Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...
Di noi (canzone)...
metronomo...
I tuoi occhi...
cari amici fors...
AMAMI IN SILENZI...
Tenerezza....
Colombe tubano...
AVVENTURA EPICA...
Nuovi fotogrammi...
Concerto...
Alzahimer...
Si tacita...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L\'eco di quelli che furono

Quando ce ne accorgemmo
era già troppo tardi
coi capelli più radi
coi capelli più bianchi


Abbiamo sperato
che quelle otto ore volassero
e non ci siamo resi conto
di quanta vita perdessimo


Le mogli in cucina
ci tendevano inganni
non peccammo di gola
però mangiammo gli avanzi


Nati per morire
tra i morti
col rimpianto fisso
di rimpiangere gli anni


Ci siamo sporcati con la vita
soltanto la punta delle dita
ora per tuffarci di testa
ci prenderemmo a morsi


Non siamo mai stati
non abbiamo mai tenuto
Abbiamo solo avuto
siamo solo passati


Ora siamo aurora, alba e tramonti
siamo per cielo, per mare e per deserti
Ora siamo, ma morti


Morimmo senza cambiare strada
senza domande
e con una sola risposta: "si!"



Share |


Poesia scritta il 10/01/2018 - 20:19
Da Ernest Eden
Letta n.168 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


ERNEST EDEN....Sai chi è morto è morto non ci dirà mai quello che accadrà poi! Solo una cosa è certa che la vita per quanto bieca sia è un dono meraviglioso è un esperienza ambita irrepetibile. Ritieniti fortunato solo per aver respirato.

mirella narducci 12/01/2018 - 10:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?