Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

AL BUIO IN UNA CAVERNA

Le istruzioni sono:

La scena si svolge in una caverna. Il protagonista, assieme ad altre persone, si ritrova improvvisamente al buio. Quali sono i suoi pensieri e le sue preoccupazioni? La grotta ha dei pericoli. Cosa succederà? Quale sarà la conclusione? Scrivere una storia così ambientata.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Quindici anni

A quindici anni pensavo di sapere già tutto della vita, forse per le tante esperienze acquisite. Al sud si cresce in fretta, non ce tempo per la teoria... si passa direttamente al lato pratico, impari a proprie spese che niente è scontato. Decisi di prendere il brevetto di bagnino di salvataggio, consigliato dal titolare di un lido privato. Il suo lido era particolare, era frequentato solo da persone di un certo livello. I primi giorni di lavoro sono stati un po noiosi, non conoscevo nessuno a parte il titolare. Ogni bagnino aveva la sua zona, con compiti diversi, io, non ero abituato a non fare niente, il mio compito era solo quello della sicurezza in mare. Non stavo su una torre a controllare ma, di tanto intanto fare in giro. Un altra particolarità di quel lido, era la divisa che indossavamo! Pantaloncini cortissimi aderenti rossi, senza canottiera. Non ci misi tanto a capire il perché. Le persone che frequentavano il lido appartenevano a un club privato. A quel temp... (continua)

donato mineccia 16/06/2016 - 20:18
commenti 9 - Numero letture:249

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 6 votanti



Fuori Luogo

“Ti fidi di me sì o no?”
Ludovica sospirò non riuscendo ad annuire come qualche giorno prima quando Alessandra le aveva fatto quella domanda dall’amaro retrogusto retorico.
“Certo che mi fido.” le aveva infatti risposto il mercoledì scorso quando la sua migliore amica era piombata nel suo appartamento saltellando allegramente come il coniglietto pasquale.
Invece in quel momento non era poi più così sicura. Quando le aveva chiesto quel favore, lei aveva scosso violentemente la testa prima di scatenarle contro una tempesta di NO a varie tonalità vocali. Perchè diamine si era fatta convincere da quella pazza invasata della sua migliore amica?
“Perchè lei non può farlo.” le ricordò la vocina buona dentro di lei che voleva impedirle di macchiarsi dell’omicidio di una persona così importante nella sua vita “Se non fosse stata quasi investita da quel pirata della strada in moto e se non rischiasse così tanto il posto di lavoro non te lo avrebbe mai chiesto perchè ti vuole bene e sa co... (continua)

Anna Di Maio 16/06/2016 - 13:22
commenti 1 - Numero letture:275

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 1 votanti





la voglia di ricominciare

passeggiare sul lungomare di Senigallia ,mi aiuta a rilassarmi. Qui l’atmosfera è decisamente soft, proprio come la sabbia della mitica “spiaggia di velluto”, quattordici chilometri di arenile su cui sventola l’ambita Bandiera Blu, garanzia di qualità delle acque.

Al mattino tempo permettendo, mi piace camminare sulla sabbia fino a stancarmi, per poi sedermi su una panchina e guardo la rotonda che sta completamente sul mare. Chi sa! se proprio da questa panchina Fred Bongusto fu ispirato a scrivere la famosa canzone: “una rotonda sul mare”. Certo che se questa panchina potesse parlare, quante storie avrebbe da raccontare.

Spesso scrivo le mie sensazioni, proprio da questa panchina. Anche perché di prima mattina il lungomare e deserto, l’unico rumore che senti e solo lo sciabordio delle onde che arriva a l'orecchio, come una carezza. Una tranquillità che presto si trasformo in uno spavento! dalla rotonda: una donna si butta giù In mare.

Subito! senza perdere ... (continua)


donato mineccia 14/06/2016 - 21:10
commenti 12 - Numero letture:281

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 5 votanti



INCONTRO TRA POETI

Lo incontrai un sabato pomeriggio.
Dopo essersi scambiati delle e-mail e aver scambiato il numero, io autrice, decisi di incontrare un poeta come me.
Eccitata dall’ adrenalina in circolo, lo aspettai fuori dal bar quasi saltellando .
Dovevamo vederci per le 15.00.
Lo vidi da lontano camminare in modo goffo, quasi spaventato, uscire dalla corriera smarrito, come se fosse in una giungla e gli feci un sorriso incoraggiante con tanto di mano alzata, mi avrebbe così riconosciuto!
Si avvicinò a me.
<<Piacere Mary>>.
<<Piacere mio Luca>>
Le sue guance erano rosse color pomodoro ,appena raccolto dall’ orto .
I suoi occhi mi guardavano come una cartina geografica cercando il nord, sud, est ,ovest.
Gli feci cenno di entrare al bar e così ordinammo un caffè.
Iniziai a parlare per prima chiedendogli di mostrarmi le sue opere.
Io gli avrei fatto vedere le mie.
Lui mi diede in mano dei fogli e io iniziai a leggerli ad alta voce perdendomi nelle frasi, facendo l... (continua)

Mary L 14/06/2016 - 18:46
commenti 23 - Numero letture:557

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 6 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -