Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lacrime inopportune

Si apre il cielo, come uno schiamazzo,
e tu resti lì con la faccia imbronciata.
Quello che è successo ti ha segnato per sempre
e ancora adesso versi lacrime inopportune.


Sulla battigia le orme dei tuoi piedi non rimangono più d’un secondo,
e il tuo camminare ciondolante segue il corso del vento
Ancora per quanto aspetterai che il mare si ritiri.
E ancora adesso versi lacrime inopportune.


Mi sono messo una giacca leggera su dei pantaloni di lino,
volevo forse far colpo su di te.
Ma ormai tutto è vano,
e tu sei diventata un muro.


Ho ancora molto tempo per mostrarti quanto io t’amo,
e lo userò appropriatamente.
Di questo ci puoi giurare,
mentre il mare porta vie le tue orme.


Vieni con me, risaliamo su per la spiaggia,
dietro la pineta.
Staremo assieme per un po’
o almeno ci proveremo.


Io non conosco i tuoi segreti e i tuoi antri più nascosti.
Deve esserci parecchia cianfrusaglia da quelle parti.
Però conosco te e più ti conosco più t’amo.
E ancora adesso versi lacrime inopportune.



Share |


Poesia scritta il 09/08/2017 - 20:18
Da Giulio Soro
Letta n.83 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Molto bella...ma non saranno mai lacrime inopportune, ogni goccia è un mare di emozioni! Bravo Giulio

margherita pisano 11/08/2017 - 10:21

--------------------------------------

Veramente bella.

antonio girardi 10/08/2017 - 16:26

--------------------------------------

Sentito quanto lecito decanto.
Lieto meriggio
*****

Rocco Michele LETTINI 10/08/2017 - 15:37

--------------------------------------

molto bella ,ciao Giulio

andrea sergi 10/08/2017 - 07:50

--------------------------------------

E tu asciugale allora! ☺

Salvatore Armando Cipriano 09/08/2017 - 23:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?