Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Alleluia

Tra le mani rami di cespuglio
di rossi fiori adornati
li poni ai miei piedi
come fossi una dea,
il tuo delirio d'amore
nelle parole a me sale
luce di luna si abbuia
precipita nel pozzo
" A te questi sconosciuti fiori
con il mio eterno amore "
sussurri, e con la mano
discosti i miei biondi capelli.
Sotto l'oro della chioma
questa notte hai lasciato
un tesoro
un frutto viola
fradicio di sangue
cola e s'infila
tra l'anima e il cuore,
come bestia feroce
hai cancellato il mio nome
come quello dei fiori
che a me hai deposto,
per te consunta lapide.
Ma l'ultimo boccone
te lo sottraggo dalla bocca
l'amore non trasuda
rosso di dolore
e il mio nome
te lo rammento
mentre raccolgo uno
dei fiori rossi,
io mi chiamo " Donna "
e questa corolla che porto
via con me
" Alleluia " ed è
il canto di gioia
della mia vita, lontano da te.


Share |


Poesia scritta il 12/09/2017 - 17:17
Da Grazia Giuliani
Letta n.157 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


ben concepita, intensa, da rileggerla...
5*

enio2 orsuni 14/09/2017 - 09:30

--------------------------------------

Grazie a Giulia,Andrea,Angela,Margherita,Genoveffa,Rocco Michele,Francesco,Spartaco,Antonio e Donato, e tutti coloro che hanno letto o leggeranno.
I vostri commenti sono emozionanti...

Grazia Giuliani 13/09/2017 - 20:56

--------------------------------------

Molto bella trasmette grande forza emotiva. complimenti 5*

donato mineccia 13/09/2017 - 19:08

--------------------------------------

Splendida veramente.

antonio girardi 13/09/2017 - 16:44

--------------------------------------

... che esprime gioia ed esultanza spirituale, esistenziale. Questa gioia nel riprendersi la propria vita è un vero istinto di tutti gli animali ed in questo caso usato per identificare la gioia vitale di una donna che si riprende la propria autonomia da un amore forse tirannico. Molto intensa, i versi sono dotati di grande forza emotiva e trasmettono nel lettore un senso di solidarietà, di appoggio, di fratellanza. Molto originale, e bella. 5*...ciaociao.

Spartaco Messina 13/09/2017 - 15:03

--------------------------------------

Quell'arbusto da fiore io ce l'ho nel mio giardino... è una rosacea, come quasi tutti gli alberi da frutto più comuni: melo, pesco, ciliegio, susino etc... infatti assomiglia ai fiori di pesco, ma il colore è più rosso, più acceso... è una pianta giapponese, in Italia viene chiamata Alleluia o anche cotogno giapponese, o pesco giapponese.
La poesia è molto significativa, ed usa la metafora di questo fiore per il suo nome, Alleluia, una acclamazione di origine religiosa che esprime....

Spartaco Messina 13/09/2017 - 15:00

--------------------------------------

ora penso che il concetto di "intensità" sia racchiuso in un momento, ben definito nei tuoi versi.. in quel passaggio stretto che conduce alla liberazione. Molto brava

Francesco Gentile 13/09/2017 - 13:27

--------------------------------------

UNA PIACECOLE E ADORABILE SEQUELA POETICA.
LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 13/09/2017 - 08:45

--------------------------------------

Intensa e significativa, complimenti

genoveffa frau 12/09/2017 - 22:01

--------------------------------------

E' bellissima... senza indugio, ancestrale e primordiale ogni donna ha il diritto di riprendersi la propria vita... e cosi tutti gli esseri.
Davvero significativa la similitudine con quei fiori che si chiamano "Alleluia"
Bravissima!!! Complimenti!

margherita pisano 12/09/2017 - 21:38

--------------------------------------

Molto bella!!!!

Angela Randisi 12/09/2017 - 20:24

--------------------------------------

Sì Andrea,Alleluia è il nome di un fiore rosso che nasce su un cespuglio, in questo caso interpreta l'istinto di riprendersi la propria vita, di sopravvivenza di una donna,ma più in generale è un istinto primordiale di tutti gli esseri umani.
Grazie

Grazia Giuliani 12/09/2017 - 18:00

--------------------------------------

Io l'ho interpretata come il canto di gioia di una donna che si sottrae ad un "amore" violento, quindi a un "non amore".Intensa è la definizione giusta, concordo con Giulia.

andrea guidi 12/09/2017 - 17:48

--------------------------------------

Un po' enigmatica, ma intensa e mi giunge triste e dolce allo stesso tempo, questa tua poesia!

Giulia Bellucci 12/09/2017 - 17:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?