Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

Riscrivi la storia con una storia

Le istruzioni sono:

Scegli un personaggio storico famoso, fai una ricerca su internet ed annota su un foglio alcune parole chiave che lo contraddistinguono. Ad esempio, se hai scelto San Francesco potresti annotare “lupo di Gubbio”, “vesti donate ai poveri”, “Assisi”, “povertà” “fede”. Riscrivi quindi la vita del personaggio che hai scelto stravolgendo il tuo personaggio. Ad esempio, potresti rappresentare Francesco come un terribile malfattore chiamato “il Santo” dai suoi sgherri, originario di “Assisi”. Francesco, dopo una vita vissuta in “povertà” si ritrova per caso a rubare una “fede” nuziale della cugina. Da lì un’escalation di furti che lo porta a capo di una banda di ladri e gli vale il nomignolo di “lupo di Gubbio (*tratto da internet)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



L'INCONTRO

Una sera, nella hall mi è venuto incontro un uomo. Si è presentato e mi ha detto: "La conosco da sempre".
Eravamo in un importante hotel di Roma; ero arrivato da poco. Il tempo di sistemare il bagaglio in camera e quindi, affamato, stavo dirigendomi verso il ristorante. Avevo in testa mille pensieri poiché il giorno dopo dovevo incontrare la delegazione di un'azienda cinese per discutere di un importante progetto di collaborazione, essenziale per la sopravvivenza della mia società.
Il primo istinto fu di chiedergli di non disturbarmi oltre ma qualcosa in lui, che al momento non riuscii a ben definire, mi colpì. Doveva avere più o meno la mia stessa età, non era particolarmente elegante ma aveva dei modi gentili ed un sorriso rassicurante perciò, facendo forza sul mio carattere, gli risposi: "Scusi ma incontro tanta gente, dove ci siamo conosciuti? Mi perdoni vuole ripetermi il suo nome perché ero immerso nei miei pensieri e non l'ho afferrato bene".
... (continua)

Gaetano Antonioli 19/08/2014 - 19:20
commenti 2 - Numero letture:591

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 3 votanti



Magia di una notte

Una sera, nella hall, mi è venuto incontro un uomo. Si è presentato e mi ha detto: ”La conosco da sempre”.
< Ne è proprio sicuro? Forse mi ha scambiata per un’altra persona perché non credo di averla mai incontrata >.
Un impercettibile sorriso appare sulle sue labbra mentre infila il suo braccio sotto al mio e mi invita a seguirlo in un’area meno affollata.
E’alto, longilineo, distinto. Indossa un abito grigio chiaro, un’impeccabile camicia bianca leggermente aperta al collo, un paio di mocassini in cuoio. Sportivo ed elegante al tempo stesso. Il viso rilassato e sicuro di sé, incorniciato da capelli cortissimi e argentati che lasciano intravedere la fronte spaziosa interrotta da folte sopracciglia scure e ben disegnate, lo sguardo magnetico, penetrante. Il timbro di voce caldo e inflessibile mi fanno pensare ad un uomo molto determinato.
Cammino al suo fianco immaginando di essere una sua collega di lavoro. Chissà perché mi costringo sempre a trovare una risposta agli sguard... (continua)

Candlelight Candle 14/08/2014 - 14:24
commenti 4 - Numero letture:512

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 1 votanti



Il riscatto

Una sera, nella hall, mi è venuto incontro un uomo. Si è presentato e mi ha detto. “ La conosco da sempre”. Lo guardo incuriosito. Ma non riesco a mettere a fuoco. Con voce strascicata farfuglio qualcosa del tipo: << Chi sei, cosa vuoi, non ti conosco >>. Non riesco proprio a distinguerne i lineamenti. Forse è la luce che riflette sulla vetrata accanto a lui che ne snatura l’immagine. A un tratto la sua figura si sdoppia. Provo a strizzare gli occhi, ma inevitabilmente barcollo e quasi perdo l’equilibrio. Lui allunga una mano vuole sorreggermi. << Vai via >> Gli urlo inviperito.<< Io non ti conosco>>. Stringo forte le mani soprattutto quella che abbraccia il collo della bottiglia: non sia mai che me la voglia portare via. La porto alle labbra. Lei si, che la conosco. Il sapore del liquido mi carezza la gola: è mellifluo anche se quando scende brucia un po’. << Vedi … >> Dico allo sconosciuto.
<< Questo è il solo amico che conosco. ... (continua)

Claretta Frau 12/08/2014 - 17:48
commenti 12 - Numero letture:725

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 13 votanti





A Volte I Miracoli Accadono...

Da questo incipit scrivi un racconto breve:
Una sera, nella hall mi è venuto incontro un uomo. Si è presentato e mi ha detto: ”La conosco da sempre”


…in una fredda vigilia di Natale,la sorte fece un regalo o meglio una sorpresa alla protagonista di questo racconto.

Hotel di lusso nel quale Virginia prestava il suo lavoro come receptionist, conoscendo alla perfezione 3 lingue. Sempre a posto nel suo completo/divisa ,tailleur bluette che metteva in risalto i suoi occhi verdi ed i suoi capelli ramati. Virgi, così la chiamavano, conduceva nonostante tutto, una vita spartana, lavoro con turni massacranti e la casa da sistemare,una mamma divenuta figlia, vista l’età avanzata e la vita costellata di dolori e rinunce.
Aveva cresciuto da sola la figlia, il marito era venuto a mancare troppo presto, appena dopo la nascita della bimba.

L’affetto della mamma e dei nonni avevano ben supplito questo vuoto. La nonna sua consigliera e tenutaria di tutti i suoi segreti,le rac... (continua)


Carla Composto 11/08/2014 - 12:37
commenti 9 - Numero letture:505

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 5 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -