Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

AL BUIO IN UNA CAVERNA

Le istruzioni sono:

La scena si svolge in una caverna. Il protagonista, assieme ad altre persone, si ritrova improvvisamente al buio. Quali sono i suoi pensieri e le sue preoccupazioni? La grotta ha dei pericoli. Cosa succederà? Quale sarà la conclusione? Scrivere una storia così ambientata.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Io ci sarò tutte le volte che lo vorrai.

Walter è un istruttore subacqueo, che svolge gran parte del suo lavoro su una nave da crociera. Un lavoro che gli permette di girare il mondo, di inebriarsi di tutte le meraviglie che il mondo marino dona. Ma nonostante le tante amicizie che ha… e sempre solo… Pensa che la vita si prende gioco di lui … specialmente di notte quando rientra nel suo alloggio… E vede sulla scrivania… la foto che lo ritrae con sua figlia. Chiede a Dio perché, che senso ha la vita se non può abbracciare se pure una volta sua figlia… non riesce a immaginarla… neanche nei sogni riesce ad abbracciarla, la vede… ma non la raggiunge, si chiede se lei e felice? Dall'oblò una luce illumina le lacrime che rigano il suo viso. Nonostante sono passati diversi anni Walter tiene sempre acceso l’amore che nutre per sua figlia Anna. Durante un congresso sulla sicurezza subacquea a Livorno, Walter spiega alcuni punti importanti. I battimani confermano l’approvazione del progetto. Finita la lezione tra una stretta di m... (continua)

donato mineccia 13/10/2015 - 19:59
commenti 4 - Numero letture:398

Argomento: IL DIALOGO

Voto:
su 8 votanti



Incontri del destino

Il buio scendeva sulle strade trafficate di Roma. Walter aveva bevuto qualche birra di troppo quella sera. Era appena uscito dal "GreenPub" dopo aver fatto una rimpatriata con dei vecchi amici d'infanzia. C'era chi si era sposato, chi aveva avuto due splendidi figli, chi si era realizzato nel lavoro. E poi c'era invece chi, come lui, non aveva più nessuno da salutare il mattino appena sveglio o qualcuno a cui dare la buona notte. Lui era solo.
Quella notte Walter sentiva il bisogno di affetto, anche solo un attimo di conforto, per far finta di colmare un vuoto ormai troppo grande. Salì sulla sua fiat e iniziò a fare un giro per i quartieri fuori città. Non era neanche mezzanotte e non aveva intenzione di tornare a casa. Girò in macchina per una mezz'ora abbondante fino a che arrivò in una zona industriale. La strada era lunga e poco trafficata, da i due lati di essa osservava le ragazze vestite in modo provocante che stazionavano sul marciapiede come in attesa di prendere un... (continua)

Axel Super Tramp 12/10/2015 - 17:31
commenti 4 - Numero letture:407

Argomento: IL DIALOGO

Voto:
su 9 votanti





UN INCONTRO INSPERATO

Milano,
una giornata piovosa di novembre, una come tante, Walter entra in una libreria in centro, alla ricerca di un
testo di Pirandello da donare ad un amico, per il suo compleanno, quando improvvisamente da uno scaffale
appare il volto di una giovane donna.
I due si guardano con sorpresa ed un certo imbarazzo, con
l' espressione tipica di chi si conosce ma non si vede da molto tempo.
Gli sguardi s’incrociano, si fissano profondamente ,alla fine vincendo ogni timore la ragazza balbetta qualcosa
- Papa’? sei papa? Vero?
- Si! Anna, tesoro mio sono io, tuo padre.
Quasi meccanicamente i due si avvicinano e si lasciano andare in un abbraccio liberatorio
-Anna , piccola mia quanto tempo, ormai sei una donna, una bella donna come la mamma, non sei cambiata ti ho riconosciuta subito
-anche tu papa’ sei sempre lo stesso nonostante siano passati molti anni
-Senti Anna, noi due dobbiamo parlare, finalmente, inaspettatamente ne abbiamo l’occasione
Hai un po di tempo da dedicar... (continua)

MAURO MONTALTO 12/10/2015 - 09:42
commenti 2 - Numero letture:417

Argomento: IL DIALOGO

Voto:
su 5 votanti



giulia siamo noi

Il sole scalda e scioglie tutto, ma non le paure che si celano dentro di noi. E così Giulia ,
una ragazza che appariva normale , entro' in un mondo dove tornare indietro è davvero
difficile. Ma andiamo con calma a raccontare, godetevi la storia senza addormentarvi.
Giulia viveva in un paese del Trentino, tra i monti bianchi e i boschi verdi. I suoi genitori
avevano una stalla con molte mucche , qualche capretta e un cavallo. A lei piaceva molto
cavalcare. Andava ogni giorno fino alla cime del monte e poi tornava in paese come se il suo
cavallo avesse le ali. Giulia in quei momenti si sentiva davvero felice.
Ma anche il tempo fugge veloce e lei cresceva in fretta.
Iniziò in un giorno di settembre l' università e si trasferi' a Verona, lontano da quei monti che
l' avevano protetta e cresciuta. Lei studiava molto , non aveva amici e le altre ragazze
quando la vedevano iniziavano a ridere, mentre i ragazzi manco si degnavano di guardarla.
Si sentiva molto in disagio, la sera non... (continua)

Patrick Gioco Pelle 30/09/2015 - 10:25
commenti 1 - Numero letture:266

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 1 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -