BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

Comunicato del 6 luglio 2016 (variazione regolamento del sito)
Si informa che è stato modificato il regolamento del sito con il seguente inserimento:
"E’ consentita la registrazione con pseudonimi ma nei limiti del decoro e della serietà. La Redazione si riserva pertanto di cancellare coloro che si registrano con dizioni che, a insindacabile giudizio della Redazione stessa, possono squalificare il sito. Questo, previo invito inascoltato a rifare la registrazione in modo corretto".

Comunicato del 4 maggio 2016 (valutazioni delle opere):
Anche se riteniamo che l’attribuzione del voto mediante stelline sia del tutto relativa (contano maggiormente i commenti), dobbiamo tener conto di recenti segnalazioni, da parte di alcuni autori, di valutazioni negative avvenute a quanto pare in malafede. Abbiamo compreso il loro disappunto e li abbiamo già informati che, sempre nel rispetto della privacy e dei giudizi, indagheremo su questi episodi attraverso l’individuazione dei malintenzionati con ricerche dei dati memorizzati nel sistema e che, in caso di comprovata irregolarità, adotteremo gli opportuni provvedimenti.
Non è una ricerca agevole ed è delicata perché è giusto rispettare la segretezza del voto e di giudizio ma è altrettanto giusto proteggere gli autori da persone che utilizzano lo strumento del voto in modo improprio. Così il nostro intervento sarà limitato ai casi in cui ravviseremo la lamentata malafede.
Il sistema adottato dobbiamo peraltro mantenerlo soprattutto per la scelta delle opere del mese perché ci consente da un lato di tener conto in qualche modo del parere degli autori e dall’altro ci evita di dover rileggere le opere pubblicate (cosa questa impossibile visto il gran numero delle opere pervenute).

Comunicato del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Comunicato del 15 marzo 2016 (commenti)
Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.


La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
  Sentimenti

Conosco la povertà che circonda il mondo,
nascosto da orrori e falsi ideali
conosco la fame e la voglia di amare,
il mondo ha molte facce e tanti confini,
la chiave è nascosta nei nostri cuori.
... (continua)

Luigi Berti 15/08/2017 - 12:04
commenti 1 - Numero letture:32

Voto:
su 0 votanti


Davanti a noi

Il vento sfoglia i cespiti come una donna una margherita.
È l’alba e il cielo è rossastro.
Un altro giorno passerà,
davanti a noi davanti a noi.

Chiese date alle fiamme e cortei frangiflutti
in... (continua)


Giulio Soro 15/08/2017 - 12:01
commenti 7 - Numero letture:64

Voto:
su 4 votanti



Pace a ferragosto

Sole bruciante
sulla mia pelle bianca.
Turisti ovunque,
almeno oggi...
Bambini, gente lieta,
cagnolini festosi
Musica e risate.
La fila al bar .
Mi rifugio in pineta,
un poco defilata
e... (continua)

Marilla Tramonto 15/08/2017 - 11:32
commenti 8 - Numero letture:88

Voto:
su 5 votanti



SENTO LE TUE CAREZZE MAMMA

SENTO LE TUE CAREZZE MAMMA
Cosa ricorderò di te mia dolce mamma
i miei occhi vedranno la tua luce per sempre,
nel cuore porto ancora il tuo dolore,
nella mente la disperazione di mio padre.
... (continua)

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL'AMORE 15/08/2017 - 10:29
commenti 11 - Numero letture:111

Voto:
su 5 votanti


Evanescente

Eleganti e imprevedibili
esoteriche espressioni
si elevano nell'etere
in un eterno estendersi
di eventi
Edonista essenzialmente
sono come un eremita
estremista dell'esistere
estenuato dagl... (continua)

Ferruccio Frontini 15/08/2017 - 08:01
commenti 1 - Numero letture:38

Voto:
su 1 votanti


Lontano

Anche tu mi hai lasciato,
solo, come un cane
a bordo strada abbandonato:
gli occhi languidi,
bagnati di lacrime amare
ti vengono cercare
mentre l'auto scompare piano.
Così mi resta solo
un asp... (continua)

Matteo Simeone 15/08/2017 - 02:10
commenti 2 - Numero letture:30

Voto:
su 1 votanti


...IL SAPORE DEL CAOS

Se incontra il caso questo destino
lascia in me un ricordo vago e sfocato
pur se il pensiero ancora provo e affino
mi ritrovo vuoto e disorientato
mi perdo molto più quando mi trovo
mi perdo molt... (continua)

Emmanuele Marchese 14/08/2017 - 19:46
commenti 0 - Numero letture:42

Voto:
su 0 votanti


Polvere

Il tempo
ruba la polvere
ai miei passi.
Corro... corro,
verso l'infinito
e non vedo
più la scia.
Ho le scarpe
piene di polvere
ma l'eternità...
è solo un prato verde!... (continua)

Loris Marcato 14/08/2017 - 18:16
commenti 4 - Numero letture:66

Voto:
su 3 votanti


La Ragazza Dai Capelli Rossi - recensione

È una casa signorile nell'America di fine '800. Gli abitanti, una piccola famiglia, padre, madre e figlia adolescente, e due domestiche. Gente normale, tranquilla. Eppure, qualcuno, non si sa chi e perché, sorveglia gli altri. Una faccenda davvero fastidiosa. Da subito, si sa che non è la cuoca. Poi si scopre che non è la cameriera, e che non è neppure la piccola. Infine, la spiona viene individua... (continua)

Giuseppe Bauleo 14/08/2017 - 17:57
commenti 0 - Numero letture:30

Voto:
su 0 votanti


E RITORNO AL PASSATO

In questo preciso istante,
non sono piu' presente;
sono distante.
E ritorno al passato:
da questo mondo mi sento frastornato.
E mi riapproprio del mio vissuto;
di quello che avevo
tralasciato:... (continua)

francesco la mantia 14/08/2017 - 17:48
commenti 2 - Numero letture:49

Voto:
su 1 votanti


Stupido amore

Posso solo guardarti da lontano,
ammirarti e nel frattempo immaginare
istanti di vita accanto a te.
Non posso abbracciarti o stringerti o accarezzarti,ti amo ma non posso dirtelo. Sono il lupo catt... (continua)

Andrea Svetti 14/08/2017 - 15:43
commenti 0 - Numero letture:23

Voto:
su 0 votanti


Le mie teorie

Faccio teorie che possono andare bene, che fanno collegamenti intelligenti e traggono conclusioni convincenti ma poi, quando si tratta di praticare ciò su cui ho fantasticato, faccio cose assurde.
Lotto per qualcosa, faccio cose strane e dolorose per mostrarmi interessata a quella cosa, in grado di tranquillizzarmi, ma quando questa finalmente si accorge del mio bisogno e mi corre incontro, io m... (continua)

Rajaa Sarboub 14/08/2017 - 14:04
commenti 2 - Numero letture:44

Voto:
su 0 votanti



La poesia non dev'essere logi...

La poesia non dev'essere logica
Perché se troppa mente vi si pone
Viene meno il significato effettivo.... (continua)

Dalita Cacace 14/08/2017 - 14:02
commenti 5 - Numero letture:59

Voto:
su 3 votanti


SENZA AMORE

Già l'amore

diesel, cherosene
idrogeno o benzina

motore di vita.

Fantasia, singhiozzante
importante funzioni
mai spento

spento ... è dolore... (continua)


Wilobi . 14/08/2017 - 13:48
commenti 7 - Numero letture:87

Voto:
su 5 votanti



ALMENO

Ci fosse almeno un modo, un modo solo
per azzerare dei pensieri il flusso,
ma forse è chieder troppo, è troppo lusso
quando la fantasia poi prende il volo

e ti costringe a vivere il presente,
u... (continua)


enio2 orsuni 14/08/2017 - 13:04
commenti 7 - Numero letture:59

Voto:
su 5 votanti


BUGIARDO SORRISO

Oggi
le nuvole
le lascio al cielo e
al vento ludico
che le trastulli
nel loro cangiante volo.
Oggi
voglio che la mia mente
sia sgombra
di ogni tuo pensiero,
impalpabile ed ovattata,
dove ... (continua)

antonio girardi 14/08/2017 - 09:30
commenti 8 - Numero letture:97

Voto:
su 2 votanti


Sorriso amaro

Sorriso amaro

Una frase d'amore sussurrata,
con la tua voce dolce e appassionata...
In quale tempo
infinitamente lontano
l'ho ascoltata?
Ora il dolore
mi attanaglia il cuore
ed il sogno...
... (continua)


Teresa Peluso 14/08/2017 - 09:24
commenti 8 - Numero letture:77

Voto:
su 5 votanti


Forse,ti amo.

E le foglie scricchiolano
così,come anche il mio cuore
abbandonato alle raffiche del vento,
un vento ostile
che a tratti somiglia alla vita.
Una vita piena di gioie e di dolori,
una vita piena d... (continua)

Simone Grillante 14/08/2017 - 08:38
commenti 2 - Numero letture:35

Voto:
su 0 votanti



Bang… Bang… Bang…

(Dello stesso autore. Tratto dal libro “Filastrocche magiche e disincantate con dipinti e personaggi d’autore”. Ediz. Youcanprint self publishing. Settembre 2015)

C’era una volta un bimbo strano
che giocava pur senza un giocattolo, senza una pistola
e nemmeno un vero fucile
ma faceva davvero tanto chiasso in quel cortile.

La fucilata la urlava con la bocca.
Sparava in ogni dove, in aria... (continua)


Vincenzo Scuderi 14/08/2017 - 08:29
commenti 1 - Numero letture:30

Voto:
su 0 votanti


Credevo. E poi...

Mi ero illuso
poi mi son ripreso.
Sono caduto
poi mi son rialzato.
Ho pianto tanto
e poi ho scherzato.
Credevo di aver vinto
ma invece mi ero arreso.... (continua)

Matteo Bodon 14/08/2017 - 00:57
commenti 2 - Numero letture:25

Voto:
su 0 votanti


L'aquilone

Una gita campestre un bel giorno solare,al riparo delle verdi fronde osservo la maestosità del cielo, le sue luci i bei colori orche' appaiono le nuvole giocando si rincorrono,
velati lembi qual piume bianche aleggiano e cambiando sembianze svaniscono tra le spire del vento.
Un pensiero mi balena nella mente, certo noi quaggiù al cospetto della natura e della sua potenza siamo piccoli granelli u... (continua)

giuliana marinetti 14/08/2017 - 00:11
commenti 1 - Numero letture:35

Voto:
su 0 votanti


Vien la pioggia d'agosto

Cade la pioggia d'agosto
che bagna prepotente il tuo volto onesto,
come lacrime d'un pianto improvviso
vien giù forte e irruente senza preavviso.
È profumata, trasparente,
la senti arrivare i... (continua)

Marco Giuseppe Vito 13/08/2017 - 23:48
commenti 1 - Numero letture:20

Voto:
su 0 votanti



L'amicizia I veri amici so...

L'amicizia

I veri amici sono coloro che hanno sempre gratitudine verso di te.
I falsi amici, invece, mirano al proprio tornaconto personale e sono sempre interessati ai fatti tuoi, ma mai per aiut... (continua)


Graziana Bonavero 13/08/2017 - 19:25
commenti 5 - Numero letture:51

Voto:
su 2 votanti


Cara mamma....

Sono tanti anni che sei andata via, mamma, ma io lo ricordo come fosse ieri. Era una giornata come oggi, scura, ventilata, quasi l'atmosfera sentisse il lutto che entrava nel mio animo. Te ne andasti in silenzio, quasi in punta di piedi, per non disturbare nessuno. Non hai mai voluto dare fastidio a nessuno, neanche a me che ero tua figlia e che, anche se non te lo dicevo, ti amavo tanto. ... (continua)

Annamaria Palermo 13/08/2017 - 17:35
commenti 3 - Numero letture:51

Voto:
su 2 votanti



IL PIANTO DELLA LUNA

In questa notte
l’astro d’argento
mi guarda nel cuore.
Lei che tante notti
mi ha visto amante
scaldarmi e languire
sotto il suo rigido sguardo.
Ora mi vede mesta addolorata
mentre lei in quel ... (continua)

mirella narducci 13/08/2017 - 13:19
commenti 5 - Numero letture:129

Voto:
su 3 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Essere.

Nasciamo piangendo,
Cresciamo,
Inseguendo il vento.
Amiamo con tenera ferocia
Consumiamo il tempo
Buttandolo sul fondo di un bicchiere,
Sperperiamo ogni cosa
Ci lamentiamo,
Gridiamo,
Ridiam... (continua)

Gianluca Di Pinto 24/07/2017 - 08:48
commenti 3 - Numero letture:165

Voto:
su 4 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  GLI AZZURRI DELL\'ISOLA

Stare in silenzio a guardare il mare di quest'isola è perdere tutte le proprie difese, è sentire tutta la tua fragilità uscire allo scoperto, è sentire che non sei più nessuno e che non appartieni più a nessuno.
Sei sola, desolatamente sola, senza più alibi, davanti alla sconfinata distesa blu che ascolta. Ascolta le tue sofferenze, le tue preghiere, i tuoi pianti nascosti, o forse qualche gioia trattenuta...
Ascolta senza parlare, senza giudicare.
E tu stai lì immobile, fissando quell'acqua, desiderando che ti venga addosso, e fissando il cielo finché non ti cade addosso.
Vorresti entrare e chiudere gli occhi, respirare l'acqua con tutta l'anima, lasciarti portare via, chissà dove, via lontano, in alto o sul fondo, diventare parte di quel mare che senti tuo, che senti essere dentro di te da sempre.
Guardare l'acqua turchese, azzurra, celeste, smeraldina, bianca, blu e poi ancora azzurra e verde, e poi ancora turchese, e poi ricominciare a bere con gli occhi quella immensa varie... (continua)

Patrizia Bortolini 06/07/2017 - 23:13
commenti 13 - Numero letture:211

Voto:
su 6 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  UN DETECTIVE IN GONNELLA

Chi è Gabriele Carlini? Un medico ora in pensione, aveva fatto parte di un ekip di medici all’ospedale psichiatrico della sua regione. Oggi non ci sono più i manicomi, la legge li ha aboliti, ma lui ne ricordava i drammi che avvenivano in quel luogo di dolore. I pazienti per lo più poveri cristi, soli e abbandonati dalle famiglie subivano prove tremende. Nel tentativo di curarli venivano sottoposti a esperimenti medici che a volte peggioravano la malattia.Il dott.Carlini era fuori, in pensione, trascorreva le sue giornate in tranquillità, aveva messo il camice bianco al chiodo. Voleva godersi il resto dei suoi giorni con la sua gatta Esmeralda (micia dagli occhi verdi). A ricordargli il passato era la vicina di casa, nel suo stesso pianerottolo, una giovane infermiera tirocinante, conosciuta all’ospedale, non l’aveva più vista ma ironia della sorte aveva scoperto che abitava nella sua stessa palazzina. Si chiamava Rita, una ragazza molto sveglia, che aveva verso di lui un atteggiamento... (continua)

mirella narducci 06/07/2017 - 00:20
commenti 10 - Numero letture:223

Voto:
su 7 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -