Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'albero di Natale

Avevo si e no 8 anni ed oltre a questa tenera età,
l'albero di Natale più bello che qualunque bambino
potesse allora desiderare.


Preparato da mani piccole innocenti
povero d'addobbi, senza palline
o forse poche; lacuna!
scarne luci e  stelle filanti.


Dai rami pendevano a piacere:
mandarini, cioccolatini e caramelle.


Era singolare! non più alto di 70 cm, ricordo.
Se lo guardavo faceva tenerezza. E
illuminato la sera si poanazzava
fin dalla cima dove c'era posta una cometa.


Non  mi si cancellano le immagine
dagli occhi.
Rivivo come in un flash lo scatto d' una foto
era l'albero a cui mancava la vita e la parola!



di Francesco Currò


Diritti di copyright tutelati



Share |


Poesia scritta il 06/12/2017 - 12:52
Da Francesco Curro
Letta n.376 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


vi ringrazio tutti amici poeti ed amiche poetesse della buona critica rivolta alla lirica ... sembra quasi infantile ma è così che si vivono alle volte i migliori Natali trascorsi non so voi cosa ne pensate? comunque si è così se vuoi un magico Natale te lo crei con note infantili bambine!

Francesco Curro 11/12/2017 - 13:14

--------------------------------------

la poesia del natale... tempi passati ma il ricordo resta e si rinnova ogni anno
vedendo lo stupore negli occhi dei nostri bambini. 5*

enio2 orsuni 07/12/2017 - 11:48

--------------------------------------

La mia generazione viveva di queste semplici cose che davano un diverso valore alle festività, vissute veramente col cuore. E' una foto "vintage" la tua da incorniciare e conservare.

Adriano Martini 06/12/2017 - 22:21

--------------------------------------

Certe immagini non si cancellano se impresse nel cuore,
anzi acquistano sempre più valore.

Grazia Giuliani 06/12/2017 - 21:42

--------------------------------------

I ricordi più belli sono questi... regalano un senso di magia e di tenera emozione e ci si sente avvolti dal calore della famiglia ogni volta quel il ricordo si affaccia nel cuore...molto bella

margherita pisano 06/12/2017 - 20:52

--------------------------------------

Ciao Francesco tanta tenerezza questa
sera l'hai portata in questa bella poesia


Tutto passa...ma quel ricordo resta...riposto in una tasca d'amore.
nel tuo grande cuore.

Un abbraccio


Maria Cimino 06/12/2017 - 20:10

--------------------------------------

Il ricordo fanciullesco d'un Natale visto da un bambino, capace di gioire di un alberello a cui sono attaccati mandarini e caramelle. Un pregiato ricordo che svilisce il consumismo esasperato a cui oggi è legata questa festività. Giulio Soro

Giulio Soro 06/12/2017 - 18:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?