Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

PUNTI DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ricavate dal racconto tradizionale di Cappuccetto Rosso un racconto secondo il punto di vista di uno dei seguenti quattro personaggi coinvolti:

Il lupo cattivo
La nonna
Il cacciatore
Cappuccetto Rosso

Scrivete il racconto in prima persona singolare (io) ed in modo umoristico ...ad esempio la nonna si fa le canne, il lupo è vegetariano, il cacciatore si è montato la testa perchè è stato sull'isola dei famosi, tanto per dirne qualcuna



~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

VENNE LA NEVE

VENNE LA NEVE
La neve venne,
venne verso sera.
Essa scese
giù dall'alto dei cieli
sui tetti
e stupì tutti
con la sua bianchezza.
Era davvero tanta,
ed era davvero bella.
Cadeva e cadeva...
e sotto i piedi
volava
a seconda del vento
e nel volo oscillava.
Giaceva
fresca e scintillante
e ognuno
ne era abbagliato.
E. Evtuṧenko

Faceva freddo, la temperatura era scesa sotto lo zero, ma la piazza era ancora gremita. Stava nevicando, e non mi era nuovo un simile spettacolo, eppure ne ero affascinato, abbagliato, ipnotizzato, forse, dalle strane geometrie, che quei fiocchi disegnavano nell'aria nel loro volo, o meglio nel loro cadere. In breve tutti i tetti e tutte le strade divennero bianchi e scintillanti. E mentre dal cielo cadeva quel silenzio scintillante, nella piazza non c'era affatto silenzio. Solo esclamazioni stupite e le risate dei più piccoli, che subito si misero a rincorrersi ridendo e giocando, buttandosi su quel freddo ma soffice tappeto. Gli oss... (continua)


Marirosa Tomaselli 08/05/2017 - 21:02
commenti 7 - Numero letture:354

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 5 votanti





Esasperazione

Recarsi là,
proprio là,
in quella casa. *

Promessa burla,
speranza vana.
Ritorno là, **
mortal cagione.

Sanguinaria lama,
giustizia errata,
libertà privata.

* casa comunale
** casa comunale


Questa mia poesia, fu ispirata, da un fatto di cronaca veramente accaduto, più di trentasette anni fa; quindi è un pò l'opposto, dall'esposizione del commento della medesima, scaturisce il racconto.
L’esasperazione che induce all'assassinio e vera condanna per il gesto dell’attentatore Ciro Palmentieri, che quella mattina ha accoltellato uccidendo il segretario comunale Vittorio Moncaldi, purtroppo la tragedia non si è consumata solo in questo, ma ha anche ferito in modo grave il comandante Giuseppe Silvestro e lievemente due vigili urbani all’interno del municipio di Arzano. I tre furono ricoverati in prognosi riservata, di cui uno con lesioni alla colonna vertebrale.
Ma, in queste circostanze, è importante non nascondere la polvere sotto il tappeto.
L’istigazione a delinqu... (continua)


Savino Spina 07/05/2017 - 12:08
commenti 3 - Numero letture:3524

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 2 votanti



A colloquio con Giuliana.

Poesia di E. Montale

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue. ( dalla raccolta "Satura")

--------------------------------------------/////////------------------------------------------------

Ti abbiamo sepolta nella cappella dei frati francescani come volevi e come ci raccomandavi ogni tanto. Pensavi molto spesso alla morte; ti spaventava ma non volevi che ti cogliesse impreparata; pronta da tempo la busta con il pigiama da farti indossare per la circostanza e il rosario di legno da intrecci... (continua)


Aurelia Strada 06/05/2017 - 17:55
commenti 9 - Numero letture:377

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 5 votanti



Avarizzia (Trilussa)

"Ho conosciuto un vecchio
avaro, ma avaro: avaro a un punto tale
che guarda li quatrini ne lo specchio
pe' vede raddoppiato er capitale.
Allora dice: quelli li do via
perché ce faccio la beneficenza;
ma questi me li tengo pe' prudenza...
E li ripone ne la scrivania."
Un giorno er vecchio se sente na stranezza
er core ie batte forte e ie sale na tristezza
Un pensiero ie balena in testa
Ma se moro chi a piagne resta?
Del bene ne ho fatto poco, forse gnente
No non l' ho mai aiutata la gente
Né un soldo per un regalo ho mai cacciato
Ad ristorante, sé e chi c è mai annato!
La beneficenza e' na bucia
Mai fatta na cosa der genere in vita mia
Non c ho nessuno ar monno manco un cane
Starò da solo sicuro pure ar funerale !
Tutt antratto come na magia inaspettata
Er core se calma e non core più all' impazzata
Allora er vecchio se ripia e comincia a capì
La vita allora davero po' fini così
E i sordi che na scrivania metto via con tanta premura
A che me ser... (continua)

Valentina Foco 05/05/2017 - 00:41
commenti 4 - Numero letture:274

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 2 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -