Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
HAIKU N2...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



ti ho detto mai

Ascoltami,


leonessa crine seta ed aghi biforcuti
da quando t'ho incontrata
hai schiuso
come giglio rigoglioso
le prigioni soffocate del cuore arrugginito.


Alle sabbie
stirate dal chiaro di luna
hai strappato la veste opalina.


Tra turbini dell'occhio sporco d'infinito
sei giunta
come rondini di gelo
in taciti cieli ornati d'alato profumo.


Mi spalanchi l'anima!


Sei giorno bramoso striato da tigre
e alla notte lacrimosa gazzella scalza
il cinereo stanco viso squarci.


Sei madre sazia d'ore molli
che,
come l'ape la piumata corolla
carezzi il colle vivo del tuo ventre.


Nell'eterno profondo d'un secco pozzo
brinda coi tuoi calici di palmo
irrigando coi fertili versi
sterili mie appassite terre,
così il nobile Nilo col sacro limo.


Sei l'abile pittrice
di strade in creta nera
per questi passi sordi
ciechi d'emozione.


E poi innamora zuccherina
dei tuoi lobi l'aspro vento,
ti leggo scintillante le pupille
rivelami senza lingua i suoi anatemi!


Vieni, avvicinati


-nel giro antico di un sax lontano-


in queste sale vuote
di mura gesso burro
su pavimenti carta figlia dei pioppi
danziamo
sotto archi d'arcobaleni grigi
tra virgole di cera e musiche d’apostrofi.


Ti ho detto mai


Poesia anima mia,
che sei
dell'acerba umile mia anima
quel vuoto inerte pieno d'esistenza
che riempie?



Share |


Poesia scritta il 14/11/2017 - 09:39
Da Rossella P
Letta n.183 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Uerla.... ed è bella.
Paolo
+++++

Paolo Pedinotti 16/11/2017 - 22:12

--------------------------------------

Veramente molto bella. Giulio Soro

Giulio Soro 14/11/2017 - 17:55

--------------------------------------

Vi ringrazio onorata sia di vostro gradimento :)

Rosa von Floer 14/11/2017 - 17:30

--------------------------------------

stupenda opera

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 14/11/2017 - 16:44

--------------------------------------

Bellissima!! *****

Rosi Rosi 14/11/2017 - 16:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?