Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Gli idoli

Guardavo “Don Matteo” l’artra sera
prima d’annà a dormì nell’alcova,
quanno che terminò non indugiai
e, a passo stanco, ad essa m’avviai.
Prima de me, mi moje era arivata
e pe la notte s’era sistemata,
e mentre stava a dì le su’ preghiere
sembrava da ‘n bel sogno provenire.
“E mò che vole questa ?” Pensai perplesso !
Nun è er giorno der solito amplesso !
Mejo chiarì senza ipocrisia,
“Nun ce pensà, nun è a serata mia!”
“Hai visto don Matteo quant’è bello ?”
risponne lei con cinguettar d’ucello.
“si, è n’attore davvero eccezionale,
mò spengi a luce… pe nun fatte male.”
“Io so sicura che a lui cederei !
“Vabbè, mò taci , li mortacci sui.”
“E’ bello, buono e prega pure Dio,
io ne farebbe proprio l’omo mio ! ”
“Amò, te spiego subito l’arcano,
c’a nun durmì me pare c’avviamo,
l’idoli ce li creiamo noi,
nun so reali, come tu li voi.
Hanno d’argilla i piedi modellati,
si cascheno so belli che finiti !
Er tempo de pensacce e so’ svaniti,
Quanno avrai smesso er tu’ piagnisteo,
‘n’ce lasserà nemmeno più stupiti
c’hai adorato puro don…Babbeo !


Share |


Poesia scritta il 13/02/2018 - 16:29
Da Nino Curatola
Letta n.57 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


tu non hai serata...e la moglie poi fa i confronti per cui non prendertela con Don Matteo...

Adriano Martini 13/02/2018 - 21:58

--------------------------------------

Sei tremendo non dico altro

Mannaggia a te.


Maria Cimino 13/02/2018 - 21:52

--------------------------------------

stupenda satira più che poesia molto simpatica

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 13/02/2018 - 20:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?