Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
Autunno...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...
Forse i codici della...
Il richiamo del vent...
Le sirene di Ulisse...
Quel giorno...
CARO PAPÀ E CARA MAM...
Dieci minuti al gior...
La Coccinella sfortu...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



GLI AZZURRI DELL\'ISOLA

Stare in silenzio a guardare il mare di quest'isola è perdere tutte le proprie difese, è sentire tutta la tua fragilità uscire allo scoperto, è sentire che non sei più nessuno e che non appartieni più a nessuno.
Sei sola, desolatamente sola, senza più alibi, davanti alla sconfinata distesa blu che ascolta. Ascolta le tue sofferenze, le tue preghiere, i tuoi pianti nascosti, o forse qualche gioia trattenuta...
Ascolta senza parlare, senza giudicare.
E tu stai lì immobile, fissando quell'acqua, desiderando che ti venga addosso, e fissando il cielo finché non ti cade addosso.
Vorresti entrare e chiudere gli occhi, respirare l'acqua con tutta l'anima, lasciarti portare via, chissà dove, via lontano, in alto o sul fondo, diventare parte di quel mare che senti tuo, che senti essere dentro di te da sempre.
Guardare l'acqua turchese, azzurra, celeste, smeraldina, bianca, blu e poi ancora azzurra e verde, e poi ancora turchese, e poi ricominciare a bere con gli occhi quella immensa varietà di toni azzurati, sempre belli da morire!
E sentire il frusciare delle onde che ti vengono incontro, che ti abbracciano, che si rotolano sensuali sul tuo corpo con amore incondizionato.
E il vento che ti spariglia i capelli spruzzati di sale, che ti solletica la pelle di brividi, che solletica anche le onde.
E tu offri tutta te stessa, senza riserve, a questo sole, a questo mare, a questo vento!
La sabbia frantumata di conchiglie e coralli sminuzzati entra tra le dita e capisci che non c'è cosa più bella, più appagante, più sognata che diventare Mare!
Le pupille sono piene di quegli azzurri marini, allora ascolti anche con le narici, e senti che quel mare ha un profumo diverso, sa di sacro, di primordialità, di pulito, di incontaminato, di sale versato dalle mani degli dei!
Gli abeti ed i cespugli, piegati anch'essi dal vento,
diventano custodi, aridi ma forti, di tanta bellezza.
E quando soffia più forte Eolo, molto forte, allora l'aria vola con la sabbia, si alzano le onde, il mare ruggisce come una fiera arrabbiata, i suoi colori si scatenano in un' unica cascata di schiuma bianca, fragorosa e spumeggiante come panna.
È uno spettacolo fatto solo di biancore, bianco a strisce blu cobalto, bianco a strisce turchesi, tanto bianco che si riversa sulla spiaggia selvatica.
E tu continui a rimanere in silenzio, a lasciare scorrere le emozioni, a lasciare che vengano travolte dalla mareggiata furiosa e maestosa, ad aspettare che si sciolgano.
Non puoi piangere né ridere, non ne hai la forza, forse neanche la voglia...
Puoi solo alzarti e andare, e con le ginocchia a terra nel mare, aspettare che l'onda ti si infranga addosso portandosi la tua anima e riportandoti vita...


--




Share |


Racconto scritto il 06/07/2017 - 23:13
Da Patrizia Bortolini
Letta n.306 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Si nota chiaramente che hai una evidente simbiosi con il mare, nel contempo però mi sembra di notare (al di là se lo scritto risulta autobiografico o meno) che traspaiono punte di dolore, di dispiaceri, come se vorresti farti catturare e abbnadonarti al Mare diventando cosi parte di esso.
In conclusione le descrizioni del testo le reputo sublimi, come già ho avuto
modo di scriverti in precedenza, sei troppo brava, un ottima poetessa ed anche scrittrice. Ti ho mandato un messaggio privato Brava

Giuseppe Scilipoti 05/09/2017 - 18:28

--------------------------------------

Un mare di stelline per te Patrizia, attraverso un racconto impregnato di incantevole poesia, ci rende partecipe del tuo amore per il mare.
Mi sono "immerso" nella lettura a poco a poco, anzi dato che parliamo del nostro fratello blu, sarebbe piu esatto dire "gradualmente", dove le righe che sembrano versi mi "immergonono" meravigliosamente tanto che dopo aver letto le batture finali del componimento non ne volevo uscire piu, desideroso ancora di rimanere nelle spettacolari acque...

Giuseppe Scilipoti 05/09/2017 - 18:24

--------------------------------------

Si rischia sempre di perdere qualcosa, sfogliando distrattamente le pagine... ma se inizi a leggere qualcosa e ne resti avvinto, quasi per magia, allora pensi che è bello continuare a sfogliare le pagine.. Brava Patrizia. Veramente brava. Complimenti

Francesco Gentile 21/08/2017 - 08:56

--------------------------------------

Cara Patrizia,
volevo complimentarmi con te. E' bellissimo, una poesia sul mare scritta in forma narrativa. Brava, brava.

Patrizia Lo Bue 07/08/2017 - 11:48

--------------------------------------

Cara Patrizia,
volevo complimentarmi con te. E' bellissimo, una poesia sul mare scritta in forma narrativa. Brava, brava.

Patrizia Lo Bue 07/08/2017 - 11:47

--------------------------------------

Ciao Patrizia,
hai scritto un racconto sul mare, che io adoro, stupendo. E' un amore intenso quello che provi e riesci a trasmettere con le tue parole, riesci a conivolgere il lettore che si trova proiettato in quell'immensità.
Il tuo quasi, scusa l'ossimoro, ma così mi pare, un misticismo carnale
Complimenti, scritto molto bene e ti capisco, anch'io amo il mare alla pazzia
Nicol
*****

Nicol Marcier 10/07/2017 - 17:53

--------------------------------------

Molta forza emotiva nel tuo racconto che parla di un rapporto viscerale con il mare...
Da sogno

Grazia Giuliani 09/07/2017 - 13:16

--------------------------------------

Grazie molte a quanti mi hanno privilegiato o mi privileggeranno della propria attenzione...
Patrizia

Patrizia Bortolini 09/07/2017 - 13:02

--------------------------------------

Un donarsi al mare e ai suoi amabili paesaggi con puro slancio e intensa dedizione....
Un quadro di natura che riempie l'immaginazione, la vista e l'animo di chi legge....Mi abbandono anch'io alle tue sensazioni e coin te le rivivo!
Un racconto splendido di carezze sul proprio animo!

P.S. Anch'io non leggo normalmente i racconti perchè non riesco ad avere tutto questo tempo da dedicarvi e per te ho fatto un 'eccezione


Alessia Torres 09/07/2017 - 12:32

--------------------------------------

Io raramente leggo racconti...ma visto la brevità ho fatto un'eccezione.direi racconto molto sentito

Mirko Faes 07/07/2017 - 22:29

--------------------------------------

È l'anima del mare che sorge in questo emozionante racconto in simbiosi con la tua anima...che parla di sensazioni uniche...di colori intensi e di poesia...ho fatto un'immersione stupenda leggendo in questo mare e mi sono ritrovata come te!
Sei bravissima nel dipingere emozioni così intense...Complimenti Patrizia. Un mare di stelle

margherita pisano 07/07/2017 - 21:32

--------------------------------------

Stupenda descrizione del mare e di tutto quello che ci trasmette...
Sei una bravissima scrittrice!

Mimmi Due 07/07/2017 - 14:25

--------------------------------------

Quando si parla del mare con nel cuore la sua immensità e splendore é normale scivolare nei versi di una poesia come hai fatto tu che ti sei lasciata trasportare dalle correnti dell'amore per questi frammenti di natura di cui la tua anima é pregna.Non so se definirlo splendida poesia o splendido racconto.So solo che c'è tutto il tuo cuore in queste parole dettate da un amore sconfinato per il mare.Veramente tanti complimenti...di cuore.

antonio girardi 07/07/2017 - 14:05

--------------------------------------

E' meraviglioso questo racconto, Patrizia, queste riflessioni così intime e vere, questa forza di vivere che il Mare, nostro immenso fratello, sa regalare nei suoi colori, nei suoi profumi e nelle sue voci. Hai detto bene, ascolta ma non giudica perché ha il potere di far parlare noi stessi, divenuti nudi e senza maschere di fronte alla sua semplice maestosità.
E' scritto benissimo e l'ho letto d'un fiato, immergendomi in solitudine nelle immagini che hai descritto e sentendo piano piano accelerare i battiti del mio cuore, perché io di fronte a quel che mi hai fatto vivere mi sono commossa.
Bravissima!
Ciao

Millina Spina 07/07/2017 - 12:22

--------------------------------------

Patrizia mi fai sognare il mare mi rende suo schiavo rilassa ogni mio impulso te lo hai colorato in modo eccezionale

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 07/07/2017 - 12:11

--------------------------------------

ECCEZIONALE SEQUELATO LETTERARIO.
LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 07/07/2017 - 08:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?