Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Vivo

Cammino con calma, rasentando i muri, per lasciare spazio a quelli che in tre, affiancati, occupano tutta la strada e non si spostano; ma penso con sottile ironia che l’arroganza di certa gente si vede anche nel non rispetto delle regole e degli altri.


Se urto qualcuno chiedo scusa, ma di solito nessuno si accorge di avermi sfiorato; neppure mi guardano, o se lo fanno è solo perché gli sembro una bestia rara.


Ma sorrido, sorrido mentre evito biciclette e motorini sul marciapiede, sorrido mentre attraverso sulle strisce pedonali e nessuno si ferma, sorrido sornione mandandoli mentalmente a quel paese.


Faccio il mio dovere con allegria, vivo e non mi metto mai in mostra, rispondo bene ai cambiamenti eclatanti e a quelli impercettibili che comunque ogni giorno mi trovo ad affrontare: lo stress è il mio pane quotidiano, perché mette in moto tutti quei meccanismi che servono per adattarmi alle nuove realtà, e stimola la fantasia.


E sorrido ancora vedendo quanti si fanno il sangue cattivo per accumulare cose su cose, sorrido vedendo quanti rinunciano alla propria personalità per apparire i più furbi in un mondo di furbi, e sorrido del loro sbattersi, dimenarsi, sconquassarsi, allucinarsi….. ma per cosa, poi ?


Continuo la mia strada con una disarmante lentezza, con la tranquillità che deriva dall’essere sempre me stesso. Continuo ostinatamente a non voler mettere una maschera, continuo ostinatamente a non voler infrangere le regole, e non mi crea problemi essere considerato un povero ingenuo. Cerco di rileggere le scemenze che scrivo, ma non ci riesco; certo, potrei limare, correggere, usare uno stile diverso, parole migliori. Ma sarei un altro.


Vivo, e continuo a sorridere, e sorridendo continuo a vivere.




Share |


Racconto scritto il 24/02/2018 - 12:05
Da andrea guidi
Letta n.132 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ringrazio di cuore; quello che ho descritto è il mio reale modus vivendi. Ovviamente mi alieno le simpatie di molti (anche qui), ma continuo a provare ad essere sempre me stesso. Buona fine di domenica

andrea guidi 25/02/2018 - 17:07

--------------------------------------

...sì, fa abbastanza tristezza quello che si vede attorno, per fortuna qualcosa c'è ancora di vero...credo, spero!
Bravo, scritto con misura e determinazione...
Ciao!

Grazia Giuliani 24/02/2018 - 20:22

--------------------------------------

Andrea...ho sorriso anch'io leggendo le tue parole, e sai perché?
Vivo come te nella realtà, sorridendo a quanto ego vedo, tra le strade, nel posto di lavoro e dovunque...sorrido e penso che della vera vita non hanno capito proprio niente! Essere se stessi, ingenui e veri sempre è la cosa che mi fa sorridere di più!!! Complimenti!

Margherita Pisano 24/02/2018 - 20:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?