Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ce ne siamo fregati

C'è un fratello
In quel lui profondo
Che mi chiede sempre
Sigarette
E mi ringrazia
Per poi scusarsi


Bisogna avere pietà
In mezzo al flagello
Del freddo che morde
E tumulti d'ira
Si perdono
A galla sull'orizzonte


E firmiamo sereni
I nostri passi vicini
Che ci mordono le caviglie
Da quando siamo nati


Ma abbiamo imparato
Dai tendini spezzati
E ce ne siamo fregati


Siamo le mani
di Ponzio Pilato
Che si lavano l'un l'altra
E ce ne siamo fregati



Share |


Poesia scritta il 14/12/2017 - 19:58
Da OKINAWA NAWAKIRO
Letta n.109 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


MOLTE VERITà

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 15/12/2017 - 12:44

--------------------------------------

Purtroppo in molte cose,dal passato non abbiamo tratto alcun insegnamento, o forse abbiamo lasciato che tutto divenisse cenere e lo abbiamo accantonato, forse perché era ed è pesante il fardello dell'amore e dell'immedesimazione. Forse, come hai scritto, davvero, in tante circostanze,ci ritroviamo per inedia a " lavarci" le mani come Ponzio Pilato. Profonda riflessione la tua espressa in bei versi.Complimenti

Carla Davì 14/12/2017 - 22:17

--------------------------------------

Verità su verità...
perciò forse non abbiamo imparato niente dal passato!
Bella poesia!

margherita pisano 14/12/2017 - 22:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?