Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L 'isola

L isola



Una lingua s 'affaccia e sfida le acque
La Cingono in ogni.lato suo fatal abbraccio
li ove il tropici taglia e fa sua strada
Non si resta piega , .modella la boreale
Estate che governa
Onda su onda nasce e chiede Piaggia
Spezzando la bianca spuma che si perde
Tra vento e cielo
L 'antiche pietre si paran a difesa
Voi che foste li dal l primo vagito di Gea
Brontolano,avanzan nel ventre a ogni
Mareggiata ledon il cor d arena !
Infiniti orizzonti ,mare ,mare e ancora mare fin dove l occhio non fatica a vederla fine !
Un indaco profondo ,fa confondere il verde delle acque ,il biancheggiar della cresta
Eolo le ammaestra
Nascon dal fondo crescon ,
Nessun le frena cantando quel dolce
Malinconico languore
Non ve nequizia che infici
Pura dall eterno
Non s ' ode il rumore il vociare umano
Da mane a sera questo mare
Ove naufragar serebbe
Dolce !
Tronca l 'onda la sera il biondeggiar
Della silente luna
L 'aurora si tinge d argento
Rosseggia nel meriggio
In giornate che non son del mio
Respiro !
Cosa è questa quiete che toglie
Il sonno placa ogni affanno ?
Una pace senza tempo
Sì perdono i pensieri
Sì rinnova il talento
Muto osserva il concerto
Impotente ,solo impotente
Di fronte a questo parto
Che tanto amor nei petti
Spinge !
La burrasca e 'nell anima
Che tanto affanna e pressa
che par schiacciata !
Rispecchiati in questa landa
O mio spirito
che tanto tra onde
E vapore nubi avrei nuova
Nascita per perdermi in tanta delizia


Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 11/08/2017 - 11:50
Da corrado cioci
Letta n.182 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?