Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ad Elisa...
Scarabocchi sul tavo...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...
COME LA LUNA...
Non è la verità che ...
Mestiere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Quello che non posso

Fai quello che vuoi,riempi la valigia di quello che avresti voluto da me,sbuffa l'insofferenza dei tuoi stati d'animo,vai pure giù pesante con le palette dei voti;di tutto quello che mi verrà addosso non troverò niente che sia in difetto.
Ci sono stati momenti in cui ho dato tutto e non è bastato,non mi sorprende,spesso non basto neanche a me;ci sono stati giorni in cui mi sono sentito svuotato ma quello che avevo dentro non era che una goccia nell'oceano delle buone intenzioni.
Non sono mai stato tranquillo,é un mio grandissimo difetto;vorrei sempre che tutto filasse liscio o stare per otto ore di seguito a leggere;prendo nota di tutto ma di capire il mondo e applicarmi per cambiare il genere umano non ne ho proprio voglia.
Sbaglio i tempi di continuo,non capisco mai quando è il momento di chiamare qualcuno,lo faccio solo quando sono di troppo,due saluti e ci sentiamo fra dieci anni.Non capisco come si possa piangere ai funerali di chi non si conosce,come possano non piacere certi artisti,come non divagare quando parlo o scrivo di qualcosa,proprio come adesso.
Capisco che si possa essere stufi dell'estremismo delle mie opinioni,del mio lungo peregrinare prima di approdare a qualcosa,del mio non chiedere aiuto a nessun Dio,del mio accettare che le cose accadono.
Capisco che é dura avermi accanto ai matrimoni,con il mio sorriso di circostanza simile a una lastra di ghiaccio nel fare le congratulazioni agli sposi;deve essere penoso notare la mia completa mancanza di fiducia nelle seconde possibilità,rifiorire la mia aridità accumulata nel corso degli anni.
Eppure basterebbe restare in spiaggia a tarda sera durante l'estate,quando il sole sposta la sua invadenza altrove e lascia uno spiraglio di luce che unito al vento e al rumore del mare é pura pace ,senza fretta di andare da qualche parte,senza dover timbrare il cartellino per cena.
Ma come al solito parlo sempre di me,di quello che vorrei o di quello che la gente vorrebbe da me ma che non posso dargli.
Cercherò un modo per stare in pace con il mondo,appena finirò di leggere,appena il flebile e piacevole sole sarà tramontato.



Share |


Racconto scritto il 21/03/2018 - 16:21
Da Ernest Navi
Letta n.168 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?