Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
L\'architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Apostrofe dell'incompiuto

Amico mio, è con questa apostrofe
che a te mi rivolgo,
perché non conosco altro modo.
Io vedo i tuoi occhi,
appannati dalla meraviglia di una realtà
controversa,
che non sanno e non vogliono sapere
quanto costa, quanto pesa
ciò che chiamano fare poesia.
Si tratta solo di un sogno che si adagia
sulla carta?
o forse di un ricordo che non abbiamo
il coraggio di evocare
fino in fondo?
Le immagini contano poco.
Si tratta solo di un peso che mi porto
dentro.
Un'immagine che può riaffiorare
soltanto in modo sfocato,
lasciando il languore di un'improvvisazione
mal riuscita.
Il disagio del poetare è tutto qui:
esternazioni venute male.
La penna è solo un tramite meschino,
che promette senza darti ciò che realmente
chiedi.
Un desiderio incompiuto.
Amico mio, non leggere queste sparute righe.
Provo disagio a scrivere questa confessione.
Un'ammissione che non prova,
ma che esprime tuttavia...


Share |


Poesia scritta il 16/11/2017 - 09:42
Da Giuseppe Centamore
Letta n.217 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


poetare non richiede sforzo alcuno se sei nato poeta e se no è inutile che ti sforzi. c'è del buono in questa tua bravo.

enio2 orsuni 17/11/2017 - 13:24

--------------------------------------

La poesia è tra le forme di espressione una delle più alte, perché ci mette in contatto con se stessi, perché ci culla, ci attira, ci spaventa, ci stupisce. Credi ancora in questa magia. Giulio Soro

Giulio Soro 16/11/2017 - 18:23

--------------------------------------

Bella e malinconica... vale sempre la pena scrivere anche se non sempre riusciamo ad esprimere i contenuti come vorremmo! Buona giornata

Marianna Santini 16/11/2017 - 11:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?