Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Tempo al tempo...
L'amore vince...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tormento

Attraverso dirupi e oscure fenditure io vado
sul crinale di roccia, lungo una dorsale di pietra.
Non ho il coraggio di dormire dove sibilano i venti notturni,
per paura che la sua anima rampicante ghermisca questo cuore di spine.


O lo stesso Dio che l’ha abbandonata,
ha in seguito abbandonato me.
E ammorbidendo le zolle con le lacrime,
ho scavato un pozzo di tormento.


E in questo pozzo di tormento,
è sospeso un secchio pieno di dolore
che dondola lento come una campana,
con un rintocco sordo e smorzato.


Giù nel pozzo giace il vestito da tempo scomparso
della mia piccola ragazza indecisa,
che avvolge una lacrima che voi lasciaste cadere,
giù nel pozzo del tormento.


Se ne avete il coraggio afferrate l’impugnatura,
e sollevate in alto quel secchio.
Gira e tira e tira e gira,
finché i muscoli non sono stanchi e sfibrati.


O lo stesso Dio che l’ha abbandonata,
ha in seguito abbandonato me.
Nel bel mezzo del deserto della disperazione,
io aspetto presso il pozzo del tormento.



Share |


Poesia scritta il 23/09/2017 - 11:59
Da Giulio Soro
Letta n.239 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Ti ringrazio per il chiarimento sulla tua poesia che ha mitigato il senso tragico da me attribuito alla quarta strofa. Quanto al rapporto tra volume del cervello e intelligenza, esso è stato fatto ed è tuttora oggetto di studi approfonditi, specie in seguito all'utilizzo diffuso della R.M cerebrale che mette a disposizione degli studiosi più dati utili a definire, in senso affermativo o negativo, quella correlazione. Lieta serata Aurelia

Aurelia Strada 24/09/2017 - 18:52

--------------------------------------

La condizione di sofferenza annunziata già nel titolo viene espressa con il ricorso ad un linguaggio aspro e duro e ad immagini che rinviano a un profondo sentimento di angoscia legato ad un amore difficile e ad una figura di giovane donna dai contorni oscuri e inquietanti. Il pozzo è forse il luogo di un suicidio e perciò diventa, per ben cinque strofe consecutive, metafora di una interiorità tormentata senza speranza di tregua? Mi piacerebbe essere soccorsa nella comprensione di un testo che mi piace ed attrae. 5* Aurelia

Aurelia Strada 24/09/2017 - 15:13

--------------------------------------

Poesia difficile, ma bella. da studiare. Un saluto

GianMaria Agosti 24/09/2017 - 14:03

--------------------------------------

Bellissima anche se struggente con delle immagini che convincono perchè scritte con la consapevolezza di esprimere qualcosa che nasce dall'animo.Molto bravo.

antonio girardi 24/09/2017 - 10:58

--------------------------------------

TRISTE MA BELLA

Angela Randisi 23/09/2017 - 18:47

--------------------------------------

Storia molto triste , che non ha una fine. Penso che debba essere tu a tirare su quel secchio, perché il tuo tormento abbia fine.

Teresa Peluso 23/09/2017 - 17:59

--------------------------------------

Emozionante e triste bella poesia.

Salvatore Rastelli 23/09/2017 - 17:22

--------------------------------------

meravigliosa
in tutta la sua tristezza
emozionante, Giulio...emozionante

laisa azzurra 23/09/2017 - 15:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?