Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IL DIARIO IMMAGINARIO

Le istruzioni sono:

Scrivi una pagina di diario di Eva che e' stata cacciata dal paradiso terrestre.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Un posto che si chiama casa.....

Una notte d'amore a volte decide il destino di un altro essere umano.....

Sono dentro.
un posto nuovo...mi sento fremere
spingere.....spostamenti continui in più direzioni.
Suoni sconosciuti, fluidi che mi fanno sentire al sicuro....cambiano consistenza.....trasmettono energia come impulsi e mi sento cullare da questo nuovo mondo che mi avvolge.

In questo liquido ogni suono risulta ovattato e sento comporre come musica su uno spartito,
nozioni che veicolano verso di me nutrimento modificando,aggiungendo,incorporando piccole parti di un DNA.

Un mix di DNA che cambia, assimila, incastra e sostituisce formulando un nuovo codice genetico che poi diventerà unico.

In questo centro caldo sento impulsi, corrono stimoli,scossoni e cambi di direzione ,come se fossi una nave che cerca di evitare scogli e viaggia a volte veloce
a volte lento a volte in modo tumultuoso, mi fanno pensare che faccio parte di un ingranaggio più grande.
poi riprendo un sonno lungo settimane.... (continua)


Alice clarence 16/10/2011 - 22:49
commenti 1 - Numero letture:799

Argomento: PUNTO DI VISTA

Voto:
su 0 votanti





Sto arrivando

Mamma sono dentro al tuo pancione,che bello così tranquillo,sereno ,solo ogni tanto percepisco un pò di confusione ma sono qui' al sicuro e ciò mi rende colmo di gioia.Chiudo gli occhi e penso che fra non molto vedrò la luce con tutte le sue straordinarie bellezze ma nonostante tutto ho dei dubbi se ciò lo desidero veramente oppure preferisco stare ancora qui' dentro a questo bel pancione della mia mamma a cui voglio tanto bene .E poi sarei sempre dico sempre con lei non mi lascerebbe mai .Penso che ciò fosse straordinario. Ora mi sento più rassicurato anche se ogni tanto le grida di questo mondo mi consumano un pò le orecchie nonostante dentro al pancione e mi chiedo se poi riuscirei una volta nato sopportare tutto il resto,e se questo mondo che mi sta ora aspettando con tanto amore io possa trovarlo bello,e se riuscirà a rendermi felice dal momento che sento la mia mamma spesso lamentarsi,ma specialmente se riusirò a trovare
tanto amore come ora che ascolto sempre paroline dolc... (continua)

RITA ANGELINI 08/10/2011 - 09:10
commenti 0 - Numero letture:778

Argomento: PUNTO DI VISTA

Voto:
su 3 votanti



L'Architetto Che Aveva Cuore

A Tavernola Bergamasca, piccolo centro situato sulla sponda occidentale del Lago d'Iseo in provincia di Bergamo, il 16 settembre di ogni anno è ricorrenza cittadina raccontare la storia di Luca Sebastiani, giovane architetto ricordato da tutti come “L’Artista dal Nobile Cuore”.
Il comune di Tavernola ha di fronte a sé un magnifico paesaggio: il lago, accompagnato dalle sue innumerevoli tinte e sfumature in continuo movimento, regala ininterrottamente mutazioni di colori in scala cromatica, un arcobaleno di luci festose, una giostra di riflessi ed ombre che disegnano su tela l’incantevole scenario di una orgogliosa natura.
Urbanisticamente selvaggio, grazie alla sua posizione che dal lago si arrampica verticosamente sulle colline prima, e sulle montagne subito dopo, ha permesso nel tempo una salvaguardia naturale del luogo.
Durante l’inverno, è pittoresco il Monte Guglielmo che, indossando il suo suo cappello di neve, si rende, agli occhi dei suoi spettatori, tanto affascinante quan... (continua)

Anna Valle 23/08/2011 - 18:42
commenti 1 - Numero letture:928

Argomento: INCIPIT PER UN RACCONTO BREVE

Voto:
su 3 votanti



Il Castello di carte..........

Istintivamente, passo e ripasso davanti al cinematografo.

Le locandine del Film con nomi altisonanti di attori non tutti famosi ma altrettanto strategici e il titolo ...che solo il pronunciarlo rumoreggia e riempie la bocca di suoni che scandiscono anticipatamente la trama.

In un tardo pomeriggio di mezzo settembre, il giovane architetto Luca Sebastiani stava fermo davanti all'ingresso di un cinematografo, incerto se entrare o no.

Pensava all'amico che avrebbe dovuto incontrare, si sentiva molto impacciato e non voleva sbagliare l'approccio.

Da anni non si vedevano e la voglia di incontrare di nuovo l'amico prezioso come era stato negli anni precedenti, lo faceva emozionare.
Avevano scambiato idee, opinioni, un'adolescenza ricca di esperienze insieme, il suo amico Riccardo lo avrebbe consigliato sempre per il meglio.

Aveva ideato un progetto di una nuova stazione ferroviaria, già ...più funzionale, più accogliente,più grande.

Comprendeva... (continua)


Alice clarence 15/08/2011 - 19:09
commenti 0 - Numero letture:659

Argomento: INCIPIT PER UN RACCONTO BREVE

Voto:
su 1 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -