Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
Giulia...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A2

Con lo stesso tubo mastichiamo ossigeno
Tieni a mente le coordinate di questa scia
Mentre strappi pezzi di nuvola
Dove stesi siamo incendio e cenere
Issa come vela anche questa pioggia oculare
Vanità divise e culle di brina


Ti sento in ogni capello
Tana per l'inquinamento cosmico
Da liquidi, maledizioni per gli astri dormienti
Su nubi all'ipoclorito di sodio
Estratte da un disco metallico
Stese ad asciugare con la tua pelliccia a prua


Scorre in me materia oscura, àncora
Inerme come foglia sui tuoi rami
Lunghi sulla mia corteccia, vibra
Mentre radici di te fioriscono
Sento i tuoi passi,scruti e scendi
Incespicando sull'arida terra che mi appartiene


Ho dimenticato la sua fine
Sapiente scelta di non generare energia
Dalle rotazioni animali, calde
Impartisco ordini alle ombre, brucio incensi
Imploro il sole dentro te
Ungendo i devoti legni orientali


Ebano, giaciglio per organismi difettosi
Progenie di un ventre riparatore
Incapace di somministrare cure
Ogni soffio è speranza, scopami i fiori
Con pillole in partenza, l'idrometeora di sangue
Compagna solitudine


Tagliamo il vento.


«Amore, per favore, una parola»



Share |


Poesia scritta il 14/01/2018 - 00:00
Da Gianna Giuliana Scherzavi
Letta n.216 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Cara Maria, qual è la tua interpretazione?

Gianna Giuliana Scherzavi 14/01/2018 - 12:20

--------------------------------------

Trovo la tua poesia molto complessa...

Carica di mille e più sensazioni.
e se sto sbagliando a interpretare
la tua poesia..ti chiedo scusa.

Spero comunque che quel vento
ti porti quella dolce parola
che desideri.


Ciao Gianna buona domenica.


Maria Cimino 14/01/2018 - 10:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?