Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



...ma le gambe ?

Era inevitabile che “l’intellighentia” divina nella sua immensa sapienza creasse un mondo a misura dell’umanità. Per renderlo più appetibile per noi uomini creò, perciò, le donne che hanno rappresentato sempre la quintessenza dell’universo maschile. Bionde, more, rosse, alte, basse, ricciolute o “lisce”. Occhi neri o blu, oro o verdi. Nasino all’insù, alla francese, aquilino, alla greca, a patatina, all’africana. Mento volitivo o dolce. Labbra carnose o sottili ma sempre morbide e sensuali, pronte a dispensare baci, comunque. Carattere forte e deciso, tenero e romantico, sognatore o realista, svampito o concreto. Insomma una varietà infinita di prerogative che le rendono ineguagliabili assieme all’intelligenza regina di cui sono espressione. Una miriade di qualità che impreziosiscono quella vita che troppo spesso rinneghiamo. Certo, scegliere fra di esse ed essere scelti non è cosa semplice, ma resta, pur sempre, il sale della vita. Anche i pigroni e contestatori come me, sono soggetti a tali leggi naturali. Di sicuro, quando guardo una donna, non amo sottilizzare molto su ciò che mi propone di suo. Occhi, naso, capelli, bocca non mi danno pensieri, sono tutte cose belle ! Però…però sono incontentabile. Dovessi sceglierne una particolare, una con cui condividere un attimo o un eternità sarei contento che avessero una di queste belle dotazioni che le rendono sempre più meravigliose. Però, mi conosco, sono insaziabile, per quanto sia un sostenitore del sesso “bello”, mi verrebbe istintiva una domanda che mi trova in sintonia con una canzonetta di qualche anno fa… ma le gambe ?



Share |


Racconto scritto il 23/02/2018 - 19:15
Da Nino Curatola
Letta n.107 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Prefazione impeccabile, su cui sono in perfetta sintonia, il racconto è sfizioso e scorrevole. Bravo Nino e buona serata.

Paolo Ciraolo 23/02/2018 - 21:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?