Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Promessa mai mantenuta

Non scrivo più di te ... sono passati mesi.
Non parlo più di te ... sono passati mesi.
Manca poco per celebrare un anno lontano da te, separati da quell'ultimo sguardo che ci siamo dati, prima di voltarci nei nostri due mondi diversi, dimenticandosi.
Ci sei riuscito forse, a continuare per la tua strada, a percorrere chilometri e chilometri senza più girarti ma credimi che, io sono ancora ferma nel punto dove ci siamo lasciati, nel punto dove tu mi hai lasciata è, mi hai proibito di continuare a vivere, portandomi via tutto il necessario, tutto quello che mi avrebbe permesso di cominciare a vivere di nuovo, lontana da te e dai tuoi dolorosi atteggiamenti.
Ti avevo promesso, in silenzio, continuandoti a guardare che, ti avrei odiato con tutte le mie forze, che ti avrei eliminato dalla memoria del mio cervello e dalla poltrona del mio cuore
Ti avevo promesso, piangendo dentro, sanguinando e ferendomi da sola, con le mie proprie mani, continuandoti a guardare che, per nessun motivo al mondo, ti avrei perdonato per quello che mi hai fatto e quello che mi stavi continuando a fare, proprio in quell'indimenticabile momento, dove, di fronte ai tuoi occhi, preferivo morire che essere abbandonata in quell'orribile maniera.
Mi facevo mille promesse al secondo, continuando a guardarti mentre tu, mi guardavi, pensando a qualcos'altro, forse a quello che avresti voluto raggiungere dopo che hai finito di torturarmi e lasciarmi sola, qua, in mezzo alla tristezza e al dolore. Mi hai lasciato questi due amici, per evitare che io stia tranquilla durante tutta la tua assenza, per evitare che io possa occuparmi di qualcuno, oltre che dei tuoi ricordi.
Mi hai proibito la possibilità di cominciare ad essere di nuovo felice e libera da ogni tuo ricordo.
Hai saputo uccidermi cinquanta mila volte al secondo in quell'ultimo sguardo che ci siamo dati e, ancora oggi, dopo undici mesi, sono qua, da sola, a permettermi di non amarti ancora.



Share |


Racconto scritto il 09/08/2017 - 20:49
Da Rajaa Sarboub
Letta n.158 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?