Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



PER CHI AMA LA POESIA

Ho gli occhi umidi
la pupilla s’è specchiata
in una lacrima
che leggera è caduta
nello stagno del cuore.
Ha lasciato sulla gota
una scia d’argento…
Brucia come il bacio del sole
ai papaveri rossi.
Non piango più
il pensiero anarchico
scapigliato nel suo disordine
mi ha regalato parole
che sono il miracolo di un’idea.
E’ la poesia che sbarca senza vento
alle sponde del sogno.



Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 20/09/2017 - 23:47
Da mirella narducci
Letta n.156 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Bella questa tua poesia, una poesia sulla poesia, sulla sua capacità di far volare, di intrigare, di aprire nuovi orizzonti. Giulio Soro

Giulio Soro 21/09/2017 - 18:35

--------------------------------------

CARI POETI...Avrei voluto ringraziarvi uno per uno. Non potevo ricevere benvenuto più bello, quello dei vostri commenti che rispecchiano la sensibilità che è nel vostro cuore. Il mio "grazie" è un abbraccio tramutato in parole
GRAZIE A TUTTI

mirella narducci 21/09/2017 - 16:05

--------------------------------------

Scrivere per emozionare ed emozionarsi al contempo, è il sintomo classico di una ricchezza interiore che ha bisogno della poesia per spendere le emozioni a favore anche di quanti ne sono poveri, regalando un mondo nascosto ma fantastico dal quale, una volta entrati, è difficile abbandonare.
Molto bella questa poe che in una notte di fulgida luna in un cielo popolato di stelle è sbarcata sulla spiaggia dei sogni.......Brava!!!!

Francesco Scolaro 21/09/2017 - 15:10

--------------------------------------

Mirella, ben tornata. L'altro giorno, mentre scrivevo, mi è capitato di emozionarmi talmente tanto per le sensazioni che provavo, da scoprire che gli occhi erano completamente intrisi di lacrime. Anche io amo la poesia.

Ken Hutchinson 21/09/2017 - 13:34

--------------------------------------

Molto bella vera e condivisa. I poeti hanno lacrime che scorrono sui fogli bianchi e graffiano i sentimenti.

Teresa Peluso 21/09/2017 - 11:47

--------------------------------------

Tempo fa scrissi una poesia "Le lacrime dei poeti" che si rispecchia u n pò in questa tua.È vero la poesia vive di una sua inerzia e non ha bisogno del vento per volare perchè le emozioni sono insite in noi e nel cuore di chi le legge.E ben vengano le lacrime se queste servono a graffiare il foglio con la forza delle parole.Questa poesia mi è piaciuta momlto perchè rispecchia un pò di me. Ciao

antonio girardi 21/09/2017 - 11:20

--------------------------------------

Obs...me ne sono dimenticato...rimedio ora... O:- ) O:- ) O:- ) O:- )

romeo cantoni 21/09/2017 - 10:45

--------------------------------------

Mirella, la tua Poesia a volte sbarca veloce spinta da un vento che butta le emozioni sul volto di coloro che sono in attesa, altre volte si adagia piano piano sulle sponde del sogno e accarezza l' anima di quelli che t' ammirano...

romeo cantoni 21/09/2017 - 10:43

--------------------------------------

Miry,
dolcezza e fermezza
Sai essere passionale anche nella determinazione. Leggo forza, energia, coraggio e tenerezza, desiderio di poter imbrattare quelle pagine d'inchiostro della purezza delle tue lacrime...
Una poesia che ti rappresenta
o meglio, che fortifica l'immagine che ho di te
Bellissima



laisa azzurra 21/09/2017 - 10:36

--------------------------------------

per me lo è senza ombra di dubbio, è il secondo amore della mia vita.
tu sei il terzo che mi delizia con le tue stupende poesie. in questa poi adoro le metafore oltre al contenuto
carissima e un cielo di stelle

enio2 orsuni 21/09/2017 - 10:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?