Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

Riscrivi la storia con una storia

Le istruzioni sono:

Scegli un personaggio storico famoso, fai una ricerca su internet ed annota su un foglio alcune parole chiave che lo contraddistinguono. Ad esempio, se hai scelto San Francesco potresti annotare “lupo di Gubbio”, “vesti donate ai poveri”, “Assisi”, “povertà” “fede”. Riscrivi quindi la vita del personaggio che hai scelto stravolgendo il tuo personaggio. Ad esempio, potresti rappresentare Francesco come un terribile malfattore chiamato “il Santo” dai suoi sgherri, originario di “Assisi”. Francesco, dopo una vita vissuta in “povertà” si ritrova per caso a rubare una “fede” nuziale della cugina. Da lì un’escalation di furti che lo porta a capo di una banda di ladri e gli vale il nomignolo di “lupo di Gubbio (*tratto da internet)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

PUR DI VEDERTI SORRIDERE: CAP 4

Grazie a tutti per l'attenzione dedicata a Max e Alessandra, e per i vostri graditissimi commenti.
Ecco il quarto capitolo dove si scopre chi è Marco...l'avversario di Max??? Buona lettura


CAP. 4

Max aveva parcheggiato il suo vecchio scooterone centoventicinque nell’apposito spazio del cortile condominiale. L’immatricolazione di quel mezzo risaliva a cinque anni prima. Era stato utilizzato da suo padre per ben quattro anni, poi dall’estate precedente era passato nelle sue mani. Il padre aveva deciso di comprarsi qualcosa di più potente e moderno. Un bellissimo Majesty 400 color verde acqua sostava, infatti, vicino al suo Hexagon nero.
In estate lo scooter diventava il mezzo di locomozione principale di Max, lasciando così alla sua Sestina il tempo di riprendersi dalle fatiche invernali. Sestina era il soprannome da lui dato alla sua Fiat Seicento, mezzo con cui nei mesi freddi girava per mezza Roma.
Guardò per un attimo il suo fedele cavallo a due ruote chiedendogli mentalm... (continua)


Dev Sol 31/10/2010 - 14:50
commenti 2 - Numero letture:604

Argomento: PERDITA DEGLI AGGETTIVI

Voto:
su 1 votanti



Il sogno

Una notte d’estate un signorotto delle parti di Milano, che di professione esercitava soprusi e soperchierie, si agitava nel letto stentando a prender sonno. Era stato a un festino in compagnia di un pugno di scagnozzi che l’epidemia del tempo non aveva ancora portato via. Ma una volta a casa, dopo aver mandato quelli ad acchiappare i ratti, vuoi per il vino delle campagne di Lecco, vuoi per il caldo in aumento al nord, aveva cominciato a sentire un malessere alle membra che gli toglieva l’allegria con cui prima aveva intonato canzonacce d’osteria e sudava come un giorno sudò il vicario di provvisione alle prese con il prezzo del pane.
Quando finalmente si addormentò, fece sogni che non avrebbe augurato ai nemici della Spagna.
Gli sembrò di trovarsi dentro una chiesa, lui che non ci andava mai e che non era andato neppure al matrimonio dello zio, il conte.
Si trovava in mezzo a una folla che lo pressava e lo ostacolava, mentre affannosamente cercava di farsi strada. Erano uomini co... (continua)

. Marca Budavari 27/10/2010 - 13:36
commenti 2 - Numero letture:693

Argomento: PERDITA DEGLI AGGETTIVI

Voto:
su 0 votanti



PUR DI VEDERTI SORRIDERE: CAP. 3

Come promesso questa volta non ho fatto passare tanti giorni. Ecco il terzo capitolo. Buona lettura.


CAP. 3

Marco sistemò con cura il vaso contenente tre rose rosse sopra il tavolo già apparecchiato.
Tre rose. Una simboleggiava lei, una lui e la terza il loro amore. Tre fiori distinti, ma perfettamente amalgamati in una splendida composizione floreale. Armoniosa come il loro amore.
La tavola non era l’unico elemento preparato ad arte per quella serata. Lui stesso si era concesso, infatti, una rapida messa a punto sul proprio corpo. Aveva dato un’ulteriore piccola accorciata al suo pizzetto castano scuro. Aveva rafforzato il suo taglio corto di capelli, dello stesso colore del pizzo, con una passata di lacca extra-strong, mentre il suo viso, dai lineamenti un po’ allungati, era stato ravvivato con il suo dopobarba preferito. Si era concesso infine svariati minuti di fronte allo specchio, sentendosi preoccupato per qualche nuovo capello bianco che andava scorgendo.
La tavola e... (continua)


Dev Sol 19/10/2010 - 15:22
commenti 2 - Numero letture:554

Argomento: PERDITA DEGLI AGGETTIVI

Voto:
su 0 votanti



PUR DI VEDERTI SORRIDERE: Cap. 2

SCUSATE L'ASSENZA:) Prometto di far passare molto meno tempo da un capitolo all'altro:) Ecco il secondo!!!


CAPITOLO 2

Max raddrizzò sulla sua testa completamente rasata il berretto della magica Roma, mentre si trovava seduto in un bar di fronte al Colosseo.
Intorno a lui erano presenti numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo. L’espressione latina Roma Caput Mundi sembrava in quel momento più che mai azzeccata. Nel tavolino di fronte un’allegra coppia spagnola stava sorseggiando un paio di limonate ghiacciate, mentre a fianco una famiglia giapponese non smetteva di scattare fotografie all’epico anfiteatro dei leoni e dei gladiatori. Dai tavoli adiacenti arrivavano alle sue orecchie, portati dal vento, anche idiomi di lingua inglese, tedesca e russa, sotterrando i discorsi dei pochissimi italiani presenti.
Tutti gli stranieri rimanevano entusiasti dei capolavori della grande capitale. Qualunque turista proveniente da ogni dove rimaneva e... (continua)


Dev Sol 14/10/2010 - 17:47
commenti 1 - Numero letture:616

Argomento: PERDITA DEGLI AGGETTIVI

Voto:
su 2 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -