Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...
Impegnarsi ad odiare...
Se un giorno viagger...
Non giudicarmi...
Riceverai mille vite...
AMARE PER POTER...
Il Supercomputer...
sorella lacrima...
A te!...
PREMORTEM di Enio 2...
Chi ti vuol bene no...
La memoria ferro...
COSTRUIRE...
L'album dei ricordi...
Sorbole!...
Numeri....
Sinfonia...
La casa del serpente...
LA FANCIULLA DEL VEZ...
Ritorno alla Bicicle...
TEMA DI SCRITTURA CR...
Dal figlio s’impara...
Venere in versi...
Sottinteso...
Frusciante...
Ermetico...
Naufraghi...
I GIORNI DELL'AMORE...
Ti ho visto piangere...
ISTANTI...
Una carezza della qu...
Autunno - cuore in l...
Afflato di luna...
Non ti lascerò...
Vulnerabile(C)...
addio......
Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...
Tu non sorridi più...
Meretrice(C)...
DOMANI...
Due meno uno non fa ...
Sei...
Cum Quibus...
A mie spese...
La Maga nelle spire...
Volatili discriminat...
Peccato...
Apostrofe dell'incom...
Amarti significa......
Hotel Cielo stellato...
PAURA...
PICCOLE COSE...
SCOPRIMI...
Riaffioramenti...
L'anima perduta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

HAIKU nr. 18

L'albero addobba
maggio, gli cambia forma -
mangi se cucchi


Share |


Poesia scritta il 12/08/2017 - 08:24
Da Wilobi .
Letta n.177 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


In sole 17 sillabe quanti ricordi si addensano e, con essi, quante belle emozioni! Bravo. 5* e l'augurio di una buona notte. Aurelia

Aurelia Strada 13/08/2017 - 23:12

--------------------------------------

Capitava anche di mangiare tutto lì per lì dividendo con gli altri partecipanti ... gioia e gloria, come pane e prosciutto. Ora soldi e coppe ... l'evoluzione che vogliamo, come io ho vinto e tu no.

Wilobi . 13/08/2017 - 10:18

--------------------------------------

Grazie Rocco è sempre il tempo delle carezze. Anche e specialmente quando sfogli ricordi di gioventù. Quando di maggio avvolto di magica euforia, in zero secondi t'infilavi vecchi cenci e con altri tre, quattro amici affrontavi l'avventura. Età in cui ti sentivi più forte della paura o forse eri solo avventato. Era sempre una festa, dove abitavo lo facevano alla sagra rionale. La presenza dei mercenari (quelli che si preparavano e partecipavano a tutte quelle che giungeva al loro orecchio) non si poteva escludere, ma partecipare era bello lo stesso. La folla a inneggiare e tu a sporcarti di terra a più non posso per impegnarti nell'impresa. Ti andava bene se non eri tra quelli (i primi) che pulivano un po' il palo che nel grasso era avvolto. Ah ... se ci ripenso che offesa alla sicurezza, ma ora ho un occhio diverso. Comunque bello, c'era ancora il prosciutto attaccato in cima oltre ad altri generi alimentari .

Wilobi . 13/08/2017 - 10:18

--------------------------------------

Il tempo delle carezze in un haiku perfetto.

Lieto meriggio.
*****


Rocco Michele LETTINI 12/08/2017 - 15:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?