Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...
Di noi (canzone)...
metronomo...
I tuoi occhi...
cari amici fors...
AMAMI IN SILENZI...
Tenerezza....
Colombe tubano...
AVVENTURA EPICA...
Nuovi fotogrammi...
Concerto...
Alzahimer...
Si tacita...
Felicità...
Come una goccia......
Immagini di ridenti ...
Profumo di Ginestra...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I - Vent'anni.

Sono già passati 20 anni. Pensa un po’. Rabbrividisco a pensarci, pensare di aver raggiunto una tale consapevolezza di me, seppur relativa, soltanto negli ultimi 2 o 3 anni.(ed è stata la mia rovina.).
Quello che è stato di me prima dei 7,8 anni non lo ricordo, è ormai calato nel mito; quello che ho fatto nel mezzo era quello che si doveva fare a quell’età. Ora si inizia a scegliere e nel gioco non esistono più checkpoints da cui ricominciare quando si sbaglia.

Non capita mai che, tornando in un posto in cui sono stato quando ero piccolo, esso mi appaia così com’era allora, mai. Era tutta un’altra cosa: quegli occhi mi permettevano di vedere ogni cosa come fantastica e unica, e non vedevo l’ora di scoprirla, di capire cosa c’era in fondo. Chissà dove li ho messi quegli occhi; non li trovo più.
Troppe cose mi sembrano scontate e banali adesso, forse anche perché ne scorgo la cinica logica che v’è dietro. Poche cose mi sorprendono purtroppo, e a volte più grande è l’aspettativa più profonda è la delusione.


Sono 20 anni che mi aggiro qui sopra, e non ho ancora scoperto cosa sto cercando. Ho pensato di fermarmi un po’ a ricordare, e di scrivere le quattro cose che ho combinato in tutto questo tempo, magari facendo così ci capisco qualcosa.
Le annoterò come capita; scriverò quello che mi passa per la mente quando mi passa per la mente. Quindi non preoccuparti se non trovi un filo conduttore, perché non l’ho trovato nemmeno io.


Non inizierò descrivendo come sono, probabilmente verrà fuori un po’ alla volta tra lo scorrere delle pagine, perché sinceramente non lo so neanche io; una volta penso una cosa, una volta un’altra, e spesso sono l’opposto; non riesco a rapprendermi in una forma di personalità.
Come si fa a dire chi siamo?
Credo sia sbagliato fingersi in schemi caratteriali e psicologici; come dire io sono così, così e così , nah, stronzate. Io oggi sono così, domani perderò qualcosa e ne troverò altre, è questa la verità. Solo poche cose perdurano.
Inizierò piuttosto dalle cose che so fare...




Share |


Racconto scritto il 11/03/2018 - 19:05
Da Andrea Zampella
Letta n.128 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?