Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Signor Gramaticus

Fruito di fantasia
mi cingo a scrivere la rima tutta mia,
ogni giorno e come una malattia.
Gira e ti rigira che è un piacere
rimato o liberato dal mestiere
attento alla mia virgola elicrisa
peste e corna e non mi avvisa.
Allora noto e ignoro
ma tu sei troppo pignolo
se qualche H dimentico al volo
una doppia poi non manca
per tenere la tua distanza.
Qui non conta... ma le chiedo venia
lei seduto nella sue reale sedia.
Ti resta solo il merlo che si adonta
In questo circo equestre della musa
curato dal maestro come si usa.
Unico per davvero non mi pare
se ogni tanto sei bravo a malignare!
ma a carnevale ogni scherzo vale
e questo ci può stare
ma per piacere
lasciami scrivere e campare,
e rimagliare come mi pare
tanto io di questo
non devo campare.


Share |


Poesia scritta il 10/02/2018 - 12:00
Da Francesco Cau
Letta n.228 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Non ci posso far niente...quando leggo le tue rime mi diverto, che onore signor Gramaticus!!!
Bellissima la chiusa.

Margherita Pisano 11/02/2018 - 10:17

--------------------------------------

una risata fatta bene
ci solleva dalle pene
bella la chiusa 5*

enio2 orsuni 10/02/2018 - 13:04

--------------------------------------

Una bella poesia, divertente e profonda allo stesso tempo. Complimenti Francesco e buona giornata.

Paolo Ciraolo 10/02/2018 - 12:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?