Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Addio...
Maggio...
sorridimi...
nonostante noi...
Datemi un'alba...
Quando il piano alte...
Per caso...
Poesia su Carlo Rubb...
Endorfine...
Immerso in un litro ...
Spazio...
Che cavolo!...
Chiamami Poesia se v...
L'ESTATE CHE ARRIVA...
La mia amica Martina...
IL SOGNO...
SU DI GIRI...
ANNO DOPO ANNO...
Intrecci di sogni!...
Nervature sul viso...
CAFE...
Noi innamorati...
Dentro l'erba alta...
Sara...
E’ un privilegio riu...
Gl'ignoranti...
A MIA MADRE...
La speranza è l'anti...
AD UNA FARFALLA...
Crepuscolo...
a te...
SCARNIFICAZIONE...
La bolla di sapone...
Nel mio cuore ci ma...
La speranza di una p...
Pinocchio...
Il fiore del deserto...
Ho bisogno di te...
Margy...
Amicizia...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Rosso fuoco

Rosso fuoco
È pungente, caldo
Scorre giù di rosso fuoco
Il colore della mia infanzia.


Tu, madre
Mi hai insegnato così
Che dovevo essere punita
A pochi anni
Come quelli che sapevo contare
Uno, due e tre...


Così mi hai insegnato
Che dovevo essere sempre punita
Mi hai insegnato che
Non avevo diritto
Di essere amata.
Perché ero un errore
Il tuo più grande errore.


Quindi mi punivi.
La violenza ti dà paura
E la quasi certezza che sei
Sola, che mai nessuno
Nei tuoi problemi
Ti potrà salvare.


Rosso fuoco
l'ho visto ancora
Nella mia vita
Di chi prima ha usato le mani per accarezzarmi
Poi per picchiarmi.


E si ripresenta la stessa ferita
Del cuore, dell'anima.


Ed io, zitta, ho subito
Perché me lo meritavo
O perché non meritavo altro!
Per paura, solo paura!



Share |


Poesia scritta il 11/03/2018 - 09:21
Da Maria teresa Lombardo
Letta n.127 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


amara, molto amara ma ottima e ben scritta 5* M.Teresa

enio2 orsuni 12/03/2018 - 12:50

--------------------------------------

MARIA TERESA...Le donne forti spesso nascono da ceppi aridi, come quei fiori che si fanno spazio tra l'asfalto. E'la forza di vivere e tu ne hai tanta.

mirella narducci 11/03/2018 - 18:35

--------------------------------------

Complimenti Maria di avere mutato la paura
in coraggio

Salvatore Rastelli 11/03/2018 - 16:15

--------------------------------------

Molto bella.Finisce con la parola 'Paura’ che invece definirei coraggio. Grande coraggio di toccare lati di estrema sensibilità. Complimenti. Piaciuta e al tempo stesso condivisa e molto sentita.

Piccolo Fiore 11/03/2018 - 14:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?