Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...
Il vento è più fredd...
Scriverò di te...
E'inutile...
Esiste un forte lega...
CIMICI CHE INVASIO...
ottobre...
Mele marce...
Molto e molto altro ...
Tace il respiro...
Vita e poesia...
Angeli custodi....
Madre dolcissima...
Re Conte...
GUARDANDO IN BASSO...
Siamo......
Avere la gioia nel c...
Sai cosa resterà...
Autunno...
IL PERDONO...
Puberale...
me ne vogl'ij luntan...
Dolore...
Ancora brilla il Sol...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'oscuro contadino (vita di un becchino)

Non è mica un bel mestiere
seppellire i morti in queste fosse nere


non è mica un lavoro tranquillo
quando la sera è buio e mi si stringe il collo.


Da fare non c'è poi molto in questo piccolo paese
dove la paga non è poi tanta alla fine del solito mese


ma è un lavoro che mi prende e che mi dà soddisfazione


quando io devo sotterrare un ladro o un imbroglione.


La mia giornata ha inizio alle prime luci dell'alba
il paese non sopporta la mia figura scialba


mi vesto in fretta e furia con giacca e cravatta scura
quando vede il mio aspetto la gente scappa ed ha paura.


Comincio il mio lavoro fischiando allegramente
preparo al meglio la casa per un nuovo acquirente


coltivo la sua terra, col badile io la pesto
mi aggiro fra le tombe, io le rimetto in sesto.


Sono sempre qui da solo, ma con intorno tanta gente
non nego di sentirmi un poco impertinente


quando dei nuovi morti voglio scoprir mestiere ed anni
ma il mio lavoro trascorre senza apparenti affanni.


Intanto si fa giorno ed arrivano i parenti
i visitatori nel vedermi non sembrano contenti


anche se di tombe gliene ho preparate tante
a madri con i fiori e con le lacrime alla fronte.


Mi chiamano "Becchino" o non mi chiamano per niente
mi credono un contadino che coltiva fiori e gente


ma il mio lavoro è onesto ed è come tutti gli altri


alla sera torno stanco e mi addormento fra le coltri.



Share |


Poesia scritta il 07/12/2017 - 18:29
Da Davide Spedaletti
Letta n.178 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


bella perché allegra
5* e dico poco Dave

enio2 orsuni 08/12/2017 - 11:50

--------------------------------------

Con la semplicità del tuo cuore ha donato a questo mestiere e a questa figura la sua dignità.


Grande Dave complimenti
buona festività


Maria Cimino 08/12/2017 - 11:28

--------------------------------------

Ciao, mi è piaciuta, perché il becchino è una figura per niente poetica, ma tu l'_hai resa simpatica.

Teresa Peluso 07/12/2017 - 20:39

--------------------------------------

Dave sei molto bravo a portare in poesia una figura non semplice...
sensibile e delicato il tuo modo

Grazia Giuliani 07/12/2017 - 19:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?