Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
Decoupage...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ho delocalizzato anch'io

Ho delocalizzato anch’io


Ho seguito l’esempio dei grandi imprenditori; anch’io, come loro, ho delocalizzato dove il salario è più a buon mercato.
Dapprima sono stato in Romania, di seguito, seguendo l’ispirazione ho battuto tutto l’est europeo. Non del tutto soddisfatto del rapporto “prezzo prestazioni” ho scavalcato l’oceano facendo rotta verso Cuba e poi il Brasile.
La brama del minor prezzo abbinato alle migliori prestazioni mi spinse a visitare anche le mitiche “Tigri Asiatiche”.
E, finalmente, in una di queste trovai il paradiso del piacere abbinato ad un costo della manodopera bassissimo.


La Thailandia è la fabbrica del godimento a buon mercato. Qui, dove ho potuto soddisfare la mia brama di sesso a tutto tondo, decisi di delocalizzare quel che resta della mia vita: in verità ben poco.
Alla spietata e cieca ricerca del piacere spinto sin oltre l’estremo limite, osai l’inosabile; gettando alle ortiche paure e raccomandazioni, oltre alle elementari protezioni, assaporai il brivido del piacere socialmente criminale.
Un ripugnante doppio interiore governava ogni mia azione. Senza alcuna remora violavo con voluttà lato A e lato B di ragazzine ancora in bocciolo; il desiderio di provare sempre nuove e più pregnanti forme di piacere, era diventato il mio quotidiano nutrimento, la droga di cui non potevo più fare a meno: transessuali, ragazzini, giovinette, vecchie bagasce; la caccia a ogni corpo penetrabile dal mio schifoso arnese sessuale, questa era la mia agghiacciante missione. L’ossessione immorale che ha innescato il disastro fisico totale.


Ed ora son qua, disteso in un letto di questo scalcinato e lercio ospedale di una citta della quale non so nemmeno pronunciare il nome, in attesa che l’AIDS completi il suo sporco e per nulla gradito lavoro.


Ho delocalizzato tutto… anche la morte!


FINE




Share |


Racconto scritto il 11/10/2017 - 18:25
Da vecchio scarpone
Letta n.182 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?