Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

PUNTINI PUNTINI...
Acqua e ricordi...
È nella quiete dello...
Ed è subito sera...
Corruzione nel creat...
Il vuoto...
SIAMO PIRATI...
tic toc...
L'albero della vita...
Non è stata una vera...
La nuova Alba...
Una musa per noi...
Per amore...
Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
Vorrei che il genio ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...
Impotenza....
L'età: Il tempo la ...
SCHELETRI di Enio 2...
Il richiamo della ge...
eterno gelo...
Finchè avrà voglia d...
Il suono del vento...
Oltre ai giochi otti...
IL BOSCO...
La terra dei sogni...
S.Francesco....
Il desiderio inconsc...
Lultimo calzolaio...
Mimmo...
Un nuovo martire - G...
Io ti appartengo...
Non ci riesco....
La vita è come il ci...
Un giorno di notte...
lo ha riposto lì...
Consolazione...
Quel venticello...
Gli strani animali d...
Non servono parole...
Insonnia...
Purtroppo non è poss...
OGNUNO IL SUO MESTIE...
Ciò che voglio....
ciò trovo nel vagare...
Lettera ad Alex...
TU LE STAGIONI ...
che importa...
Il Perché...
Lacrima d'amore...
Profilo migliore...
UNA NOTTE FORSE......
IL COLORE DELLE FAVO...
Via vai...
Ho visto anni passar...
Tu sei la primavera...
Ricordi 2...
A volte... non lega...
Angelo della Notte....
Buongiorno...
La forza degli alber...
Non puoi generare su...
L'universo...
Appiglio...
Quell'attimo sublime...
ANIME IN VOLO...
Primavera sulle lame...
Fascino Veneficium...
Fragili promesse...
immigrato...
E poi…....
Fateve 'na risata !...
La frutta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il vecchio bambino

La luna
È appena un mignolo
Nella notte fredda
Montanara


Ma rami protesi
In un maestoso abbraccio
Vegliano sulla piazza
E sul vegliardo chino.


Il grande tiglio
Scuote la sua chioma
Con un fruscìo ansante
In un ritmo incessante.


“Non vedi che son braccia tese
Le braccia dell’antico candore
Ricordi le piccole attese
Le smanie, l’afflato, l’ardore?”


Sollevato dal vento sbuffante
Rischiarato dallo spicchio calante
Si riconcilia, il vecchio bambino.
Poi – adagio – si rimette in cammino.



Share |


Poesia scritta il 17/03/2018 - 17:03
Da Atrebor Atrebor
Letta n.149 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie, siete molto gentili.

Atrebor Attertep 24/03/2018 - 15:11

--------------------------------------

Poesia molto bella.. Le immagini, l'armonia dei versi, trasmettono efficacemente la profondita di significato

Francesco Gentile 21/03/2018 - 22:37

--------------------------------------

Bellissime immagini, molto musicali, per una piccola rinascita, a qualunque età, nel contatto con la natura. Molto apprezzata!

Carla Vercelli 21/03/2018 - 13:26

--------------------------------------

Apprezzata molto.
Anche per le belle rime.
Un saluto

Loris Marcato 17/03/2018 - 22:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?