Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il Caso....
All'amico...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PASSEGGIATA SOLITARIA

Sulle note di questa melodia
dico addio a tutto ciò che è stato:
Addio speranze!
E mi sento un po' Leopardi
priva di tutte le mie illusioni
che a terra cadono
come le foglie in autunno.
Ma la vita va avanti
e camminando in questa città
illuminata dalle luci
e dai sorrisi della gente,
vorrei vivere controvento.
Eppure è difficile essere diversi
tanto quanto respirare senza te.
Non mi sono mai sentita
più sola di così
e vorrei camminare per le strade
come se tu fossi qui.
Mi sembra che le persone
mi vengano addosso,
spingendomi e buttandomi a terra
come questo dolore
che mi preme il petto.
Perché mi sento così spezzata?


Share |


Poesia scritta il 14/10/2017 - 23:37
Da Lucia Frore
Letta n.273 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Sono assolutamente onorata di quello che mi dici e di questa tua iniziativa e anche molto curiosa! Forse i tuoi versi mi daranno quella speranza che ora mi manca. Grazie GianMaria sei un tesoro!

Lucia Frore 16/10/2017 - 19:43

--------------------------------------

Se permetti, quando lo posterò te lo dedicherò, facendo riferimento a questa poesia...un saluto...

GianMaria Agosti 16/10/2017 - 14:02

--------------------------------------

Bella poesia...mi hai messo addosso una tristezza che devo vincere in qualche modo, e lo farò postando un pensiero dedicato a questo tuo dolore d'amore, il più terribile e pernicioso dei dolori, il quale ha una caratteristica subdola: scava in fondo fino a minare le radici dell'albero dell'amore, che invece con i suoi lunghi rami vuole dirci che l'amore è grande, e sta nell'aria che respiriamo, e prima o poi se ci crediamo sarà di nuovo nl nostro cuore, nel nostro esistere. Un saluto a 5 stelle.

GianMaria Agosti 16/10/2017 - 14:01

--------------------------------------

lasciarsi andare è rinunciare alla lotta per un futuro migliore. reagisci Lucia i momenti neri li abbiamo tutti ma prima o poi passano.

enio2 orsuni 16/10/2017 - 12:35

--------------------------------------

Può capitare nella vita un momento di scoramento come questo che la bravissima Autrice interpreta. Nell'incamminarsi poi per le vie della città Ella trae infinite impressioni che al tempo stesso però gli ricordano che bisogna reagire onde modificare il ciclo delle cose......Bellissima poe, ciao

Francesco Scolaro 15/10/2017 - 11:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?