Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A lei che persi per sempre

Fu tenuta in grembo dal cuore del mondo,
dove nacque e germogliò.
Ricevette il nome di un delicato velo
in grado di galleggiare nel profondo dolore,
senza affondare.
Una pelle delicata,
bianca
ingenua
viva
Libera.
Reincarnata dall'anima di un bambino ricoperto ancora d'argilla calda
come le sue labbra desiose di una forza giovane;
piene di paura di un futuro incerto,
angoscie di un crudele passato e lacrime fradicie
di un vuoto incommensurabile.
Pianse,
rise.
Spense
il sentiero che conduce al cuore del mondo suo
avvolta da un tormento,ma cosciente di una risata
immortale e un po' maliziosa.


Mi manca...
Rincorse un perché infinito
rimanendo immobile,
accompagnata da domande
sorte dal rifiuto del vero
inguardabile.
Struggente identità
bruciata
pur di non incolparsi di colpe
che recano dolo ad altri,
pur di non perderli.
Scrivo consapevole
dell'impossibilità espressiva delle immagini
impresse come emozioni infrangibili.
Candido astro ignaro dell'universo
dei suoi occhi.
Rimpiango la notte in cui cadono le stelle
e gli specchi si frantumano;
Dove sorge il genere umano.


Un rumore isolato strizza gli occhi e urla
assordando ossa scheletriche;
scuotendo un presente privo
di sorrisi complici,
umide gocce avvolte da un corpo
infreddolito,
celia delle nostre verità.
Monotona solitudine,
consolami anche quest'oggi
di quel nome,
sfondo della mia vita.



Share |


Poesia scritta il 07/12/2017 - 00:06
Da Francesco Rossi S.
Letta n.115 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Particolare e molto bella la chiusa...bravo

margherita pisano 07/12/2017 - 21:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?