Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

NATALE...
urlo muto...
L’ARENA DEL TORERO E...
Verso l'onerosa cata...
Vorrei...
Siamo creature in ca...
Sei acqua...
Un amore speciale...
Femme fatale...
La voce del silenzio...
Da Lui mi aspetto qu...
NELL'EMOZIONE... UN ...
essentia...
Nell'immensità del m...
A mio padre...
BUON NATALE...
volo libero...
Talvolta...
Mezzogiorno d'invern...
Vigilia di Natale...
E' così vicino il ci...
A Babbo Natale...
Serata in auto con u...
FRAGILE Mistero...
Rivivo la notte in s...
Accenti d'inverno...
Il faro....
ARIA CHE MANCA...
Falsi amori...
Mare in tempesta....
pensieri dicembrini...
LUPO SOLITARIO...
nella tela del ragno...
TORNERANNO...
....CRISTIANO sul...
quella sera...
Senza luce...
La terra è pronta...
INCHIOSTRO ROSSO...
Il Santo...
Un giorno speciale...
Cànone inverso...
NATALE S’AVVICINA d...
Il gioco dei dadi...
Insonnia...
Se avessi un francob...
Caspita!...
SOLO L'AMORE E' COMP...
Gerusalemme...
STORIE DEL FIRMA...
Buon NATALE...
Voglio essere fragil...
Raggio di sole...
Il Sonnambulo...
Il mio regalo...
Silenzio...
Spegni la luce...
ACCENDERÒ LA NOTTE...
IL tuo pezzo di mond...
Custodi di sentiment...
Space Invaders...
Natale...
La nostra vita segre...
AMICO CARO...
Grigio ore 12,00...
In quel sogno reale...
Brrrr... che freddo!...
Un presepe speciale...
L'uomo più Felice...
Abissi...
TORNA...
Ci sono ore...
Gesù di quercia...
L\\'ALBA DEL RISVEGL...
Ce ne siamo fregati...
Tra 100 o 1000 anni,...
Buono e Cattivo...
Un piccolo grande ba...
A volte per essere f...
Vera...
- Haiku - Tocco luna...
Immagine Marina...
Per te...
Verrò....
DOLCE TORMENTO...
L’innocenza del carn...
Le burla di Cappucce...
In paradiso...
un guizzo…....
IL CAPRO ESPIATORIO ...
Io e il blu...
Troppi anni dopo......
Nevica...
Le lune di Dalla...
RIFLESSIONE - ORME F...
DONARE SE STESSI...
oasi...
Il destino del però...
Dove sei ora...
SARO' PER TE ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A lei che persi per sempre

Fu tenuta in grembo dal cuore del mondo,
dove nacque e germogliò.
Ricevette il nome di un delicato velo
in grado di galleggiare nel profondo dolore,
senza affondare.
Una pelle delicata,
bianca
ingenua
viva
Libera.
Reincarnata dall'anima di un bambino ricoperto ancora d'argilla calda
come le sue labbra desiose di una forza giovane;
piene di paura di un futuro incerto,
angoscie di un crudele passato e lacrime fradicie
di un vuoto incommensurabile.
Pianse,
rise.
Spense
il sentiero che conduce al cuore del mondo suo
avvolta da un tormento,ma cosciente di una risata
immortale e un po' maliziosa.


Mi manca,
sussurandomi un amore senza confini,
inudibile all'orecchio umano.
Rincorse un perché infinito
rimanendo immobile,
accompagnata da domande
sorte dal rifiuto del vero
inguardabile.
Struggente identità
bruciata
pur di non incolparsi di colpe
che recano dolo ad altri,
pur di non perderli.
Scrivo consapevole
dell'impossibilità espressiva delle immagini
impresse come emozioni infrangibili.
Candido astro ignaro dell'universo
dei suoi occhi.
Rimpiango la notte in cui cadono le stelle
e gli specchi si frantumano;
Dove sorge il genere umano.


Un rumore isolato strizza gli occhi e urla
assordando ossa scheletriche;
scuotendo un presente privo
di sorrisi complici,
umide gocce avvolte da un corpo
infreddolito,
celia delle nostre verità.
Monotona solitudine,
consolami anche quest'oggi
di quel nome,
sfondo della mia vita.



Share |


Poesia scritta il 07/12/2017 - 00:06
Da Francesco Rossi S.
Letta n.42 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Particolare e molto bella la chiusa...bravo

margherita pisano 07/12/2017 - 21:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?