Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La tristezza del poeta

Fonte d’ispirazione è la tristezza,
per il poeta DOC, è risaputo:
se il cuore duole e l’animo sta muto
con i versi si esprime l’amarezza.


Già me li vedo, diafani, emaciati,
le borse sotto gli occhi, il viso smunto,
in cerca di quell’improvviso spunto
per versi degni d’esser ricordati.


Tu màngiati un bel dolce con la panna,
cedi ai piaceri che lussuria offre
e colma questo vuoto esistenziale:
carpe diem, la teoria non è poi male.
Ma se ancora il tuo ego troppo soffre,
amico mio… ma vatti a fa’ una canna!



Share |


Poesia scritta il 09/10/2017 - 12:32
Da andrea guidi
Letta n.203 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Come non ringraziare anche Loris, Giulio, Grazia, Francesco ed Enio per la loro squisitezza? Infatti lo faccio: grazie e buonissima serata!

andrea guidi 11/10/2017 - 19:31

--------------------------------------

e un applauso a scena aperta merita di più di un 5* (senza riferimento al partito) per contenuto per rime e per finale col botto bravo Andrea

enio2 orsuni 11/10/2017 - 10:27

--------------------------------------

Bella, direi una chicca..

Francesco Gentile 11/10/2017 - 09:47

--------------------------------------

Ciao Andrea,
non immagino i poeti così diafani ed emaciati,
ma con un bel dolce alla panna nelle notti insonni...sì!
Sempre provocatore e acuto
Ciao!

Grazia Giuliani 09/10/2017 - 20:32

--------------------------------------

E' vero a volte i poeti sono esseri malinconici e tristi, ma qui sta la loro peculiarità. Il finale sdrammatizza mirabilmente l'argomento. Bella poesia. Giulio Soro

Giulio Soro 09/10/2017 - 18:26

--------------------------------------

Chi può dire che non lo sarà!
Proprio perché dissacratoria e fuori dagli schemi, potrebbe esser premiata l'originalità.
A me è piaciuta. Un saluto.

Loris Marcato 09/10/2017 - 18:16

--------------------------------------

Ti ringrazio Antonio; ovvio che non possa essere poesia del mese (forse non è neppure poesia ) visto che sono dissacrante, ma sempre col sorriso sulle labbra; inoltre me ne sto anche volentieri fuori dal coro e dunque ...
Buona serata, ciao

andrea guidi 09/10/2017 - 17:04

--------------------------------------

Chiarissimo prof. Agosti, devo mio malgrado correggerla: il sonetto non è perfetto perché lo schema classico vorrebbe ABBA anche nella seconda strofa.Diciamo che è un sonetto sui generis, rivisitato nella maniera a me più comoda. Me la saluto caramente

andrea guidi 09/10/2017 - 16:59

--------------------------------------

Nella sua originalità la poesia è bella anche se un po' dissacratoria verso coloro che scrivono per dare sfogo ai sentimenti. C'è qualcuno che la propone come poesia del mese.Se ciò fosse la canna allora se la sarebbero fatta i giurati e non certamente i poeti.Ciao Andrea.

antonio girardi 09/10/2017 - 16:48

--------------------------------------

Dimenticavo...sonetto perfetto, non come certi un tanto all'etto o come quelli che lo scrivono a letto per dispetto e pure ad angolo retto....ahahahahah...nel sonetto canna che fa rima con panna è perfetto...quindi direi: Non catartica...errata corrige.

GianMaria Agosti 09/10/2017 - 15:39

--------------------------------------

Bella, come sempre...gran poesia..la chiusa dissacratoria o dissacrante ha un po' della Poesia catartica... propongo anche questa come Poesia del mese...ahahahah...un saluto, esimio. A cinque stelle, forse generale?...io non amo la gerarchia militare, magari non è così...

GianMaria Agosti 09/10/2017 - 15:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?