Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

nonostante noi...
Datemi un\'alba...
Quando il piano alte...
Per caso...
Poesia su Carlo Rubb...
Endorfine...
Immerso in un litro ...
Spazio...
Che cavolo!...
Chiamami Poesia se v...
L'ESTATE CHE ARRIVA...
La mia amica Martina...
IL SOGNO...
SU DI GIRI...
ANNO DOPO ANNO...
Intrecci di sogni!...
Nervature sul viso...
CAFE...
Noi innamorati...
Dentro l'erba alta...
Sara...
E’ un privilegio riu...
Gl'ignoranti...
A MIA MADRE...
La speranza è l'anti...
AD UNA FARFALLA...
Crepuscolo...
a te...
SCARNIFICAZIONE...
La bolla di sapone...
Nel mio cuore ci ma...
La speranza di una p...
Pinocchio...
Il fiore del deserto...
Ho bisogno di te...
Margy...
Amicizia...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

'Na cosetta

Con Giò…
‘Na cosetta



E famola ‘na cosetta ‘nder noi due
sono sicuro, che te piacerà
che co l’ardore mio e ‘e finezze tue
faremo cosa che nun se po’ scordà.
Me chiedi si a farlo siam capaci
che, ormai sfuggenti ai nostri dì ruggenti
dovremmo esse ancora meno audaci.
Ma, credi a me, si ce mettemo mano
ancora ce l’avemo ‘e qualità.
Che, nun lo sai che me fai attizzà
quanno t’esprimi e me fai sospirà?
Che me da‘a carica a tua “selvaggità”?
Che dichi, che so’ guai?
che co ‘st’ardore mio ‘nce poi scherzà?
E forse c’hai ragione, perchè poi
me ce prenno er vizio e, da ‘na botta e via,
nun voijo famme li affari tui,
m’attacca prepotente ‘a fobia.
Però, vedrai, bella sta cosetta
‘nder noi, che si ce pensi
nun è tanto da gnente ,
e scusame si c’ho tanta fretta.
E’ ‘n “pour parler”, po’ di’ quarcuno, temo,
ma puro così ce vole er core che voja parlà
e noi potemo di’ che ce l’avemo
e co amore potremo consumà.
Allora, famola sta cosa,
finimola co’ ‘e discusioni,
passamo ai fatti, nun famme più aspettà
che, nella vita, nulla se rimanda
e tutto se deve da provà.
Te voglio sderumà co ‘iruenza,
te piacerà stai certa, amica mia,
aumenterò così la mia importanza
che nun se po’ scambià co l’ aroganza.
‘N fatte pregà… scrivemo sta poesia,
‘n due potemo mejo fa sognà
‘na vorta ancora poi sia quer che sia
famme contento e nun me sdegnà!



Share |


Poesia scritta il 19/04/2018 - 17:56
Da Nino Curatola
Letta n.51 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?