Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

TEMA

Le istruzioni sono:

scrivi un racconto che abbia questo tema e non necessariamente il titolo: "Quella estate meravigliosa"


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

il tablet

Erano ormai tante sere che Berto stanco e nervoso tornava a casa dopo il suo lavoro in quella maledetta ditta, bastava una parola. scambiata con la moglie che quasi subito diventava un conflitto.la sera Berto imparo'prima di rientrare a casa a passare qualche minuto in un centro commerciale,passarono i giorni ,si era creata amicizia ormai col suo modo simpatico di ragionare fra lui e le cassiere che lo consideravano un cliente di rispetto nello scegliere i prodotti per la sua famiglia.Una sera Berto usci' dal lavoro ma volle cambiare ,si vergognava di essere diventato come una donnicciola che fa la spesa , con la sua auto scelse un percorso diverso anche se più' lungo ,ad un tratto noto' sulla sinistra un grande edificio ,era un mercatino dell'usato.Entro' tanto per scaricare la sua carica nervosa accumulata dopo quel lavoro stressante,non gli interessava comperare niente voleva solo sbirciare curiosando ,ad un tratto il suo sguardo fu attratto da un angolo in cui vi erano molte cianfr... (continua)

umberto cavallini 04/06/2015 - 13:24
commenti 0 - Numero letture:557

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 6 votanti



L'idea

Non ero mai stato al museo della mia città' ,nemmeno da studente .Chissà' perche'quel giorno decisi di andarci.Non potevo immaginare cosa mi sarebbe successo . Sono sempre stato per natura fin da bambino una persona curiosa , non per curiosare le altrui cose , ma per scoprire le chiavi del successo . Quando quel giorno mia moglie mi chiese di accompagnarla per le sue ricerche al museo acconsentii subito.Mi trovai in una sala immensa piena di reperti di una storia diventata leggenda di un passato da non dimenticare mai.In verita'confesso di esserci andato volentieri forse per vedere alcuni reperti che potevano assomigliare ad alcuni reperti trovati da me quando realizzai scavando il pozzo per l'irrigazione del mio giardino .Mentre mia moglie contemplava delle orrende a mio giudizio relativo maschere ferrose ,il mio sguardo fu conquistato da una strana miniatura di un'opera denominata la ruota del moto perpetuo ,Avevo già' visto dal vero in legno semiintarmito con una piccola vasca sotto... (continua)

umberto cavallini 29/05/2015 - 16:02
commenti 2 - Numero letture:511

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 7 votanti



I miei sogni

Tante volte i miei sogni sono incentrati sul tuo cuore ricco di amore.
Sogno un mondo tutto nostro, dove esistiamo solo io e te. E' il mondo più dolce in assoluto poichè ci sei tu, Angelo d'amore. Visitavamo tutti i posti incantevoli, ad ogni passo la tua bellezza mi catturava sempre di più come un'insetto attratto dalla luce.

Ad ogni posto scambiavamo parole d'amore ricche di sentimenti veri provenienti da due cuori folgorati dal fulmine dell'amore.

Poi mi sveglio, corro a cercarti nella realtà, ma non trovandoti corro a letto e mi riaddormento, e sei di nuovi lì.

Eh sì, sono innamorato di una donna che è dentro i miei sogni, la tengo per mano facendole capire che io sono li con lei, ma quando arriva la mattina capisce che io dovrò andare via, e con un bacio dolce ed un abbraccio mi prega di sbrigarmi a tornare perchè il nostro è un mondo governato dall'amore, e solo quando siamo insieme che tutto il mondo capisce il vero significato della parola 'amore'.... (continua)


Davide Librizzi 28/05/2015 - 10:27
commenti 1 - Numero letture:486

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 2 votanti





LE MUSE

Non ero mai stata al museo della mia città nemmeno da studentessa. Chissà perché quel giorno decisi di andarci. Non potevo immaginare cosa mi sarebbe successo.. e che avrei fatto un viaggio nel tempo attraverso il mito e la storia fino a ritrovarmi faccia a faccia con attori che hanno incantato per anni persone di ogni età. Forse era la curiosità che mi era venuta sentendo chi ci era stato ed era rimasto impressionato o il poter apprezzare un qualcosa che nella mia città, finalmente ,profumava di novità. Il museo era allestito in uno degli edifici monumentali più antichi e prestigiosi della città, recentemente restaurato, ed era nato ispirandosi alla storia dei Borbone ed alla Reggia,non dimenticando anche le vicenda e i personaggi che hanno dato importanza a tutta la regione. Ma chi avrei incontrato quel giorno? Veramente qualche re? Qualche dama? Sì,li incontrai davvero! Carlo di Borbone era arrivato a Napoli nel diciottesimo secolo ed ora era lì ad attendermi alla porta per present... (continua)

Papavero nel vento ... 18/05/2015 - 14:44
commenti 5 - Numero letture:549

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 10 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -