Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

PUNTI DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ricavate dal racconto tradizionale di Cappuccetto Rosso un racconto secondo il punto di vista di uno dei seguenti quattro personaggi coinvolti:

Il lupo cattivo
La nonna
Il cacciatore
Cappuccetto Rosso

Scrivete il racconto in prima persona singolare (io) ed in modo umoristico ...ad esempio la nonna si fa le canne, il lupo è vegetariano, il cacciatore si è montato la testa perchè è stato sull'isola dei famosi, tanto per dirne qualcuna



~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



UNA VOGLIA IMPROVVISA

Una voglia improvvisa, oggi, m’ha vinto. Lontani tratturi ho attraversato. Melanconico, ho arrestato i passi. Il vecchio ruscello m’ha chiamato. L’adorato ruscello m’ha detto:
“Perché non ti fermi a guardare? Perché non resti un pochino? Sporcizie, barattoli arrugginiti, secchi rametti, monti di plastica, cartacce mi passano, mi soffocano. Al mare, sconsolato, li accompagno. S’è persa l’igiene?”.
Una, due, mille stille solcano il mio viso.
Ho pensato a quando mi rispecchiavo nel limpido suo scorrere. Solo qualche petalo gli traversava.
E piango, piango amaramente mentre mi allontano. Un passato che non ritroverò. Un presente che… penso ancora piangerò!... (continua)

Rocco Michele LETTINI 19/08/2015 - 17:21
commenti 14 - Numero letture:706

Argomento: ESERCIZIO DI CONCISIVITA'

Voto:
su 34 votanti



il cambiamento

Mi vidi riflessa nello specchio dell'acqua.Ero stata distesa nel prato, accanto al laghetto, a rilassarmi fino a dormire. E svegliandomi, girandomi verso l'acqua, mi ero vista. Ero io?! Non mi riconoscevo. Chi ero? Non lo sapevo più. Per un momento vacillai, mi spostai dall'acqua. La testa mi girava quasi. E decisi di riguardarmi, di vedere chi ero oggi. Il sole di metà giugno illuminava tutto. Sì, ero io, ma con i capelli più bianchi, e quelle due pieghe in giù agli angoli della bocca, che facevano capire tutta l'amarezza provata in questi anni! Il tempo lascia i suoi segni purtroppo, che non vanno via. Ma quando mi guardai negli occhi, anche lì ero cambiato, ma decisamente in meglio. I miei occhi brillavano di una luce diversa, occhi che potevano guardare avanti, verso la vita, sempre curiosi, sempre pronti a cercare il bello, l'amore, e tutto quello di bello che la vita ti sa offrire, se la vivi.... (continua)

FRANCA GIANGERI 19/08/2015 - 11:50
commenti 1 - Numero letture:357

Argomento: ESERCIZIO DI CONCISIVITA'

Voto:
su 17 votanti





Semplice bellezza

Mi vidi riflessa sullo specchio dell’acqua ma quelle orribili alghe rosse,che il calore di quella rovente estate aveva prodotte,quasi nascondevano il mio volto. Parlottavano tra loro,ridevano di me mentre cercavo di evitarle per raggiungere qualche metro più avanti l’acqua cristallina del meraviglioso mare che mi invitava a tuffarmi. “Aha,dove vai? Fatti toccare!Resta con noi!Aha,sembri una cozza!” Avevano ragione! Quando entro in acqua ho un fare un po’ goffo,ed è vero,non sono bella come una sirena. Ormai lontana,riflessa nell’acqua pulita, però, vidi la naturalezza del mio viso e la felicità di godermi qualche giorno di vacanza.... (continua)

Papavero nel vento ... 18/08/2015 - 17:39
commenti 2 - Numero letture:452

Argomento: ESERCIZIO DI CONCISIVITA'

Voto:
su 14 votanti



Il mistero di un sorriso

Mi vidi riflesso sullo specchio dell’acqua, non ricordavo come avessi raggiunto quel posto, scrutavo la mia immagine nel tentativo di carpire la speculare corrispondenza tra il mio volto e quello che tremolando si rifletteva sulla superficie. Il sole imperlava l’acqua con i suoi tiepidi raggi poco prima di tuffarsi nell’orizzonte della notte. Mi accorsi che stava emergendo qualcosa, sì, proprio dal fondale una sagoma indistinta nuotava animosamente per raggiungermi. La creatura emerse, bellissima ed imperiosa, i lunghi capelli biondi ricadevano inanimati sui seni coperti da grandi conchiglie blu zaffiro, i suoi occhi magnetici si legarono indissolubilmente ai miei. D’un tratto afferrò la mia mano e mi trascinò giù con lei, sempre più giù, così giù che il fondale del mare mi sembrò solo un grande buco nero. Fu allora che iniziò a cantare, un canto la cui melodia orchestrava su note di bellezza soave e le cui note giocavano gioiose con i pesci dell’oceano. All’improvviso tacque, i suoi o... (continua)

Alessia Claus 17/08/2015 - 17:50
commenti 7 - Numero letture:548

Argomento: ESERCIZIO DI CONCISIVITA'

Voto:
su 23 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -