Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cuore in uno scri...
Tabbarr...
Il ghiribizzo di ogg...
Il mio Ottobre...
Lascio nelle mie par...
Fai custodire i sent...
SAN MICHELE ARCANGEL...
La partita...
Accettando la volont...
Dove saremo...
Tramonto...
O è bianco, o è nero...
Ora che il buio avan...
Una telefonata...
Un gioco esplicativo...
Romantica...
Arrive(rà)derci Pens...
Il sorriso...
Sei sicuro di avere ...
SIAMO I POETI...
Il matto...
Come alberi in autun...
Sospeso...
Primo amore...
Irene...
Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
SIMILI...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



POLVEROSI RIFLESSI

Stride il bagliore delle stelle
così puro e vivo
che faticosamente penetra
nel mio obliato e polveroso
animo, gelido come il marmo
dove i pensieri giacciono
murati,
compostamente inermi
sul letto sepolcrale
di vorticose volontà
frantumatesi contro muri
rigidi ed impenetrabili.
S’alza improvviso il vento
che con decise carezze
spolvera la dura pietra
dove si specchiò il sole.


Millina Spina



Share |


Poesia scritta il 11/10/2017 - 14:38
Da Millina Spina
Letta n.319 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sì Grazia, nel finale il ricordo di quello che è stato, e che quindi può tornare, rappresenta la speranza.
Non so GianMaria, delusioni, sconforto, il sentirsi talvolta inutili - o sprecati - non sono emozioni estranee al poeta ed anzi, talvolta si sente prigioniero di esse; ed allora le scrive, le comunica, magari con quella carezza del vento che in questo caso è un felice ricordo, forse ripetibile.
Ciao

Millina Spina 13/10/2017 - 19:40

--------------------------------------

Il lettore fatica a credere che l'animo del poeta sia davvero come il marmo, freddo e gelido, nel quale giacciono i pensieri murati al pari di una bara. No, non ci si crede, anche perché traspare la speranza, nei versi finali nei quali la metafora del vento che spolvera la dura pietra e ci regala lampi di luce rappresenta il ritorno al sentire con animo sensibile, come è giusto che il poeta possegga. forse mi sono spiegato male...non so...comunque bella poesia. Un saluto.

GianMaria Agosti 13/10/2017 - 15:19

--------------------------------------

Nel finale della tua poesia il vento accarezza, restituendo un po di luce e forse calore...
Brava...

Grazia Giuliani 13/10/2017 - 14:18

--------------------------------------

Grazie Laisa per l'attenzione dedicata a questi pensieri, così inquieti, solitari e forse disarmati di ogni speranza.
Piccoli frangenti di buio dai quali si risale, proprio nel momento in cui una volata di vento spazza via la polvere e tutto diventa meno opaco.
Grazie!

Millina Spina 13/10/2017 - 09:41

--------------------------------------

Millina

laisa azzurra 13/10/2017 - 06:45

--------------------------------------

Milione
Una triste inquietudine, un voler proteggere i sentimenti tenendoli murati, custoditi.
Eppure su quella pietra splendeva il sole...basti pensare che le nuvole e la notte nn sono eterne...Ciao cara
Bellissima poesia

laisa azzurra 13/10/2017 - 06:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?