Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A Babbo Natale...
Serata in auto con u...
FRAGILE Mistero...
La solitudine di una...
Rivivo la notte in s...
Accenti d'inverno...
Il faro....
ARIA CHE MANCA...
Falsi amori...
Mare in tempesta....
pensieri dicembrini...
LUPO SOLITARIO...
nella tela del ragno...
TORNERANNO...
....CRISTIANO sul...
quella sera...
Senza luce...
La terra è pronta...
INCHIOSTRO ROSSO...
Il Santo...
Un giorno speciale...
Cànone inverso...
NATALE S’AVVICINA d...
Il gioco dei dadi...
Insonnia...
Se avessi un francob...
Caspita!...
SOLO L'AMORE E' COMP...
Gerusalemme...
STORIE DEL FIRMA...
Buon NATALE...
Voglio essere fragil...
Raggio di sole...
Il Sonnambulo...
Il mio regalo...
Silenzio...
Spegni la luce...
Incipit d'un sogno...
ACCENDERÒ LA NOTTE...
UN SALUTO...
IL tuo pezzo di mond...
Custodi di sentiment...
Space Invaders...
Natale...
La nostra vita segre...
AMICO CARO...
Grigio ore 12,00...
In quel sogno reale...
Brrrr... che freddo!...
Un presepe speciale...
L'uomo più Felice...
Abissi...
TORNA...
Ci sono ore...
Gesù di quercia...
L\\'ALBA DEL RISVEGL...
Ce ne siamo fregati...
Tra 100 o 1000 anni,...
Buono e Cattivo...
Un piccolo grande ba...
A volte per essere f...
Vera...
- Haiku - Tocco luna...
Immagine Marina...
Per te...
Verrò....
DOLCE TORMENTO...
L’innocenza del carn...
Le burla di Cappucce...
In paradiso...
un guizzo…....
IL CAPRO ESPIATORIO ...
Io e il blu...
Troppi anni dopo......
Nevica...
Le lune di Dalla...
RIFLESSIONE - ORME F...
DONARE SE STESSI...
oasi...
Il destino del però...
Dove sei ora...
SARO' PER TE ...
SENTIMENTO...
Il torto del padre...
ho vagabondato in ce...
Pensieri d'Amore...
Piccola chiave...
Anche le bugie posso...
Così amo...
PRIMAVERA DENTRO ME...
La via di casa....
Riflessi...
L'inizio di una gran...
La nebbia negli occh...
L unione degli eleme...
Un ultimo gesto....
Se...
Niente fretta, Auré!...
La promessa...
Daiee!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'anima perduta

Viaggiammo
e in capo al mondo quel coraggio
di fermarci,poi
non avemmo.
Prigioniera fui d'un corpo
e seppi , ridente
guardarti negl'occhi tuoi
O mio Amato,
senza volto
Non m'appartenesti mai;
e come ombra m'accompagnasti
nei posti più bui
angoli riposti
lontana la paura
e impetuosamente avvolti
dall'arida frescura.
Amanti,
andammo , e ciechi
che la meta non fu detta mai,
i passi ogni secondo decisi
dalla nebbia
ch'avvolgente
strangolava i nostri corpi
sotto al cipresso andato,
ove
sapemmo dirci uno
e l'altri non seppero,
vivendo nell'oscuro
dir lo stesso e fui
avvelenata
dall'altri corpi presa
duro e lento fu il cammino,
senza te
bollente cianuro.
Morte lenta,docile
accarezzò un cuore non più nobile
povero viandante
vagò giorno e notte
alla ricerca dell'amata sua
cieco e accompagnato
d'ogni suo battito
nell'attimo che seppe farsi eterno
con la paura dell'inverno,
d'un sangue gelido
rosso carmineo
cos'è l'eterno?
E,
Non seppe arrendersi al tempo e alla tempesta
non seppe rinunciare all'affacciarsi
ogni calda ora
notte pura,alla finestra.
Alone di speranza,all'orizzonte la tempesta.
Ciò che l'occhi non seppero vedere
il cuore sentire.
E per i sentieri mai da nessuno scritti
percorsi
come mai dolorosi , tumultuosi
dal tempo arsi
tu,cuore mio,andasti.
Seppi lasciarti andare via
d'un corpo scamazzato
senz'un anima
O tua amata,
dal core mio seppi essere abbandonata
E tu
tu la trovasti
sotto al cipresso andato
di cui fu detto solo,
malandato
ch'a l'occhi tuoi,
solo povero amato..
La raccogliesti e fu la cura
docile,prematura
amore originario
al tempo sfuggito
dall'altra carne putrida
mal capito,
il riso,quel cuore impazzito.
e sapeste insieme andare
via
dove dal basso,
cipresso andato
si può volare.


Share |


Poesia scritta il 15/11/2017 - 23:14
Da Ludovica Gabbiani
Letta n.62 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?