatemi Aquila… e non per modo di dire. Perché è nelle vesti dell’imperioso rapace che avevo da sempre desiderato rinascere in un’altra vita, che poi, è solo un nuovo inizio di quella che mi porto dentro da quasi quarant’anni… Mettiamola così: nella prima parte della mia vita ero un bambino di pianura, che nella stagione calda se ne stava steso supino dentro un prato a guar... (continua)


vecchio scarpone 18/06/2018 - 14:37
commenti 0 - Numero letture:21

Voto:
su 0 votanti



I bisbigli del cuore

S'addentra l'anima mia
lungo sentieri di orme leggere
percorsi in quelle limpide giornate
dove tra noi aleggiavano
i discorsi più veri
intrecciati tra stradine
battute dal vento d'aprile
e amma... (continua)

Grazia Denaro 18/06/2018 - 12:12
commenti 10 - Numero letture:134

Voto:
su 7 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Piccola me

Voci di bambini impietosi, parole che graffiavano l'anima,
sguardi umilianti, specchi feroci.
Vergogna e voglia di sparire,
riempire di stoltezze voragini interne
 per poi vomitarle negando la ... (continua)

Antonella Bertino 04/05/2018 - 19:43
commenti 11 - Numero letture:226

Voto:
su 10 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  La valle incantata

La valle incantata

Tanti e tanti anni fa, viveva nella città di Caran ,un giovane ottomano di nome Aral. La sua era una vita serena e dedita all’agricoltura. La sua terra era governata da un sovrano, che non era mai contento di ciò che possedeva e ben presto iniziò la conquista dei territori vicini.
In seguito alle Crociate Cristiane, si combatterono “guerre per la fede” , contro gli infedeli. Allora molti musulmani e nomadi turchi , si arruolarono nell’esercito ottomano.
Anche Aral fu chiamato a combattere, perché, nella sua terra, tutti gli uomini erano Guerrieri. Furono guerre cruenti e Aral, mite di carattere, dovette assistere allo sterminio di intere popolazioni.
Intanto l’esercito turco, per conquistare l’occidente, sbarcò a Gallipoli.
Il posto era bello ed Aral stanco di tutte le crudeltà che aveva visto e subito. In una notte senza luna, riempite le bisacce dei suoi pochi averi, decise di tentare la fuga per la libertà. Scivolò attraverso l’accampamento e cammin... (continua)


Teresa Peluso 29/05/2018 - 11:47
commenti 4 - Numero letture:120

Voto:
su 1 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  Quando in tv cantavano Domenica è sempre domenica

Questa storia comincia di domenica e non poteva cominciare in un altro giorno. Credo che i migliori propositi si facciano di domenica. Credo che le guerre finiscano di domenica. Credo che Ulisse sia tornato di domenica.Domenica per me è sempre stata una giornata particolare.
La sveglia suona, non è squillo di tromba di chiamata al lavoro, è il suono che annuncia "oggi è domenica".
La stanza è in penombra, la luce filtra con discrezione, fa immaginare prati in fiore e cieli celesti.
Il pensiero, insieme al corpo, si lascia andare. Il tempo sembra fermarsi, l'istante non si ripete.Sorrido pensando che il tempo è solo mio.
All'improvviso, senza un perché, ho sussurrato "Domenica è sempre domenica". Il suono di queste parole ha avuto l'effetto della madeleine di Proust.La memoria involontaria ha evocato un ricordo lontano.Mi è sembrato di vedere Mario Riva, volto sorridente e mano destra tesa verso gli spettatori, mentre canta "domenica è sempre domenica",... (continua)

GIOVANNI PIGNALOSA 19/05/2018 - 10:11
commenti 6 - Numero letture:147

Voto:
su 4 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -