Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le ali delle nuvole...
Decoupage...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Solitudine

Cammino,
ho la testa china,
tengo gli occhi fissi al terreno
mi sento schiacciato.
È il peso della mia coscienza,
mi opprime
è un masso.
Se lo lascio cadere
e proseguo senza
continuo a strisciare
e ne sento la mancanza.
Se lo butto davanti a me
e lo spingo
sono costretto
a guardare avanti,
mi specchio
vedendomi
senza volto,
ho paura!
Mentre cammino
dei germogli di luce
mi aprono gli occhi.
Sento tutto intorno a me
ed alzo il masso in cielo
con forza.


Pfiù,
è stata un’illusione
creata dall’amore.
Il masso
diventa sempre più grande
e sostenerlo
è sempre più difficile.
Non mi do per vinto
e continuo
a raccogliere i germogli.
Ma dopo tante illusioni
il peso
si fa sentire sempre di più …
E allora chiudo gli occhi
e il cuore.
Tutto ciò che prima era
adesso
è solo un fiore secco.
Allora decido
di scalare il masso stesso.
Da li ammiro
l’immensità.
È vero sono fermo
ma dove devo andare
se sono così vicino al cielo?


Sensi di colpa,
legami,
delusioni
che nella vita intercorrono
in una sofferenza
che trova
soluzione e forza
nella solitudine dell’interiorità. 



Share |


Poesia scritta il 07/12/2017 - 22:36
Da Antonio Mauro Mistretta
Letta n.152 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


stati d'animo passeggeri spero.
molto apprezzata 5*

enio2 orsuni 08/12/2017 - 13:47

--------------------------------------

La solitudine forse è l'unico modo per passare del tempo con se stessi.

In questa tua solitudine sento la voce del tuo cuore

Ciao Antonio Mauro buona giornata.


Maria Cimino 08/12/2017 - 12:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?