Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

della morte

Il maestro:
un signore attempato
che ogni giorno
ci chiama all’appello.


Ogni tanto qualcuno
si assenta
è scappato in giardino:
non ritorna tra i banchi.


Il maestro scrive il nome
sul registro di marmo
tra primule e viole, nel prato
lo conferma e promuove.




Share |


Opera scritta il 24/02/2016 - 22:51
Da Giuseppe Vecchi
Letta n.349 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Lucio,
è che non seguo spesso questo sito. La tua l'ho letta solo dopo il tuo commento.
Giuseppe

Giuseppe Vecchi 26/02/2016 - 21:24

--------------------------------------

HOLA GIUSEPPE Il mistero ci affascina ...anche se la morte la vediamo tutti i giorni sulla nostra terra, mi ha incuriosito come tu l'abbia fatta entrare in una scuola con un maestro che autografa lapidi....particolare! Gracias per aver gradito la mia "il diavolo e la morte" potevi lasciarmi un segno del tuo passaggio!? Ho notato che ho avuto un sacco di visite, ma ciò che mi gusta sono le vostre opinioni. Ok sarà per un altra volta Hola

Lucio Del Bono 25/02/2016 - 22:23

--------------------------------------

Ciao Lucio,
la morte è sempre un bell'argomento, carico di per se di spunti poetici, forse perchè dopo di lei non c'è più spazio per la poesia. Mi è piaciauta molto la tua Il diavolo e la morte.

Giuseppe Vecchi 25/02/2016 - 22:10

--------------------------------------

HOLA GIUSEPPE Povera categoria dei maestri....che dopo averci insegnato la vita ce la tolgono!? Già la morte non guarda in faccia a nessuno neanche ai maestri.

Lucio Del Bono 25/02/2016 - 11:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?