Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Quel battito in più

Improvvisamente ,senza sapere neppure come si ritrovò col battito cardiaco accellerato ma non era un battito qualsiasi: era il battito dell'effetto che cadeva su di lei quando capitava di pensare a lui.
Sempre lui, la vita le scorreva davanti piena di gioie e serenità,una storia d'amore immersa nel cielo più roseo che potesse mai esserci,contornato di cuori stellari ma.. nonostante tutto quando lui penetrava nella mente di Miriam tutto cambiava, calava il gelo in lei mandando a disperdersi quel bellissimo luccichio che da sempre possiede i suoi occhi.
Erano passati già diversi anni ma purtroppo nell'ultimo anno le capitava spesso di sentirsi perduta. Sentiva amore dentro di se, quello forte, quello potente ,quello per il quale doneresti l'anima all'inferno pur di far felice una persona; quella persona che non era il suo compagno ma una vecchia e breve storia che fra le tante era l'unica che non riusciva a dimenticare così, per la millesima volta chiuse gli occhi ascoltando il suo cuore per una volta ancora : Lacrime dolci e delicate, singhiozzi strozzati per non farsi sentire da nessuno eppure quella storia non valeva niente ... All'inizio non voleva ammetterlo ma solo dopo si accorse di esser stata innamorata ma a differenza delle altre persone preferì buttare tutto all'aria, perdere ogni cosa purché non fosse trapelato niente da niente e nessuno,neppure da se stessa.
Sapeva che per qualche ragione seppur cosi compatibili i loro destini non erano fatti per avvicinarsi quindi era meglio troncare di netto anche se lui nonostante le distanze e il tempo le faceva sapere ogni tanto con un saluto e un " ciao come stai? " che era difficile dimenticarla anche scrivendole ogni tot di mesi.
Da tempo avevano due vite diverse e a volte Miriam si soffermava a pensare a come sarebbe stato se non fosse scappata, se non avesse avuto paura... Eh, chissa'! Ma non era più il caso, lui aveva la sua vita e lei la sua per cui ,mettendosi l'animo in pace non le restava, pure questa volta,che rigodersi tutte le emozioni dall'inizio alla fine di quella strana storia cosciente che la risposta a quella domanda non sarebbe arrivata mai



Share |


Racconto scritto il 13/08/2017 - 02:16
Da Cristina Del perugia
Letta n.111 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Molto bello come tutti gli altri di questa giovane scrittrice

Cristina Del perugia 15/08/2017 - 22:08

--------------------------------------

Spesso il passato torna con quello che poteva essere e non e' stato....

Bello..

Annamaria Palermo 14/08/2017 - 06:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?