Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
FIGLIO...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Dall’amore dei figli

Lo sapevo che dai miei figli
doveva dipendere il mio sentimento!
Proprio dal loro potente,
universale ardore.
E io lo sento bussare forte e possente
alla porta del mio eterno vagare.


Chiedo e cerco ancora la giusta dimensione della vita,
il mio impulso,
davvero in questa che m’appare a volte
una realtà inaridita


Per me non è una novità,
semplicemente perché tutto su ognuno dei mie figli
con pazienza ho riversato
Ho regalato perfino la fonte della mia serenità.


Quella custodita con la passione
e la consapevolezza,
e per questo, adesso che non l’ho più,
vado alla ricerca in loro,
della essenzialità, della magica,
profonda, mia originaria tenerezza.


E la ritrovo proprio intatta nei lori cuori
che ho ricolmato di ogni mia letizia.
Sino all’ultima briciola l’ho donata,
come fosse la cosa più cara da me posseduta.


La rintraccio proprio nei miei figli
la mia quiete dell’eternità,
perché tutto Il mio bene
adesso lo trovo in essi collocato,
ubicato e teneramente custodito.


Ed ogni volta che voglio riavere la mia armonia,
basta un bacio sulla guancia dei mei figli
e tutto scompare come
per una semplice,
prodigiosa magia.


È tutta qua la mia realtà,
ciò che mi resta oramai della vita.
La conto oramai nelle loro mani,
nelle loro cinque dita.


(L’immagine ad acquerello allegata, così pure le altre che accompagnano i precedenti brani, sono dipinti dello stesso autore, creati per illustrare propri libri di fiabe)



Share |


Poesia scritta il 20/11/2017 - 22:13
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.166 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


e figlie so' piezz'è còre bella bella

enio2 orsuni 21/11/2017 - 13:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?