BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

Comunicato del 6 luglio 2016 (variazione regolamento del sito)
Si informa che è stato modificato il regolamento del sito con il seguente inserimento:
"E’ consentita la registrazione con pseudonimi ma nei limiti del decoro e della serietà. La Redazione si riserva pertanto di cancellare coloro che si registrano con dizioni che, a insindacabile giudizio della Redazione stessa, possono squalificare il sito. Questo, previo invito inascoltato a rifare la registrazione in modo corretto".

Comunicato del 4 maggio 2016 (valutazioni delle opere):
Anche se riteniamo che l’attribuzione del voto mediante stelline sia del tutto relativa (contano maggiormente i commenti), dobbiamo tener conto di recenti segnalazioni, da parte di alcuni autori, di valutazioni negative avvenute a quanto pare in malafede. Abbiamo compreso il loro disappunto e li abbiamo già informati che, sempre nel rispetto della privacy e dei giudizi, indagheremo su questi episodi attraverso l’individuazione dei malintenzionati con ricerche dei dati memorizzati nel sistema e che, in caso di comprovata irregolarità, adotteremo gli opportuni provvedimenti.
Non è una ricerca agevole ed è delicata perché è giusto rispettare la segretezza del voto e di giudizio ma è altrettanto giusto proteggere gli autori da persone che utilizzano lo strumento del voto in modo improprio. Così il nostro intervento sarà limitato ai casi in cui ravviseremo la lamentata malafede.
Il sistema adottato dobbiamo peraltro mantenerlo soprattutto per la scelta delle opere del mese perché ci consente da un lato di tener conto in qualche modo del parere degli autori e dall’altro ci evita di dover rileggere le opere pubblicate (cosa questa impossibile visto il gran numero delle opere pervenute).

Comunicato del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Comunicato del 15 marzo 2016 (commenti)
Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.


La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
  Quel venticello

Quel venticello
riscaldava ancora
non la abbandonò
non spense
la fiamma
che appariva innocua
Il sole l'aspettava
e stretta tra le sue braccia
i ricordi tornarono al suo posto
Leggera come una... (continua)

MARIA ANGELA CAROSIA 18/04/2018 - 10:13
commenti 5 - Numero letture:56

Voto:
su 5 votanti



Gli strani animali della Toscana (per sorridere)

Ce ne sono di animali
divertenti e un po' speciali
qualche specie buffa e strana
vive solo qui in Toscana.

A Firenze e intorno a Prato
c'è un coniglio cotonato
che si agghinda con un fiore
tr... (continua)


Dario Menicucci 18/04/2018 - 06:58
commenti 8 - Numero letture:111

Voto:
su 5 votanti


Non servono parole

Ti vedo sola e tremante li fuori
che bussi inerme ai miei pensieri.
Non temere, entra nel mio cuore,
nel tuo mondo tira vento,
si, dico a te... a te che stai leggendo.
Lo so, è la stagione de... (continua)

Marco Giuseppe Vito 18/04/2018 - 05:09
commenti 0 - Numero letture:21

Voto:
su 0 votanti


Insonnia

Appena sotto il cuore,
c'è il deposito di "quello che non va",
apre alle quattro del mattino
ed ogni volta per il rumore
non chiudo occhio,
corro a vedere cosa succede, un casino,
il mio casino.
...E niente,
avevo dimenticato, un'altra volta,
di chiudere a chiave!
#Gaesheep... (continua)

Gaetano Pecoraro 18/04/2018 - 00:48
commenti 0 - Numero letture:37

Voto:
su 0 votanti


Purtroppo non è possibile trap...

Purtroppo non è possibile trapiantare il cervello umano,
ma si potrebbe tentare il trapianto con il cervello di un animale,

e qualora diventasse possibile, di sicuro tante persone ne potrebbero ... (continua)


Gaetano Barcellona 18/04/2018 - 00:47
commenti 2 - Numero letture:27

Voto:
su 2 votanti



OGNUNO IL SUO MESTIERE

La fragilità di
questa gestione, non porta
mai la famiglia a destinazione;
il governo non è capace di farsi
propria, quell’autonomia con
l’Europa.

Se non si
lavora non si guadagna,
la nostra... (continua)


Gaetano Lentini 17/04/2018 - 20:48
commenti 0 - Numero letture:41

Voto:
su 0 votanti


Ciò che voglio.

l'inafferrabilità
Di ciò che voglio
L'inaccettabilità
Del mio orgoglio
Passa un altro giorno
È di nuovo il tramonto.... (continua)

Hope Duran 17/04/2018 - 19:14
commenti 3 - Numero letture:50

Voto:
su 2 votanti


ciò trovo nel vagare

Nei sentieri oltre la mia coscienza,
ciò trovo nel vagare,
un fato nuovo e senza miti vani.
Ordino il pensiero senza disfare
ciò che con queste mani
non ne posso provare la presenza.
Che vive ne... (continua)

Emmanuele Marchese 17/04/2018 - 15:01
commenti 0 - Numero letture:46

Voto:
su 1 votanti


Lettera ad Alex

Caro Alex,come stai?
Non ho tue notizie neanche per sentito dire.
E' pure logico non averne dato i nostri trascorsi.. ma tutto questo non mi impedisce di pensarti .
Quando il sole primaverile fa il suo dovere mi dedico con entusiasmo alle cose che amo e alla mia famiglia...ne avevo bisogno.Per un tempo indefinito ho pensato di non poter tornare piu' ad essere me stessa.Forse....mi avvicino al... (continua)

Leida M 17/04/2018 - 14:42
commenti 0 - Numero letture:63

Voto:
su 1 votanti



TU LE STAGIONI E IL TEMPO

Ti aspettavo...
Stagioni son trascorse
inverni e primavere.
Quante notti
sono stata sveglia
sognando il tuo volto.
Il brusio del mare
mi ha cullato fino ad oggi.
I fiocchi di neve
si sono sci... (continua)

mirella narducci 17/04/2018 - 12:32
commenti 14 - Numero letture:171

Voto:
su 12 votanti


che importa

Che importa se non ti potrà sentire?
Tu raccontale lo stesso la favola che hai modellato
impastando sabbia nera e respiri umidi,
raggi di polvere e tamburelli di pioggia,
vento d’ali e crepitii d... (continua)

Roberto L 17/04/2018 - 11:48
commenti 11 - Numero letture:144

Voto:
su 5 votanti


Il Perché

Un comprendere
che il sentiero supera

dove luce
più non s'irradia,

stregati diritti
e doveri ammaccati

luogo di vento
... sempre contrario,

di società
in palese contrasto.

A servi... (continua)


Wilobi . 17/04/2018 - 08:35
commenti 2 - Numero letture:57

Voto:
su 2 votanti


Lacrima d'amore

Eri in me nascosta con la speranza di non dover uscire.

Poi all'improvviso sei apparsa sul mio ... (continua)


Massimo Tovagli 17/04/2018 - 07:21
commenti 3 - Numero letture:69

Voto:
su 4 votanti


Profilo migliore

Fatto
sfatto
comunque resto intatto.
Pensiero sempre attento
pulito
ordinato
nonostante tutto.

Lucido e presente
anche quando sembro assente
anche quando invece vorrei solo cadere..
..las... (continua)


arkom freeflight 17/04/2018 - 02:56
commenti 0 - Numero letture:25

Voto:
su 0 votanti



UNA NOTTE FORSE...

Muta è la periferia,
 in questa notte d' Aprile.
Profumi nell'aria,
son le tracce d'un sogno.
Le vedo filtrare

nei tuoi occhi sopiti,
tracciarti un romanzo
di voli e concerti.

Quei neri... (continua)


Damiano Gasperini 17/04/2018 - 01:32
commenti 1 - Numero letture:48

Voto:
su 2 votanti


IL COLORE DELLE FAVOLE

Vivere il dolore
Con gli occhi che consumano
Nel giorno


Viverlo guardando quelle rondini
Di cui il volo è basso e incerto
Nella pioggia che picchia sul terreno.


Oggi io vivo di espe... (continua)


Mirko Faes 17/04/2018 - 00:55
commenti 1 - Numero letture:76

Voto:
su 2 votanti


Via vai

Un amore che passa
Un amore che resta
Quante emozioni
in questo va e vieni...
Un passero solitario
Un va pensiero.
Un gondoliere,
sul Canal Grande.
Una nuvola nera,
nel cielo si espande.
Ed ... (continua)

francesco la mantia 17/04/2018 - 00:44
commenti 0 - Numero letture:40

Voto:
su 0 votanti


Ho visto anni passare veloci ...

Ho visto anni passare veloci
Come se il tempo
Fosse solo un ricordo,
Come se l`esistenza
Fosse solo un sogno.... (continua)

Alex Costantin 16/04/2018 - 23:01
commenti 1 - Numero letture:71

Voto:
su 2 votanti


Tu sei la primavera

Tu sei la primavera,
appassire dei pensieri freddi
e rinascita della bellezza.
Tu sei la primavera,
timido sole sulla pelle,
e il rimarginarsi delle ferite.
Tu sei la primavera
della mia anima.... (continua)

Alessandro Antonelli 16/04/2018 - 19:51
commenti 2 - Numero letture:51

Voto:
su 2 votanti


Ricordi 2

Ricordi d'amore...
ricordi di sogni..
Ricordi di gesti,
promesse e parole...
di tutta una vita
racchiusa nel cuore.
Ricordi8 di gioia,
ricordi di pianto,
vissuti in silenzio...
io e te soltan... (continua)

Teresa Peluso 16/04/2018 - 19:46
commenti 8 - Numero letture:71

Voto:
su 3 votanti



A volte... non legarsi al can...

A volte...
non legarsi al canto delle sirene...
vuol dire vivere.... (continua)

Grazia Giuliani 16/04/2018 - 19:38
commenti 12 - Numero letture:117

Voto:
su 9 votanti



Angelo della Notte.

Ali Dorate
d'Incenso profumate,
hai molteplice candor
ma splendi come un guerriero alato,
di tutte le forze armato.
Sai combatter con amor,
il demonio e il suo Oscuro binomio.
Sai essere giusto... (continua)

Paolo Ciraolo 16/04/2018 - 19:09
commenti 7 - Numero letture:78

Voto:
su 6 votanti



Buongiorno

Buongiorno a te che ti ergi vilmente nel vuoto delle ombre dorate e, fissandomi da torri d’avorio malferme cosparse di pece, mi vedi senza guardarmi.
Buongiorno a te, servile vassallo del tuo demone insulso, algida mente che riempie il suo miserabile tempo di fragorosi silenzi e sordidi inganni per celebrare il suo ego stantio e celarlo alla bianca luce del sole.
Un solo buon giorno possa Iddio... (continua)

Nando Silvestri 16/04/2018 - 19:04
commenti 2 - Numero letture:75

Voto:
su 1 votanti


La forza degli alberi

Hanno tutta la linfa dell'anima
protesa al cielo
e gambe imprigionate al suolo;
mille dita verdi salutano il vento
la pioggia
il sole
mi insegnano a resistere alle tempeste
che scuotono i più r... (continua)

Alberto Vannucchi 16/04/2018 - 17:56
commenti 1 - Numero letture:37

Voto:
su 0 votanti


Non puoi generare sulla tavolo...

Non puoi generare sulla tavolozza della vita le rime del dolore, se prima non le hai vissute nell'anima!... (continua)

Laura Lapietra 16/04/2018 - 16:55
commenti 2 - Numero letture:53

Voto:
su 3 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  No

No

No
Non voglio essere
il tuo gioco, il tuo trastullo..
Ho anch'io un cervello,
che non nascondo sotto un cappello
Bella, docile, delicata
Ho anch'io le mie ire..
ho Delle speranze..
Perci... (continua)


Teresa Peluso 10/03/2018 - 19:01
commenti 9 - Numero letture:189

Voto:
su 6 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  Racconti del mare tra sogno e realtà.

Era notte fonda, il tempo era rigido, il cielo divenne cupo, non c’era neanche una stella ed anche la luna si andò a coricare.
D’improvviso rimasi con l’auto in panne, la zona era senza copertura di segnale telefonico, optai d’inoltrarmi a piedi per la via in cerca di aiuto, quando mi ritrovai ad un tratto dinanzi al mare.
Decisi di adagiarmi su uno scoglio per riposarmi un attimo, ascoltando le dolci note dell’eco del mare, quando dal cielo iniziarono a farsi largo fulmini e saette oltre a una leggera pioggerellina.
Mi alzai per andar via, alla ricerca di un riparo ma persi l’equilibrio precipitando negli abissi.
Le onde sussurravano dolci melodie e mi cullavano come una dolce ninna nanna, facendomi sentire una sensazione di liberazione, come stessi staccando la spina dal mondo.
La voce era sempre più ammaliatrice fino a diventare incantatrice, mormorando un suono prolungato, ma gradevole per poi manifestarsi in una figura molto sensuale, sembrava una sirena, anzi di più direi, u... (continua)

Paolo Perrone 16/03/2018 - 12:05
commenti 10 - Numero letture:282

Voto:
su 6 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  UNO STRANO INCIDENTE

II telefono suonò poco prima della mezzanotte. Il dottor Davide Mari e sua moglie Claudia stavano dormendo. Aveva cominciato a soffiare un vento teso, freddo, piovigginava. La donna dormiva sdraiata sul fianco sinistro. Ci vollero tre squilli prima che aprisse gli occhi. Suo marito russava. Si mise a sedere sui cuscini. Ancora assonnata, allungò una mano verso il comodino, cercando a tentoni la cornetta, la stanza era immersa nel buio. Con l'altra mano, cercava di scrollare il marito, acché si svegliasse.
«P-pronto?» Rispose con la voce impastata.
«Signora, chiamo dall'ospedale, suo marito è lì? C'è stata un emergenza...» Claudia, continuava a scuotere il marito, che aprì un occhio.
«Sì..sì...eccolo...» Gli porse la cornetta, senza troppi riguardi. Malgrado gli anni passati insieme, non si era abituata alla professione del marito, e le pesava essere svegliata di notte. Lo vide, annuire e impallidire, mentre passava da una specie di dormiveglia, ad uno stato di allerta. Scostò le cop... (continua)

Marirosa Tomaselli 29/03/2018 - 12:43
commenti 2 - Numero letture:109

Voto:
su 2 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -