Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

Riscrivi la storia con una storia

Le istruzioni sono:

Scegli un personaggio storico famoso, fai una ricerca su internet ed annota su un foglio alcune parole chiave che lo contraddistinguono. Ad esempio, se hai scelto San Francesco potresti annotare “lupo di Gubbio”, “vesti donate ai poveri”, “Assisi”, “povertà” “fede”. Riscrivi quindi la vita del personaggio che hai scelto stravolgendo il tuo personaggio. Ad esempio, potresti rappresentare Francesco come un terribile malfattore chiamato “il Santo” dai suoi sgherri, originario di “Assisi”. Francesco, dopo una vita vissuta in “povertà” si ritrova per caso a rubare una “fede” nuziale della cugina. Da lì un’escalation di furti che lo porta a capo di una banda di ladri e gli vale il nomignolo di “lupo di Gubbio (*tratto da internet)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Tempo al Tempo.

E' segnata la via,
bella o brutta che sia,
ci dona gioie, dolori espia.
Ma se dai tempo al tempo
e non hai fretta di concludere
gli eventi, come fa l'essere empio,
essi si riveleranno a te favorevoli,
con virtù pregevoli;
oltre ogni ragionevole aspettativa ...
ogni tuo sogno sarà un'attrattiva.

Racconto fiabesco associato.
Il Carretto magico.
Tanto tempo fa, esisteva un carretto tanto antico quanto magico.
Chi aveva la fortuna di possederlo si arricchiva in men che non si dica. In principio era posseduto da un Sultano che conoscendo il dono portentoso di ciò che possedeva, gli attaccò un cavallo Arabo di gran razza. In realtà era il carretto che guidava il sultano e il cavallo verso pozzi di petrolio. Il sultano diventò ricchissimo e comprò intere fortune e con lui incominciarono a lavorare tante persone. Il carretto fu abbandonato in un angolo del palazzo sontuosissimo del Sultano. Passò tanto tempo ancora e il Sultano vendette il carretto a un mendicante che veniva dal... (continua)


Paolo Ciraolo 12/05/2017 - 19:30
commenti 13 - Numero letture:259

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 6 votanti





E' ARRIVATO UN MESSAGGIO

Non avrei dovuto scriverlo
ma è più forte di me
per stare bene e liberarsi dai pesi
è essenziale riuscire a toglierli dall'anima
anche se ormai tu hai preso la tua strada
il vento riuscirà a farti leggere questo messaggio.
Non sottovalutare la potenza delle parole
esse possono raggiungere chiunque
ogni battito di cuore di chi le scrive
le spinge sempre più avanti,al di là del prato
del mare, superando ogni cemento
arriveranno lì, davanti ai tuoi occhi
per dirti che dietro, ad ogni mio saluto
dietro ad ogni mio pensiero
io sono arrabbiato per la tua indifferenza.
Io mi ricordo ancora ogni piccola frase
ogni piccolo momento e gesto, ma sono convinto
che tu non abbia tenuto nulla
perchè non sento più la tua presenza
e hai buttato nel cesto
quelle piccole cose buone
che ho tirato fuori per te
e che non tiro mai fuori per nessuno al mondo
e che ora saranno destinate a qualcuno di nuovo...
Non cammino mai sulla stessa strada
se non esiste un motivo
e visto che qui i... (continua)

mirella narducci 11/05/2017 - 11:27
commenti 9 - Numero letture:304

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 4 votanti





Scrivania in noce.

Scrivania in noce.

Quante opere belle
ho scritto,
in te chinato
da una sola lampada
illuminato.


Eri il rifugio perfetto
della mia anima,
essa metteva un paio d'ali
e volava sopra il mondo,
nel suo eterno girotondo.


Poi con mano dall'alto
mi prendevi,
come mio padre,
mi proteggevi,
in paradisi meravigliosi
mi trasportavi.


Ora di te mi ricordo
perché appartieni a mio figlio
e non ti scordo.
Sentimento il mio che non
nuoce,
carissima mia scrivania in noce.


Racconto fiabesco: Sogni D'Oro.

C'era una volta...nel pianeta dei sogni e dei desideri, un bimbo che aveva un babbo inventore.
Il bimbo, di nome Sogni D'oro, era sempre molto triste perché la sua stanzetta era sempre in disordine e piena di giocattoli buttati qua e là.
Pensa che ti ripensa, un giorno il suo babbo decise di fare una bella sorpresa a Sogni D'oro. Il padre si mise subito da fare e, lavorando sodo, sopra la sua scrivania in noce, costruì l'arredamento per la stanza del su... (continua)


Paolo Ciraolo 11/05/2017 - 08:04
commenti 10 - Numero letture:277

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 4 votanti





VITTIME PER LA PACE

VITTIME PER LA PACE
Infranti i nostri sogni di una famiglia,
di un’ avvenire, desideri, speranze,
tutte fiammelle accese nel nostro cuore,
mamma e papà sono nei ricordi da non dimenticare.
La nostra missione in altro paese
costruttori di pace partiti felici,
invogliati di esser utili in massacri atroci,
oggi nell’espressione dei nostri volti
sconcerto e basse voci, la notte è un incubo,
tra spari e bombe per cuori fragili.
Soldati partiti convinti di esser utili ad una pace
il nostro sentimento mosso dalla voglia di amore e luce,
di portare la nostra proposte di vita,
la vita per loro è atroce,
vivere umanamente l’avvenire ma non abbian voce.
Noi tra un popolo da tempo in guerra affamato dal tiranno
noi per loro invasori, portiamo pace,
ma non ci comprendono,
questa nostra volontà di aiutare e far bene al popolo
lontani dalla nostra patria, lottiamo difendendoli ogni giorno.
Siamo andati in terra straniera
per costruire la pace, dove non cera,
impegnan... (continua)

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL'AMORE 10/05/2017 - 17:27
commenti 10 - Numero letture:243

Argomento: DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Voto:
su 8 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -