Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

AL BUIO IN UNA CAVERNA

Le istruzioni sono:

La scena si svolge in una caverna. Il protagonista, assieme ad altre persone, si ritrova improvvisamente al buio. Quali sono i suoi pensieri e le sue preoccupazioni? La grotta ha dei pericoli. Cosa succederà? Quale sarà la conclusione? Scrivere una storia così ambientata.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

VISITA ALLA GROTTA

Dopo una serata allegra, io e due amici, avevamo deciso di andare a visitare insieme una grotta.
Il primo più scaltro, Luca, era davanti a noi e parlava, parlava un pò tanto, sorridendo malizioso.
Guardate qui che bellezza, che spettacolo, peccato che siamo quasi al buio se non fosse per queste torce e un terzo incomodo!
Roberto raggiungendolo, fece spallucce come a dire: hai proposto tu sta cosa, se volevi Mary e basta, potevi invitare solo lei.
(lei mi piace e se tu la porti a cena fuori, io dopo la porto al cinema).
Risi e dissi: adesso basta però litigare per una donna, (poi noi siamo tremende), lo faremo dopo questa esplorazione!
Per darvi prova comunque che non ho paura, state pure davanti a me!
Camminavo inseguendo gli altri due, pezzo per pezzo, quasi in modo gaffoso come un anatra!
Di tanto in tanto osservavo le pareti, aggrappandomi come mister bean, con le sue stesse facce, pensando: ma chi me l' ha fatto fare di venire qui, in questa umidità! io che sono così calorosa!
Non era meglio una cioccolata al bar insieme a due bei mori che litigano come due tarzianiani per me?
All' improvviso, la mia torcia si spense e non vidi più i miei amici che iniziarono a correre, ma solo altri esploratori.
Ma dove siete finiti ragazzi?che scherzo è questo?
Non ebbi risposta.
Tastando i muri, all' improvviso, sentii qualcosa volare vicino a me.
Era un pipistrello!
Iniziai a correre come i flinstones, con i piedi in quinta e la mia macchina immaginaria.
Be dopo un pezzo di strada e di urla, trovai le luci delle torce dei miei amici e loro che ridevano di me.
Mi gettai tra le loro braccia dicendo:
ok esco con tutti e due, l' importante è che usciamo presto da qui!


È solo una storia inventata ma già mi vedevo correre come i flinstones!




Share |


Scrittura creativa scritta il 10/10/2017 - 19:18
Da Mary L
Letta n.105 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


MARY...ciao non ti spaventano neanche le grotte, sei una forza della natura! Bene, grintosa e amabile come sempre. Il tuo racconto mette allegria tu riusciresti ad accendere il fuoco anche nelle caverne di stalattiti.

mirella narducci 11/10/2017 - 19:01

--------------------------------------

Allegro e spiritoso racconto con una trama originale con la quale vien di pensare: non è che gli spasimanti fingevano rivalità mentre invece covavano dentro la voglia di una "uscita a tre?". Comunque sia mi hai fatto sorridere e questo mi basta, ciao.

Francesco Scolaro 11/10/2017 - 18:13

--------------------------------------

grazie a te anche per questo

margherita pisano 11/10/2017 - 16:03

--------------------------------------

Grazie tesoro meno male che è solo inventato TVB

Mary L 11/10/2017 - 16:02

--------------------------------------

Certo che... tesoro anche dentro la grotta ahahahah sei simpaticissima e solare e dalla grotta è meglio uscire in fretta!!! Brava, brava, brava tvtb e coinvolgente nella tua allegria

margherita pisano 11/10/2017 - 15:23

--------------------------------------

Grazie poeti
Buon pomeriggio

Mary L 11/10/2017 - 14:29

--------------------------------------

Racconto che sprizza simpatia. L'idea della visita grotta risulta davvero originale (non so se efficace) per abbordare le ragazze, ma io non ho l'età per sperimentare; dovrei provare con mia moglie.. per vedere come va a finire.. eheh Brava

Francesco Gentile 11/10/2017 - 13:54

--------------------------------------

Divertente...molto carino!

Grazia Giuliani 10/10/2017 - 21:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?