Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

Riscrivi la storia con una storia

Le istruzioni sono:

Scegli un personaggio storico famoso, fai una ricerca su internet ed annota su un foglio alcune parole chiave che lo contraddistinguono. Ad esempio, se hai scelto San Francesco potresti annotare “lupo di Gubbio”, “vesti donate ai poveri”, “Assisi”, “povertà” “fede”. Riscrivi quindi la vita del personaggio che hai scelto stravolgendo il tuo personaggio. Ad esempio, potresti rappresentare Francesco come un terribile malfattore chiamato “il Santo” dai suoi sgherri, originario di “Assisi”. Francesco, dopo una vita vissuta in “povertà” si ritrova per caso a rubare una “fede” nuziale della cugina. Da lì un’escalation di furti che lo porta a capo di una banda di ladri e gli vale il nomignolo di “lupo di Gubbio (*tratto da internet)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



La panchina arrugginita

Era lì, davanti a me, con l'aria di uno che volesse interrogarmi.
Ore 7:07 del mattino,me ne stavo seduta in una panchina della stazione, sola, infreddolita e anche un po' infastidita.
Una panchina color giallastra, ormai coperta quasi interamente di ruggine, la rendeva più particolare, più vissuta appunto scelsi proprio quella tra le tante altre.
Comoda, guardavo il via vai dei treni che lasciavano la scia della speranza, ascoltavo il mischiarsi dei rumori che creavano nuovi suoni, gente così disattenta che nemmeno si accorgeva della mia presenza; per fortuna, odio la gente che ti osserva svogliatamente.
Un mix di emozioni che quasi mi eccitavano.
Quel giorno, non era un giorno come tutti gli altri.
Un signore dinanzi a me mi guardava da circa 1 ora ininterrottamente quasi incuriosito.
Giacca, cravatta, scarpe lucide, capello luccicante e un grande Rolex al polso, un rappresentante, pensai.
Inizialmente un po' mi infastidiva ma per la prima volta qualcuno si era accorto di me... (continua)

E. M. 12/11/2014 - 13:15
commenti 5 - Numero letture:468

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 2 votanti



L'uomo venuto dal futuro

Era lì, davanti a me, con l’aria di uno che volesse interrogarmi. All’improvviso e senza proferir parola, però, mi puntò contro il suo fucile, restando immobile sulla porta. Spaventato, indietreggiai allontanandomi dalla scrivania e alzando le braccia, in segno di resa.
«Chi siete e cosa ci fate nella camera di mio figlio?» tuonò quell’uomo, tenendomi sempre sotto tiro.
«Per favore, abbassi l’arma!» lo implorai. «Mi chiamo Robert Mharr, sono uno scienziato e vengo dal futuro, più precisamente dall’anno…», ma fui interrotto, non riuscendo a terminare la frase.
«Dal futuro?!» esclamò incredulo l’uomo. «E' impossibile che veniate dal futuro, a meno che…a meno che voi non siate il Diavolo!» sentenziò, avanzando di qualche passo e caricando il fucile.
Terrorizzato, chiusi gli occhi e trattenni il respiro.
Boom – boom – boom.
«Karl!» chiamò una voce stridula.
Lentamente, riaprii gli occhi e vidi alle spalle dell’uomo, sulla porta, una donna sui quarantacinque anni, il volto sconvolto ... (continua)

Chiara B. 07/11/2014 - 09:54
commenti 30 - Numero letture:575

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 16 votanti



Regalarmi un sorriso

Mentre il sole delicatamente faceva il suo ingresso cercandosi tra le nuvole un posticino dove poter far sentire un po' del suo calore,mi preparavo ad affrontare la mia solita giornata lavorativa tra alti e bassi ma ogni volta stupenda perchè sempre riscaldata dai sorrisi dei bambini, certo, di corsa come sono solita fare in quanto accompagnata dai quei minuti contati che ogni volta non mi lasciano scampo.
ANCHE quella mattina tutto scorreva meravigliosamente se non fosse stato per un tizio dall'aria stanca e diciamo anche un po' depressa che mi guardava con un attenzione non indifferente .Un signore di una certa età ,statura media con un abbigliamento non molto signorile ma che riusciva nonostante tutto ad abbracciare un portamento fiero e attento. I suoi occhi malinconici crearono in me un certo imbarazzo perchè continuavano a fissarmi come di uno che volesse interrogarmi .Sinceramente provai a distogliere il suo sguardo più di una volta ma lui era talmente fissato su di ... (continua)

RITA ANGELINI 04/11/2014 - 18:39
commenti 3 - Numero letture:498

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 11 votanti



Il Dubbio ....

Era lì, davanti a me, con l'aria di uno che volesse interrogarmi, era li nel silenzio della stanza seduto su quella sedia mi fissava sentivo la sua paura nell'aria che come un pugno arrivava fino a me

Poi d'improvviso la sua domanda fredda precisa
" Mi hai tradito ? dimmi ? "

Senza nessun cedimento arrivo la mia risposta
il mio cuore e la mia mente danzando insieme erano scesi a un compromesso - era meglio mentire ! ma non per me ma per proteggere lui me stessa e l'altro
così tutti stavamo bene no?

"Ma cosa dici tradire io - e poi che significa tradire
ma dai su sempre con questa gelosia "
- Sono sempre qui sono sempre con te quindi smettila
-Ti amo io altro che tradire

Mi avvicinai a lui lo abbracciai e baciai e lui si tranquillizzò - Ti amo anch'io disse !

-Maria Adele Storti-... (continua)


maria adele storti 03/11/2014 - 13:44
commenti 4 - Numero letture:431

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 7 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -