Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IL DIARIO IMMAGINARIO

Le istruzioni sono:

Scrivi una pagina di diario di Eva che e' stata cacciata dal paradiso terrestre.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Paura del buio

Era da molto tempo che avevamo programmato di fare un’escursione in montagna, cosi finalmente, quella mattina si decise di partire. Di tutta la comitiva, io con i miei trentacinque anni ero il più giovane, mentre gli altri amici avevano un’età compresa tra i quaranta ed i quarantacinque anni.
Eravamo alle porte dell’inverno, l’aria era gelida, ma in compenso il cielo era terso e prometteva una giornata soleggiata. Ci incamminammo su per un sentiero ripido ed eravamo equipaggiati con l’essenziale, ma essendo previdenti, avevamo tutto ciò che poteva necessitare in caso d’emergenza e solo in seguito, mi accorsi che l’essenziale non era affatto sufficiente in caso di pericolo.
Vittorio faceva da apripista ed io chiudevo la fila. Stavamo percorrendo una tratta critica, fra una fitta vegetazione di arbusti, roveti e imponenti alberi, dove a mala pena riuscivamo a vederci, ma tutto sommato la nostra passeggiata procedeva tranquilla. Stava andando tutto bene…fino a quando, essendo appassion... (continua)

Anna Rossi 28/10/2017 - 03:52
commenti 3 - Numero letture:280

Argomento: AL BUIO IN UNA CAVERNA

Voto:
su 3 votanti





Dentro la grotta dell\'anima

La scena si svolge in una caverna. Il protagonista, assieme ad altre persone, si ritrova improvvisamente al buio. Quali sono i suoi pensieri e le sue preoccupazioni? La grotta ha dei pericoli. Cosa succederà? Quale sarà la conclusione? Scrivere una storia così ambientata.


Mentre mi accingo a raccontare un pensiero sfiora la mia mente, riuscirò a penetrare il cuore della gente e farmi ascoltare?

"La mia anima mi scuote come d’incanto e mi tranquillizzo, faccio un lungo sospiro e mi lascio andare, infondo non è importante mi dico, quello che conta è che ho delle cose da dire, forse soltanto a me stessa!

La mia vita scorre veloce e non voglio trascurare niente ora, so di non aver molto tempo per cui mi accingo a scrivere senza pensarci troppo so che devo farlo, ho rimandato per troppo tempo per paura di essere giudicata dalla gente e da tutti quelli che per caso o non ha caso, fanno parte della mia esistenza in qualche modo.

Sono la figlia di mezzo in tutti i sensi, qu... (continua)


Margherita Pisano 27/10/2017 - 11:42
commenti 12 - Numero letture:568

Argomento: AL BUIO IN UNA CAVERNA

Voto:
su 10 votanti





l'amore che uccide

Gudrun e Paulus,giovani amanti osteggiati dalle rispettive famiglie,ormai stanchi delle lunghe ed estenuanti rivalità di antica origine;decisero, in quella notte senza luna e senza stelle, di scappare il più lontano possibile per sottrarsi finalmente da tutti quei sospetti e da tutte quelle maldicenze.
La voglia matta di sentirsi una volta per tutte liberi di potersi amare alla luce del sole, nel profondo di quel loro giovane ed acerbo cuore, era tale che li spinse a raggiungere "la grotta nera",sita al di là del bosco degli gnomi.
Questo era un luogo subdolamente incantanto, dove secondo la tradizione dei saggi chiunque ne avesse varcato la soglia ne sarebbe rimasto prigioniero a vita.
Ma per i nostri giovani amanti quel luogo dal fascino ambiguo, presagio di oscuro mistero,non rappresentava altro che una meravigliosa sorta di chiave universale capace di aprire i cancelli della felicità eterna.
Così Paulus e Gudrun, schiavi della loro smisurata passione e della loro prov... (continua)

jacob von bergstein 27/10/2017 - 01:10
commenti 1 - Numero letture:154

Argomento: AL BUIO IN UNA CAVERNA

Voto:
su 2 votanti





Condannata

Anita gridò: Si parte? Sbrigati che siamo già in ritardo.”
Melissa conosceva molto bene l’amica, ogni volta che doveva partire diventava molto ansiosa e così aveva preparato tutto ed in fretta affinché fosse puntuale e le urlò: ”Si scendo.” Chiuse la porta alle spalle e volò per le scale, salirono sulla jeep rossa dirigendosi fuori città, poi imboccarono una strada che conduceva sugli altopiani silani, il paesaggio era incantevole e di una bellezza straordinaria. La vegetazione folta e lussureggiante si perdeva a vista d’occhio, man mano che salivano verso Fallistro, il monte dei Giganti della Sila, così denominati i pini secolari per la loro maestosità, il sentiero si faceva sempre più stretto tant’è che dovettero lasciare l’auto e proseguire a piedi.
Melissa si accorse che Anita non era del solito umore, anzi, era turbata per qualcosa, ma cosa? Possibile che avesse scoperto il suo segreto? Ricacciò quel pensiero, ma no, non poteva essere, erano stati molto attenti.
Così si ri... (continua)

Anna Rossi 21/10/2017 - 05:35
commenti 6 - Numero letture:417

Argomento: AL BUIO IN UNA CAVERNA

Voto:
su 5 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -