Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
PER FAVORE,POETI...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...
NUMMERI di Enio 2...
Sullo scoglio...
Er chiodo fisso...
Zacchete !...
Vivimi...
UN FIORE NEL CIELO...
AGOSTO...
Il Volo...
Punti di vista...
21 aprile...
I tuoi momenti...
Bugie allo specchio....
I figli piccoli sner...
In un giardino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il mio piano

Strimpella da solo il mio piano.
Assente il maestro,
suona delle note assai confuse.
Non intercetta la giusta chiave,
se di violino o di basso.
Tasta il Do del mio dolore,
poi il Re per ricordarmi.
Mi ricordo ancora le dolci melodie che suonavamo.
Dalla scogliera rubavo le note al mare,
quando questo fra le scogli si infrangeva
e in quella schiuma che lasciava,
io nell’estasi cadevo.
Il vento nelle mie orecchie frusciava
come suoni di violino.
Io udivo
e commosso nel mio viso qualche lacrima scorsi.
Anche il sole mi parlava,
quando la mia musica udiva
e sorgendo tra le mie note si stese,
mentre la luna da lassù commossa
in assenza cadde.
E cosi le stelle custode
lo spartito chiusero
ed io adesso chiudo il coperchio della tastiera.


Share |


Poesia scritta il 11/03/2018 - 19:31
Da Salvatore Rastelli
Letta n.168 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


piaciuta Sal 5*

enio2 orsuni 12/03/2018 - 13:05

--------------------------------------

Molto bella,complimenti Salvatore.

Paolo Perrone 12/03/2018 - 11:39

--------------------------------------

UN COINVOLGENTE VERSEGGIO...
*****

Rocco Michele LETTINI 12/03/2018 - 10:48

--------------------------------------

veramente bella

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 11/03/2018 - 22:02

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?