Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Come quando...

Come quando...
Per allungare i temi,
a scuola,
saltavo una riga
e la Maestra rideva.
Come quando...
Per sentirmi grande,
di nascosto,
mettevo le giacche
di Papà, e lui rideva.
Come quando...
Scrivevo storie
impossibili,
il Prof. le leggeva
e annuendo, rideva.
Come quando...
Già grande, al bar
con gli amici,
si raccontava
di grandi avventure,
e insieme si rideva.
Come quando...
Qualsiasi cosa
faccio adesso,
non ride più nessuno!



Share |


Poesia scritta il 16/10/2016 - 07:10
Da Loris Marcato
Letta n.265 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


come e quando e perchè Loris 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 16/10/2016 - 18:43

--------------------------------------

Come quando la prima volta che ti commentai trovai in te un cuore gioioso pronto a donare sorrisi e dolcezza.

In questa tua hai regalato un bellissimo sorriso a tutti noi.


Ps. Ohi certo che tu da piccolo eri proprio tremendo.


Mannaggia a te..mannaggia.

Ciao Loris caro ti abbraccio forte.


Maria Cimino 16/10/2016 - 17:46

--------------------------------------

Ma dai Loris, sono certa che scrivendo questi tuoi passati ricordi è passato un sorriso sulle tue labbra... riprova un poco, che non ho visto bene, sei troppo lontano!

ANNA BAGLIONI 16/10/2016 - 17:43

--------------------------------------

***** Come quando..no dai, se comincio non finisco più. Bella e originale Loris

Marilla Tramonto 16/10/2016 - 16:02

--------------------------------------

Come quando...ho letto il tuo racconto sulla "Rossa" e ...mi hai fatto ridere divertita!
Quindi ti sbagli, e comunque far ridere o sorridere è un'arte ( che piace molto a noi donne) e non sempre riesce bene.
Forse riesce se non ci si pensa troppo...
Ciao Loris

Mimmi Due 16/10/2016 - 15:29

--------------------------------------

Eh.. aha ahaha... Beh, non direi.. Umh.. Non so cosa sto scrivendo. Ciao Loris, buona domenica

Francesco Gentile 16/10/2016 - 13:43

--------------------------------------

Come quando... leggendo questi versi ho sentito la nostalgia del tempo ridere del suo passato. Una bella fine tragica che ci ricorda l'importanza del sorriso e lo spettro della solitudine...***** Buona domenica


Angela Randisi 16/10/2016 - 12:42

--------------------------------------

Come quando...,il tempo scorre caro amico,bella!

andrea sergi 16/10/2016 - 11:27

--------------------------------------

Perché?
Ridere e sorridere,sempre. ...
Se nn ridono gli altri, ridi tu

laisa azzurra 16/10/2016 - 10:45

--------------------------------------

Sei sempre eccezionale e mi fai sorridere con i tuoi versi...perciò come vedi non è vero!!!
Buona domenica caro Loris e un abbraccio

margherita pisano 16/10/2016 - 10:20

--------------------------------------

Loris io rido per la tua braura
buona giornata

Salvatore Rastelli 16/10/2016 - 09:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?